Permessi Di Lavoro

Guida al riscatto INPS dei periodi di aspettativa

Spese sanitarie Il riscatto INPS dei periodi di aspettativa per motivi di famiglia ai fini pensionistici offre ai lavoratori dipendenti, pubblici e privati, la possibilità di riscattarne i relativi contributi, anche precedenti al 31 dicembre 1996 (articolo 1, comma 789 della legge 296/2006). Questo consente di raggiungere prima i requisiti per la pensione. Per fare domanda, però, è necessario che il periodo di aspettativa in questione sia documentato; inoltre, il lavoratore deve poter dimostrare, sempre presentando idonea documentazione (articolo 3 del Dm 21 Luglio 278/2000), i gravi motivi di...

Permessi allattamento al padre

Paternità Per i genitori lavoratori la legge prevede specifiche misure di conciliazione tra vita professionale e familiare che non si rivolgono solo alla madre ma anche al padre, anzi negli ultimi anni sono stati diversi i provvedimenti volti ad estendere e potenziare le tutele nei loro riguardi. => Tutele INPS per genitori lavoratori: guida completa Requisiti In particolare, il padre lavoratore ha diritto di fruire dei riposi orari per allattamento e al riconoscimento della contribuzione figurativa per le ore di riposo nelle seguenti situazioni: in alternativa alla madre lavoratrice...

Categorie protette: diritti e vantaggi per il lavoratore

Caregiver La legge 68/1999 tutela le cosiddette categorie protette di lavoratori con lo scopo di favorirne l’ingresso nel mondo del lavoro, obbligando le aziende con più di 15 dipendenti ad assumere una quota di lavoratori appartenenti alle categorie protette e incentivandole ad assumr tali tipologie di lavoratori mediante agevolazioni fiscali. => Categorie protette: le regole sull’obbligo di assunzione In base alla legge 69/1999 rientrano nella definizione di categorie protette: individui con invalidità civile di grado superiore al 45%; invalidi del lavoro con percentuale di...

Permessi e visite fiscali per malattia dei figli

Maternità Oltre che per malattia propria i lavoratori possono chiedere permessi per l'astensione facoltativa dal lavoro anche a causa della malattia del figlio o la figlia. Tale diritto spetta alla madre lavoratrice o al padre lavoratore, anche adottivi, purché dipendenti, per ogni evento di malattia di ciascun figlio fino al compimento dei 3 anni e per 5 giorni lavorativi l'anno per il figlio tra i 3 agli 8 anni. => Permessi di lavoro retribuiti per assistenza e malattia Per malattia del bambino si intende (circolare n. 79/76 del Ministero del Lavoro) la "modificazione peggiorativa dello...

Aspettativa Legge 104: stipendio per due anni

Ho la possibilità di usufruire della legge 104 per assistere mia madre invalida al 100%; mi risulta che posso mettermi in aspettativa per un massimo di due anni e in questo periodo ricevo lo stipendio dall'INPS. È vero? Lo stipendio è lo stesso che percepisco in azienda?

Rischio fallimento e permessi non goduti

L'azienda per cui lavoro a tempo indeterminato è sull'orlo della chiusura, ho accumulato molte ore tra permessi/rol ed ex festività. In caso di fallimento, diverranno crediti come gli stipendi non retribuiti o andranno perse?

Permesso biennale ex legge 104: i requisiti

Ho 64 anni, genitore di un ragazzo di 35 anni con invalidità e inabilità al lavoro 100%, legge 104 (art.3, comma 1) e pensione ed accompagnamento. Ho circa 38 anni di contributi. Posso richiedere l'APE Social o in alternativa i due anni di permesso retribuiti? Percepisco però già una pensione diretta (ex Guardia di Pubblica Sicurezza).

Malattia fino a 3 giorni con autocertificazione

Malattia Con l’approvazione del Ddl, a prima firma Maurizio Romani (senatore Gruppo Misto), appoggiato dai medici e attualmente all’esame della Commissione Affari Costituzionali del Senato i dipendenti avranno la possibilità di autocerficare la malattia fino a tre giorni, senza necessità di dover ricorrere al medico per il certificato di malattia. La misura che, inizialmente, verrebbe applicata solo al pubblico impiego, per Confindustria rischia di causare un aumento dell’assenteismo. => Secondo lavoro compatibile con assenza per malattia L’obiettivo della norma che introduce...

Pensione precoci: quota 41 e congedo straordinario

Sono un lavoratore di 57anni, a giugno 2017 maturo 40anni di contributi avendo iniziato a lavorare nel 1977: vorrei sapere se posso usufruire della legge per lavoratori precoci raggiungendo i 41 anni di contributi con 1 anno di congedo straordinario, avendo mia moglie con problemi di disabilità.

Permessi 104 in ferie e chiusura aziendale

Ferie La Legge 104/1992 il riferimento legislativo "per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate". L’articolo 33 della Legge 104 regola i permessi lavorativi in caso di disabilità e prevede la possibilità di ottenere particolari permessi per i congiunti che assistono persone disabili, per fornire loro un’adeguata assistenza morale e materiale, e per le persone gravemente disabili stesse. => Licenziamento per abuso di permessi 104 Più in particolare i familiari che assistono la persona con handicap grave (coniuge, genitore, parente di secondo grado,...

X
Se vuoi aggiornamenti su Permessi di Lavoro

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy