Pressione Fiscale

La pressione fiscale, in economia, indica la percentuale di tassazione media dello Stato per il quale si pagano le tasse. In Italia è uno degli argomenti più caldi, che anima in egual misura imprenditori e lavoratori. Segui tutte le decisione in merito adottate dal Governo per ridurla o alzarla al fine di migliorare il bilancio dello Stato.

Fisco più complicato al mondo, Italia sul podio

Tasse Il Fisco italiano non è solo tra i più esosi al mondo, è anche tra i più complicati e si colloca al terzo posto della speciale classifica stilata dall’indagine “Financial complexity index 2017”, redatta da Tfm group, società multinazionale attiva nel campo della consulenza fiscale ed assicurativa. => Tasse su lavoro: Italia maglia nera A superare il Fisco italiano in ottica di complessità, su 94 ordinamenti tributari analizzati in tutto il mondo facendo una media dei risultati sulla base di 4 parametri, solo la Turchia ed il Brasile. Dunque, guardando solo all’Europa il...

Tasse su lavoro: Italia maglia nera

Tasse lavoratori L'Italia continua ad essere il Paese maglia nera per pressione fiscale: le tasse sugli stipendi raggiungono il 47,8% per un lavoratore single senza figli, contro una media OCSE del 36%, percentuale che vale il quinto posto della classifica. Si sale al terzo posto in caso di famiglia monoreddito con due figli, mentre se si guarda al costo del lavoro, si sale sopra 52mila euro (52.567 euro l'anno per ogni lavoratore single senza figli) che vale il diciassettesimo posto al mondo, contro una media OCSE di oltre 47mila euro. La conferma delle tasse troppo gravose sui lavoratori italiani arriva...

Partite IVA: allarme pressione fiscale

Pressione fiscale Pressione fiscale a livelli record per le partite IVA italiane, alle quali il Fisco “toglie” il 51% dei ricavi (simulazione effettuata sulle tasse pagate da un idraulico senza dipendenti con un reddito di 35.000 euro l’anno). A lanciare l’allarme sulle troppe tasse gravanti sulle partite IVA italiane è la CGIA di Mestre. => La pressione fiscale in Italia Eppure, secondo i calcoli effettuati dall’Ufficio studi della CGIA, nei mille giorni in cui è Presidente del Consiglio, il premier Matteo Renzi ha abbassato le tasse in misura strutturale per oltre 21 miliardi di...

Il Fisco locale nelle regioni italiane

Italia Secondo le ultime rilevazioni della Banca d'Italia sul peso del Fisco locale nelle regioni italiane, la meno tartassata è, in termini di importo annuo medio per famiglia tipo, la Valle d'Aosta (1.302 euro, un prelievo pari al 3% del reddito disponibile, nonostante l'aumento del +2,6% rispetto all'anno precedente). La più tartassata è la Campania con 2.416 euro l'anno a famiglia, in media e una differenza locale sulla media nazionale 2015 pari al +21,8% (contro il -34,3% della Valle d'Aosta). La media nazionale è di 1.983 euro. => Pressione fiscale: le novità Notevolmente...

Auto aziendali, Italia maglia nera

Flotte aziendali costi Anche sulle flotte aziendali il Fisco italiano risulta tra i più pesanti in Europa, o ha confermato l'Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria (ANIASA), che ha presentato la 15ª edizione del rapporto sullo stato di salute del comparto del noleggio veicoli e del car sharing in occasione dell'assemblea Pubblica condotta con Deloitte dal titolo "Connected Car & Renting”. Secondo l'Associazione: la deducibilità dei costi nel nostro Paese è del 20%, contro il 100% di Gran Bretagna, Francia, Germania e Spagna; la...

Il carico fiscale su auto o moto per privati e imprese

Automotive Il settore dell'automotive italiano (auto, motoveicoli e professional) è aggravato da una pressione fiscale di ben 71,6 miliardi di euro. A tirare le somme sul carico fiscale che grava su oltre 37 milioni di autovetture e 6,8 milioni di motoveicoli circolanti in Italia è l’Ufficio studi della CGIA Mestre sulla base dei dati Anfia (Associazione nazionale filiera industria automobilistica). L'aspetto peggiore della situazione evidenziata dalla CGIA è che negli ultimi anni il peso fiscale sul settore automotive è andato aumentando: +8%, pari a +5,3 miliardi di euro dal 2009 ad oggi,...

Fisco leggero: al via 51mila imprese

Pressione fiscale Probabilmente la paura di una pressione fiscale troppo gravosa non favoriva le iniziative imprenditoriali. Iniziative che hanno invece ripreso a nascere grazie al regime forfettario applicabile alle nuove imprese. In particolare nel mese di febbraio sono state avviate 51.141 nuove attività, con un significativo incremento del 18% rispetto allo stesso mese del 2015. => Stabilità 2016: Partite IVA e nuovo Regime dei Minimi Evidentemente l’ultima Legge di Stabilità, che ha portato a 10mila euro tutte le soglie di ricavi o compensi per le diverse attività ad eccezione dei...

Come ridurre le tasse in Italia, il confronto UE

UE Un Superministro europeo  e un sistema fiscale comunitario avrebbero un impatto positivo sul contribuente italiano, che alla fine pagherebbe meno tasse: secondo la CGIA di Mestre, il risparmio pro-capite sarebbe di 557 euro l'anno, 34 miliardi di euro in termini complessivi. Come si arriva a questi numeri? Effettuando un calcolo puramente teorico e ipotizzando un'armonizzazione dei sistemi fiscali dei 19 paesi dell'Euro. La pressione fiscale media dell'Eurozona è infatti pari al 41,5% del PIL, che significa 557 euro di tasse in meno rispetto al carico fiscale italiano: è quindi...

Più tasse ai privati, meno alle imprese

OCSE Per effetto della crisi, dal 2007 ad oggi, le entrate fiscali generate dalle imprese sono diminuite e per recuperare il gettito mancante ad essere aumentate sono state le imposte sui consumi. A confermarlo è stata l'OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico): il valore delle tasse versate dalle imprese è sceso di quasi un punto percentuale negli ultimi sette anni arrivando a toccare il 2,8% del PIL, contro il 3,6% registrato nel 2007, in parallelo è cresciuta la pressione fiscale sui privati. => Pensioni in Italia: rapporto OCSE e novità 2015 Più in...

Tasse imprese: carico fiscale al 44%

Pressione Fiscale La pressione fiscale che grava sulle PMI italiane è pari al 44%, in media. Il dato relativo al “corporate tax rate” 2013 è stato evidenziato dallo studio dell'Osservatorio bilanci del Consiglio nazionale dei Commercialisti col dipartimento di economia dell'Università di Genova. Il peso delle tasse sulle imprese è oscillato, nel quinquennio 2009-2013,tra il 41% e il 51%, il valore del corporate tax rate mediano più elevato è stato registrato con riferimento alle grandi imprese nel 2011, quando era pari al 53%, il più basso è stato quello delle PMI nel 2012 (38,7%). => Le...

X
Se vuoi aggiornamenti su pressione fiscale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy