Legge Di Stabilità

Mini IMU: proroga nella Legge di Stabilità

Mini IMU, come si paga con F24 o bollettino postale Proroga al 24 gennaio 2014 per la mini IMU, ovvero il versamento del 40% della differenza tra l’aliquota deliberata dai Comuni e quella standard decisa dallo Stato (0,4%): è una delle ultime novità della Legge di Stabilità. Inizialmente il termine per il conguaglio IMU era stato fissato al 16 gennaio, poi un emendamento alla Legge di Stabilità presentato dal relatore Maino Marchi (Pd) in Commissione Bilancio alla Camera ha introdotto il differimento del pagamento della mini rata IMU. L'obiettivo dell'emendamento è di concedere maggiore tempo ai CAF per effettuare i conteggi, in...

POS per professionisti da gennaio 2014: niente rinvio

Carte di debito L'obbligo per commercianti, professionisti e studi professionali di dotarsi di POS per il pagamento tramite carte di debito scatterà senza rinvii dal 1° gennaio 2014, così come previsto dall’articolo 15 del Decreto Sviluppo Bis (DL 179/2012). Emendamento al Ddl Stabilità Un emendamento alla Legge di Stabilità, presentato da Enrico Zanetti responsabile politiche fiscali di Scelta Civica e vicepresidente della Commissione Finanze della Camera, chiedeva di far slittare l'obbligo di POS al 1° gennaio 2015 ma è stato bocciato. Ma Zanetti non si arrende e su Facebook scrive:...

Legge di Stabilità, i nuovi emendamenti

Destinazione Italia, via libera della Camera Le nuove imposte 2014 sugli immobili, mini IMU e IUC  si detrarranno l'una l'altra: lo prevede uno dei (tanti) emendamenti alla Legge di Stabilità in commissione Bilancio alla Camera. Ne sono stati depositati oltre 3mila, di cui 1.200 inammissibili mentre sugli altri resta da fare un lungo lavoro di scrematura. Vediamo i più rilevanti: IMU e IUC Imposta sugli immobili: si prevede di pagare la mini IMU di gennaio ma di rendere la somma detraibile dalla IUC 2014 (che sugli altri immobili si somma all'IMU, eliminata per le abitazioni principali). La prima è stata introdotta dal Decreto...

Stabilità: emendamento cambia la Tobin Tax

Tobin Tax, emendamenti alla Legge di Stabilità Aliquote inferiori ma applicazione su un maggior numero di prodotti finanziari: è un emendamento sulla Tobin Tax presentato in Commissione Bilancio alla Camera nel corso del dibattito sulla Legge di Stabilità, che però suscita perplessità nel mondo della Finanza. Emendamento al Ddl Stabilità L'obiettivo è incassare di più, visto che le stime di gettito dalla Tobin Tax si sono rivelate un fiasco: 159 milioni invece di un miliardo. L'imposta sulle transazioni finanziarie scenderebbe a 0,01% (da 0,1%), colpirebbe tutte le operazioni nella stessa misura (compresi i derivati, sui...

Professionisti: deducibilità costi formazione al 100%

Deducibilità spese di formazione La Rete delle Professioni Tecniche (RPT) chiede con un emendamento al Ddl Stabilità che venga modificato il comma 5, art. 54 del Testo Unico delle imposte sui redditi (D.P.R. 917/1986) così da rendere totale la deducibilità delle spese di formazione dei professionisti resa obbligatoria dalla Riforma delle professioni. Deducibilità dei costi della formazione In sostanza la RPT chiede che venga aumentata dal 50% al 100% la possibilità di detrarre dal reddito i costi sostenuti per l’aggiornamento professionale, proprio perché dovenuto obbligatorio con il D.P.R. n. 137/2012 di...

Professionisti e POS: emendamento al Ddl Stabilità

POS obbligatorio L'obbligo di dotarsi di POS e ad accettare pagamenti tramite carte di debito (come i bancomat), previsto a partire dal 1° gennaio 2014 dal Decreto Crescita 2.0 (DL n. 179/2012), continua a non piacere ai soggetti obbligati (esercenti l’attività di vendita di prodotti e di prestazioni di servizi compresi i professionisti) tanto che la Rete delle Professioni Tecniche (RPT) chiede con un emendamento al Ddl Stabilità che venga modificato per non penalizzare inutilmente i professionisti. Emendamento al Ddl Stabilità Le proposte della Rete delle Professioni Tecniche sono state...

Ddl Stabilità: notai garanti nelle vendite immobiliari

Compravendite immobiliari D'ora in poi saranno i notai a fare da garanti nelle compravendite immobiliari, facendo da mediatori: la transazione economica arriverà a compimento solo in seguito alla registrazione del contratto e non, come avviene oggi, al momento della sua stipula. La novità è contenuta nella Legge di Stabilità 2014, nella versione approvata dal Senato e ora attesa all'esame della Camera. Se il tutto dovesse essere confermato l'acquirente verrà maggiormente tutelato, perché il pagamento verrà portato a termine solo al momento dell'effettivo passaggio di proprietà. Notaio Al momento del...

Legge di Stabilità: aumenta il bollo sul risparmio

Le tasse sul risparmio nella Legge di Stabilità Fra le pieghe della Legge di Stabilità, così come è uscita dal Senato, c'è una mini stangata sui risparmi con il rialzo allo 0,2% dell'imposta di bollo sui prodotti finanziari, che riguarda ad esempio strumenti relativamente diffusi come i conti deposito o i fondi comuni d'investimento e che è previsto prenda il via dal 1° gennaio 2014. Attualmente, il balzello è allo 0,15%, e fra l'altro è già stato alzato rispetto allo 0,1% del 2012 (primo anno di applicazione, in base al Salva Italia di fine 2011). Piccoli investimenti penalizzati La soglia minima resta ferma a 34,2 euro che...

Legge di Stabilità: tagliare ancora il cuneo fiscale

Legge di Stabilità, come ridurre ancora il cuneo fiscale Per migliorare la Legge di Stabilità sul fronte imprese, partendo dalla riduzione del cuneo fiscale, le associazioni imprenditoriali hanno chiesto nuove modifiche al testo del Ddl Stabilità approvato dal Senato, in seconda lettura alla Camera. Un emendamento, annunciato dal presidente della commissione Bilancio, Francesco Boccia, vincolerà i risparmi della Spending Review a un Fondo che alimenti il taglio del costo del lavoro per le imprese. Sul meccanismo ci sarebbe un accordo fra i partiti di maggioranza, da tradursi in un «emendamento del relatore o dei gruppi parlamentari che...

Decreto IMU: la beffa IRES per le imprese

Tasse imprese, l'acconto Ires si mangia il taglio al cuneo fiscale Non bastava la delusione per la clausola di salvaguardia (che si sperava non scattasse) alle imprese italiane, per le quali al danno si unisce la beffa: l'aumento dell'acconto IRES e IRAP per le società di capitali (contenuto nel Decreto che abolisce il saldo IMU) vanifica il taglio del cuneo fiscale in favore delle imprese (contenuto nella Legge di Stabilità).  In pratica, il rincaro vale più dello sconto sui premi INAIL in Finanziaria 2013. Gli acconti Ecco i calcoli dell'ufficio studi Confcommercio: l'aumento di un punto e mezzo degli acconti vale 1,147 miliardi e...

X
Se vuoi aggiornamenti su Decreto IMU: la beffa IRES per le imprese

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy