Modello Unico

Modello UNICOIl Modello Unico (di dichiarazione unificato compensativo, da cui l’abbreviazione Uni.Co.) viene utilizzato per presentare più dichiarazioni fiscali di soggetti che percepiscono redditi di terreni e fabbricati, di partecipazione, di lavoro autonomo (occasionale o continuativo), di lavoro dipendente, di impresa e di pensione.

Documentazione

Qui potete trovare i modelli da scaricare e compilare: Unico Persone Fisiche e PF Mini 2014 e Unico 2014 SC (Società di Capitali). In base alla tipologia del contribuente, di distinguono diversi modelli:
  • Unico Persone Fisiche.
Questo modulo va compilato da parte di coloro che devono presentare sia la dichiarazione dei redditi (in alternativa al Modello 730) sia la dichiarazione Iva. In particolare, i soggetti che hanno l’obbligo di consegnare questo modello sono i contribuenti che:
  • nell’anno precedente oggetto di dichiarazione hanno posseduto redditi d’impresa, redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita Iva, redditi diversi non compresi fra quelli dichiarabili con il modello 730;
  • nell’anno precedente e/o in quello di presentazione della dichiarazione non risultano residenti in Italia;
  • nell’anno di presentazione della dichiarazione hanno percepito redditi di lavoro dipendente erogati solo da datori di lavoro non obbligati ad effettuare le ritenute d’acconto;
  • devono presentare anche una delle dichiarazioni IVA, IRAP, Modello 770 ordinario e semplificato;
  • devono presentare la dichiarazione per conto di deceduti;
  • sono lavoratori con contratto a tempo indeterminato, il cui rapporto di lavoro è cessato al momento della presentazione della dichiarazione.
Tutti quei contribuenti che, invece, si trovano in situazioni meno complesse (non hanno cambiato il domicilio fiscale dal 1° novembre dell’anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione;  non sono titolari di partita IVA;  hanno percepito uno o più redditi da terreni, fabbricati, lavoro dipendente, attività commerciali;  vogliono fruire di deduzioni e detrazioni  per le spese sostenute; non devono presentare il modulo per conto di altri) possono tranquillamente compilare un modello Unico per Persone Fisiche Mini.
  • Unico Società di Capitali.
Anche questo modello consente di presentare sia la dichiarazione dei redditi che quella IVA. Nello specifico, deve essere presentato da parte dei cosiddetti soggetti IRES, ovvero:
  • le società per azioni e in accomandita per azioni, le società a responsabilità limitata, le società cooperative, comprese le società cooperative che abbiano acquisito la qualifica di Onlus e le cooperative sociali, le società di mutua assicurazione, nonché le società europee residenti nel territorio dello Stato;
  • gli enti commerciali (enti pubblici e privati e i trust);
  • le società di ogni tipo, tranne le società semplici, le società e le associazioni equiparate e gli enti commerciali non residenti nel territorio.
  • Unico Società di Persone.
Questo ulteriore modulo va compilato da parte di tutti i contribuenti che devono presentare, anche in tal caso, dichiarazione dei redditi e Iva e, più precisamente:
  • le società semplici;
  • le società in nome collettivo e accomandita semplice;
  • le società di armamento;
  • le società di fatto o irregolari;
  • le associazioni prive di personalità giuridica;
  • le aziende coniugali;
  • i gruppi europei di interesse economico.
  • Unico Enti Non Commerciali.
I contribuenti che, in questo ultimo caso, devono presentare Modello 730 e Iva sono quegli enti che si caratterizzano per non avere come oggetto principale lo svolgimento di una attività di natura economica. Ovvero:
  • Soggetti pubblici e privati diversi dalle società;
  • I trust che non hanno per oggetto esclusivo lo svolgimento di attività commerciali;
  • Gli organismi di investimento collettivo del risparmio, esclusi gli organi di amministrazione dello Stato, dei Comuni, delle Province e delle Regioni;
  • Le società e gli enti di qualsiasi tipo, con o senza personalità giuridica, non residenti nel territorio italiano.

Istruzioni: che cosa si deve fare

Nella maggior parte dei casi, la presentazione del Modello Unico per tutte le tipologie sin qui viste avviene per via telematica:
  • Diretta, consegnandola personalmente in qualsiasi ufficio o avvalendosi dei servizi online messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. In questo ultimo caso, il contribuente può scegliere se utilizzare il servizio telematico Fisconline, a meno che non sia tenuto a presentare  il Modello 770 per un numero di soggetti superiore a 20 e al quale si accede tramite un  codice Pin che va preventivamente richiesto all’Agenzia; il servizio Entratel, se è tenuto a presentare il modello 770 in relazione a più di 20 soggetti.
  • Tramite intermediari abilitati (professionisti, associati di categoria, Caf o altri), al quale si può chiedere supporto anche per la compilazione del modello stesso. Questi soggetti sono tenuti a rilasciare una dichiarazione di impegno, datata e sottoscritta e, entro trenta giorni dal termine previsto per la presentazione, l’originale del modello firmato dai contribuenti e la comunicazione di avvenuta ricezione da parte dell’Agenzia delle Entrate.
In alcuni casi particolari, si potrà consegnare il modello anche in formato cartaceo presso un qualunque Ufficio Postale. Si tratta di quei contribuenti che, nel caso dell’Unico per Persone Fisiche, pur possedendo redditi dichiarabili con il 730, non hanno un datore di lavoro, non sono titolari di una pensione, devono presentare la dichiarazione per conto di deceduti, sono privi di sostituti di imposta o semplicemente devono comunicare alcuni dati tramite dei quadri del Modello. Nel caso di Unico per Enti Non Commerciali, sono quei contribuenti che non sono tenuti a presentare la dichiarazione Iva o dei sostituti d’imposta o ai fini Irap.

Scadenze

Il Modello Unico, per  tutte le tipologie di contribuenti, va presentato entro 9 mesi dalla chiusura del periodo di imposta. Per l’Unico Società di Capitali e per quelle società o enti il cui esercizio coincide con l’anno solare la scadenza è fissata per il 30 settembre. Tutti coloro che possono seguire la procedura cartacea di presentazione, hanno tempo dal 2 maggio al 30 giugno per recarsi presso un qualsiasi Ufficio Postale. È bene, tuttavia, tenere sempre sott’occhio lo scadenzario dell’Agenzia delle Entrate in caso di proroghe e variazioni.

IMU, Mini IMU e cedolare secca nel 730 e UNICO PF 2014

Tasse immobili La tassazione sulla casa in continua evoluzione porta i contribuenti a fare i conti con ulteriori novità in sede di dichiarazione dei redditi 2014: nuovi campi IMU nei modelli 730 e Unico PF, nuovi calcoli per la rendita catastale, nuova IRPEF sulle case sfitte, nuove situazioni particolari, nuovi incentivi per la cedolare secca. Vediamo come si riportano le tre tasse sugli immobili nel Modello 730/2014 e in UNICO PF partendo dalla regola generale: IMU e Mini IMU in sostituzione dell'IRPEF; IRPEF (al 50%) per immobili non locati nello stesso comune dell'abitazione principale,...

Investimenti e attività estere: i nuovi tassi di cambio

Tassi di interesse Con il provvedimento 10 aprile 2014 l’Agenzia delle Entrate ha reso noti i nuovi tassi di cambio per il 2013 per gli investimenti e attività estere. Le quotazioni sono calcolate in base alla media annuale del rapporto tra l’euro e le valute extra sistema monetario comunitario, comunicata in via telematica dal Bankitalia. Si tratta dell'accertamento per l’anno 2013 del cambio in euro delle valute estere, previsto dall’art. 4, comma 4 , del decreto - legge 28 giugno 1990 n. 167, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 1990, n. 227, come sostituito dall’articolo 9,...

UNICO PF 2014: nuovo modello e istruzioni

L'Agenzia delle Entrate pubblica le modifiche al modello UNICO 2014 Persone Fisiche e relative istruzioni, apportate con provvedimento del direttore dell'Agenzia del 4 aprile: il documento contempla una lunga serie di semplici correzioni, affiancate da chiarimenti sui punti di rilievo, come ad esempio gli orientamenti interpretativi sulle novità in tema di IMU e monitoraggio fiscale: => Scarica Unico PF e Mini 2014: modelli e istruzioni IMU in dichiarazione redditi Nella compilazione del Quadro RB (redditi da fabbricati) nella colonna 10 (IMU dovuta per il 2013) bisogna inserire...

Dichiarazioni 2014, calendario scadenze

Scadenze 2014 Si avvicinano i termini previsti per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi 2014, relative all'anno d'imposta 2013. => Consulta tutte le scadenze fiscali Modello 730/2014 Per il modello 730/2014 la scadenza è prossima poiché va presentato entro il 30 aprile al proprio datore di lavoro o ente pensionistico. In alternativa ci si può rivolgere ad un CAF o intermediario abilitato, in questo caso la scadenza è fissata al 31 maggio che però quest'anno cade di sabato facendo slittare il termine al 3 giugno 2014. => Modello 730 editabile Modello 770/2014 Per il...

Dichiarazione Redditi: specifiche per UNICO, IRAP, CNM e 770

Dichiarazione redditi Rilasciate da parte dell'Agenzia delle Entrate le specifiche tecniche di trasmissione per i nuovi modelli 2014 di UNICO, IRAP, CNM e 770 relativi al periodo d’imposta 2013, dopo la loro approvazione e pubblicazione online. Le specifiche tecniche sono approvate con sette distinti provvedimenti direttoriali che spiegano ai contribuenti e agli intermediari abilitati come effettuare la trasmissione telematica presentando le dichiarazioni direttamente online. Modelli 2014 Nel dettaglio le istruzioni operative riguardano i modelli (clicca per scaricarli) : 770 ordinario; 770...

Dichiarazione redditi 2014: modelli UNICO e IRAP definitivi

UNICO e IRAP, tutti i modelli 2014 Dopo il 730, il CUD e i modelli IVA arriva anche la versione definitiva di UNICO 2014 e della dichiarazione IRAP: si completano così i modelli dichiarativi relativi al 2014, tutti disponibili sul sito dell'Agenzia delle Entrate completi di istruzioni. I sei nuovi arrivati sono: UNICO società di capitali; UNICO persone fisiche; UNICO società di persone; UNICO enti non commerciali; IRAP 2014; Consolidato nazionale mondiale. Sono stati approvati con appositi provvedimenti del direttore dell'Agenzia del 31 gennaio 2014. Vediamo con maggior precisione a cosa servono i...

Cassetto fiscale, nuovi dati sugli Studi di Settore

Cassetto fiscale, nuovi servizi online Il Cassetto Fiscale online dell'Agenzia delle Entrate, consultabile dalle Partita IVA, ha arricchito la sezione dedicata agli Studi di Settore, con informazioni aggiornate rispetto a Unico 2012, con le anomalie e gli inviti a presentare i modelli spediti al contribuente con raccomandata. Il servizio delle Entrate, attivo dallo scorso febbraio, consente di accedere alle proprie informazioni fiscali: dati anagrafici, dichiarazioni, condoni, rimborsi, versamenti effettuati con F23 e F24, dati patrimoniali, studi di settore, posizione Vies Partita IVA comunitaria). Nuovi dati Anomalie...

UNICO società di capitali e consolidato 2014

Dichiarazione redditi Pronta la bozza del modello UNICO società di capitali e consolidato 2014, da utilizzare per l'anno d'imposta 2013. Tra le novità ci sono il debutto dei criteri di valutazione adottati per i beni iscritti in bilancio e i dati relativi alle minusvalenze di valore superiore a 50 mila euro e gli spazi per le deduzioni destinate a chi investe nelle start up. Quadro RS Tante le novità inserite nel Quadro RS di UNICO Sc: un nuovo prospetto per i contribuenti che devono correggere errori contabili derivanti dalla mancata imputazione di componenti negativi nel corretto esercizio di...

UNICO Enc 2014: bozza ricca di novità

UNICO La bozza dell'UNICO Enti non commerciali 2014si presenta ricca di novità, a fronte dell'evoluzione normativa degli ultimi mesi: agevolazioni prorogate o terminate, regimi modificati, aggiustamenti e così via. Reti d'impresa Viene introdotto nella tabella generale di classificazione della natura giuridica un nuovo codice specifico per le reti d’impresa, identificate con il numero “59”, avendo l’articolo 45 del Dl 83/2012 consentito alle reti dotate di fondo patrimoniale comune di acquisire un’autonoma soggettività giuridica e di iscriversi nella sezione ordinaria del...

UNICO 2014 con più detrazioni e meno deduzioni

UNICO 2014 Pronto il modello UNICO 2014 relativo all'anno d'imposta 2013, nel quale rispetto alla precedente versione trovano posto più detrazioni e meno deduzioni. Nel modello UNICO PF 2014, la cui compilazione viene sostanzialmente uniformata al modello 730 soprattutto per quanto riguarda le modalità di inserimento dati, trovano posto alcune novità normative, tra le quali quelle inserite nel quadro dei redditi dei fabbricati per le diverse disposizioni relative all’IMU. Familiari a carico Vengono aumentate le detrazioni fiscali per i figli a carico: da 800 a 950 euro, per ogni figlio...