Legge Di Stabilità

Legge di Stabilità 2015: ecco gli emendamenti

leggestabilità Gli emendamenti alla Legge di Stabilità presentati in commissione Bilancio al Senato sono stati 3.700, di cui 1.600 dichiarati inammissibili. Ne restano 2100 destinati a diventare 500. Tra quelli presentati spiccano: proposta del Governo di estendere il reverse charge sull'IVA, da tutto l'arco parlamentare modifiche all'anticipo del TFR in busta paga, riduzione IRAP per PMI, no al caro tasse per i fondi pensione, deducibilità IMU per gli immobili produttivi. Vediamo le norme al centro del dibattito e gli orientamenti del Governo. => Legge di Stabilità 2015: le misure...

Legge di Stabilità 2015: emendamenti e ipotesi fiducia

Camera La Legge di Stabilità inizia la fase emendamenti, che si preannunciano così numerosi da far pensare all'ennesimo voto di fiducia. Sul tavolo ci sono proposte di modifica su: meccanismo di anticipo TFR, aliquote e soglie del nuovo Regime dei Minimi, beneficiari del bonus da 80 euro, agevolazioni sulle assunzioni a tempo indeterminato e riforma delle tasse sulla casa con l'accorpamento IMU e TASI.  => Speciale Legge di Stabilità 2015 Iter della Legge di Stabilità Terminate le audizioni presso le commissioni riunite di Camera e Senato, il calendario prevede il 7...

Legge di Stabilità senza crescita: aumento IVA e nuova manovra

Junker vs Renzi Quasi nulle le nuove stime di crescita avanzate da Commissione UE, Bankitalia, Corte dei Conti e ISTAT sulla Legge di Stabilità: la promozione con riserva resta, ma anche il monito all'Italia, pericolosamente sul limitare della soglia consentita deficit/PIL. Il premier Renzi difende la manovra («pretendo il rispetto che il Paese merita») - a cui risponde il Commissario UE Juncker («non sono il capo di una banda di burocrati", se così fosse "il giudizio sul bilancio italiano sarebbe molto diverso») - ma di fondo sono tutti d'accordo su un punto: evitare che scatti la clausola...

Pensioni a rischio con il TFR in busta paga

Calcolo-del-TFR Con l'anticipo del TFR in busta paga, giovani e lavoratori a basso reddito rischiano di non maturare pensioni future adeguata, mentre nell'immediato c'è il pericolo di indebolimento per la previdenza complementare: quindi, è cruciale che la misura prevista dalla Legge di Stabilità resti temporanea e motivata dalla «fase congiunturale eccezionalmente avversa». E' in estrema sintesi l'allarme lanciato dal vice direttore della Banca D'Italia, Luigi Signorini, in audizione alle commissioni Bilancio di Camera e Senato. L'anticipo del Trattamento di Fine Rapporto rischia «di incidere...

TFR anticipato: piccole imprese escluse dai benefici fiscali

TFR legge di stabilità Il TFR in busta paga non è a costo zero per tutte le PMI: le imprese con meno di 50 dipendenti perdono alcune agevolazioni sull'accantonamento del Trattamento di Fine Rapporto  nel momento in cui lo anticipano ricorrendo al credito bancario, secondo i dettami della Legge di Stabilità (articolo 6, comma 4).  A venire meno è la deduzione del 6% sulla quota di TFR annualmente destinata a forme pensionistiche complementari, nonché il mancato esonero dello 0,28% sul versamento dei contributi sociali per ciascun lavoratore. Le agevolazioni sono misure compensative previste...

PMI: Voucher IT, Sabatini Bis e Piano Export in stallo

Priorità per lo sviluppo Voucher Digitalizzazione, Export e Made in Italy, Sabatini Bis, legge sulle PMI: misure messe nero su bianco in testi di legge già in vigore ma ancora prive di attuazione per mancanza di fondi. Unica eccezione è il Bonus Ricerca, introdotto dal Destinazione Italia 2013 e rifinanziato con 2 mld di euro nella Legge di Stabilità (articolo 7): niente più limiti di platea, credito d'imposta del 25% sull'incremento di spese in R&S rispetto alla media dell'ultimo triennio per cinque anni, con investimento minimo di 30mila euro e tetto massimo agevolabile di 5 mln annui per...

Regime dei Minimi 2015: sgravi contributivi per imprese e artigiani

Tasse Il nuovo Regime dei Minimi previsto dalla Legge di Stabilità introduce semplificazioni sul fronte contributivo, ma solo per imprenditori, artigiani e commercianti (sono esclusi i professionisti). Le novità sono contenute nei commi 23-31 dell'articolo 9, dedicato alla Riforma del Regime dei Minimi, che in estrema sintesi comporta: aliquota forfettaria al 15%, calcolo imponibile con sistema di coefficienti, abolizione limiti temporali o di età per la permanenza nel regime con tassazione semplificata e, appunto, agevolazioni contributive, che cessano di avere applicazione dall'anno...

TFR in busta paga per il 18% dei lavoratori

La misura introdotta dal governo Renzi con la Legge di Stabilità 2015 che consente ai dipendenti di anticipare il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) maturato in busta paga rischia di essere un flop. Valutando probabilmente gli aspetti negativi all'anticipo del TFR in busta paga, come l'aumento dell'imponibile ISEE e la tassazione IRPEF ordinaria, meno di 2 lavoratori su 10 sceglieranno questa opzione il prossimo anno. => TFR in busta paga: a rischio agevolazioni ISEE TFR in busta paga La previsione è frutto di un sondaggio condotto da Confesercenti in collaborazione con SWG:...

Jobs Act: cosa chiedono le Regioni?

Jobs Act Le Regioni hanno presentato un pacchetto di emendamenti al Jobs Act in occasione dell’audizione in Commissione Lavoro, un insieme di proposte e indicazioni che accolgono e in parte aggiustano il tiro di alcune delle misure contenute nella riforma del lavoro promossa dal Governo Renzi. La delegazione della Conferenza delle Regioni, coordinata da Gianfranco Simoncini (assessore al Lavoro della Regione Toscana), ha in primis richiesto il superamento della cassa integrazione in deroga giudicato come  «un elemento di forte ingiustizia tra lavoratori». => Riforma Lavoro: il nuovo Jobs...

Regime dei Minimi 2015: addio spese deducibili

Tasse Con una semplificazione estrema, che serve a rendere l'idea, si può dire che il nuovo Regime dei Minimi previsto dalla Legge di Stabilità 2015 è una sorta di studio di settore forfettario: di fatto, cambia il modo in cui si calcola l'imponibile, con l'eliminazione delle spese deducibili, sostituite da un coefficiente, che varia a seconda delle diverse categorie. Imponibile La prima cosa da fare per il contribuente, impresa o professionista, è calcolare l'imponibile lordo applicando il coefficiente relativo alla propria categoria di ricavi. Questa operazione sostituisce...

X
Se vuoi aggiornamenti su Regime dei Minimi 2015: addio spese deducibili

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy