Legge Di Stabilità

Bonus 80 euro strutturale: come funziona

Bonus in busta paga Per il lavoratore sostanzialmente non cambia nulla, mentre ci sono differenze sul fronte degli adempimenti dell'azienda dopo le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 al bonus di 80 euro in busta paga per i dipendenti che guadagnano fino a 26mila euro annui. La manovra ha infatti reso strutturale il bonus in busta paga, rendendolo in pratica un aumento e cambiandone la natura tecnica, trasformandolo in detrazione. Vediamo una breve guida sul nuovo meccanismo del bonus, contenuto nei commi da 12 a 15 della Legge di Stabilità. => Legge di Stabilità: il bonus 80 euro e le...

Tetto massimo alle pensioni: guida alle regole

pensioni (1) Ecco come si calcola il nuovo tetto massimo sulle pensioni di coloro che hanno ancora diritto al sistema retributivo ma calcolano una quota contributiva sullo stipendio dal 2012 in poi: la Legge di Stabilità corregge una sorta di falla che era contenuta nella precedente normativa, stabilendo che l'importo della pensione non può comunque superare quanto sarebbe spettato con l'intero calcolo retributivo. In parole semplici, l'assegno non può superare l'80% dell'ultimo stipendio. => Pensioni d'oro, il tetto all'80% dal 2015 per tutti gli assegni Normativa Partiamo con i...

IVA, tutte le misure della Legge di Stabilità 2015

IVA Per professionisti e autonomi a partita IVA, il provvedimento forse più rilevante contenuto nella Legge di Stabilità è la Riforma del Regime dei Minimi, su cui fra l'altro il Governo ha annunciato interventi correttivi nel corso del 2015 (a favore in particolare dei giovani professionisti). Ma la manovra contiene anche diverse altre misure relative all'IVA, fra cambi di aliquote, reverse charge e split payment, semplificazioni dichiarative, che riguardano quindi sia le partite IVA sia i consumatori. => Vai allo sSpeciale sulla Legge di Stabilità 2015 Regime dei minimi Molto in...

Comunicazione dati IVA: guida alle semplificazioni

IVA La Legge di Stabilità 2015, tra le semplificazioni degli adempimenti introdotte, ha eliminato a partire dal 2016 (anno d'imposta 2015) l’obbligo di presentazione della comunicazione dati IVA, finora prevista annualmente in via telematica (Legge n. 190/2014, art. 1, comma 641). Tale comunicazione, solitamente prevista entro il mese di febbraio (art. 8-bis, D.P.R. n. 322/1998), è stata istituita per ottemperare agli obblighi comunitari, ovvero al calcolo delle “risorse proprie” che ciascuno Stato Membro deve versare al bilancio della UE. Dal 2015 quindi a riepilogare tutte le...

Tributi omessi: guida al ravvedimento operoso

Tasse locali La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto novità anche in tema di ravvedimento operoso, che è stato reso più flessibile e sono stati eliminati i limiti temporali, ma ci sono anche semplificazioni del rapporto fisco contribuente, cambiamenti su una serie di termini di notifica e diverse norme finalizzate a favorire la compliance fiscale. La Legge di Stabilità 2015 prosegue così sulla strada tracciata dalla delega fiscale, e in attuazione della quale sono già stati fatti passi significativi come il 730 precompilato, che parte proprio da questo 2015. L'obiettivo è sempre quello di...

Lazio: Bilancio e Legge di Stabilità 2015

Legge di Stabilità Il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato la Legge di Stabilità Regionale 2015 e il Bilancio di previsione 2015-2017, definendo nuove misure sia per saldare i debiti dell’amministrazione con le imprese locali sia per tagliare gli sprechi e ottimizzare la spesa.  Tra le iniziative varate, anche la previsione di un ulteriore stanziamento di 250 milioni di euro necessari per allineare i tempi di pagamento locali agli standard europei. => Addizionale IRPEF 2015 ridotta in Lazio Legge di Stabilità Lazio Secondo quanto previsto dalla Legge di Stabilità, l’IRPEF per il 2015 è...

Legge di Stabilità 2015: i finanziamenti per le imprese

Finanziamenti Sono numerosi i finanziamenti alle imprese, PMI in primis, previsti dalla Legge di Stabilità 2015. Si va dal Fondo di Garanzia per le PMI esteso alle imprese fino a 500 dipendenti, agli incentivi aggregazioni di impresa a tutte le reti finalizzate ad attività innovative, ai finanziamenti per particolari settori economici, agli incentivi per l'agricoltura. A queste misure si aggiungono gli sconti IRAP sul costo del lavoro, le detrazioni per le imprese senza dipendenti, il bonus assunzioni e le misure per le PMI che devono anticipare il TFR. => Legge di Stabilità 2015, spunti critici...

Moratoria mutui: i costi dell’operazione

Moratorie mutui In questo periodo di crisi sono numerosi gli imprenditori e le famiglie che non riescono a pagare le rate del mutuo. Una possibilità interessante è quella di sospendere il versamento delle rate per un certo periodo di tempo. Ma questa opzione deve essere attentamente valutata perché se da una parte si tratta di un’ottima soluzione in questi tempi di crisi di liquidità, dall'altra l'operazione ha un costo, spesso anche elevato. => Stretta Prestiti PMI, la metà non paga le rate Costi moratoria Si tratta quindi di un'operazione che concede una boccata d'ossigeno a PMI e...

Nuovo Regime Minimi con apertura di Partita IVA

Partita IVA La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto importanti modifiche al Regime dei Minimi cambiando aliquota, requisiti, soglie di reddito e coefficienti per calcolare l'imponibile. A breve l'Agenzia delle Entrate dovrebbe pubblicare nuovi modelli di dichiarazione inizio attività, aggiornati con le novità normative, ma nel frattempo chi avvia una nuova impresa o attività professionale può comunque accedere al nuovo Regime dei Minimi nel momento in cui apre la partita IVA. Lo ha comunicato la stessa Agenzia delle Entrate per chiarire che il nuovo Regime dei Minimi entra effettivamente in...

Legge Stabilità 2015, spunti critici dalle PMI

Legge di Stabilità 2015 Il credito d'imposta del 10% concesso alle micro imprese non è sufficiente, l'estensione del Fondo di Garanzia alle grandi aziende rischia di snaturarne la missione, bisogna evitare che scatti la clausola di salvaguardia sull'IVA, che avrebbe effetti deleteri sui consumi: sono alcune delle principali critiche che arrivano dal mondo delle PMI alla Legge Stabilità 2015. Resta, sia da parte di Rete Imprese Italia sia da Confcommercio, un giudizio complessivamente positivo sulla manovra, che rispetto al passo presenta novità sul fronte delle misure espansive (taglio cuneo fiscale, aumento...

X
Se vuoi aggiornamenti su Legge Stabilità 2015, spunti critici dalle PMI

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy