Legge Di Stabilità

La Legge di Stabilità è la denominazione "rinnovata" della tradizionale Manovra Finanziaria. L'iter ha inizio in Autunno con la predisposizione del Disegno di legge di Stabilità e la successiva approvazione dello schema di Governo in Consiglio dei Ministri, pronto per la successiva ratifica degli interventi emendativi alla Legge, che intanto entra in vigore a gennaio dell'anno successivo.

La Legge di Stabilità 2015, presentata dal Governo nel CdM del 15 Ottobre e firmata dal Presidente della Repubblica il 24 Ottobre, prevede misure che focalizzano sul taglio del cuneo fiscale (costo del lavoro) per imprese (sgravi IRAP sulla componente lavoro) e dipendenti (Bonus IRPEF in busta paga da 80 euro), la possibilità di anticipo TFR, assunzioni agevolate con azzeramento per tre anni dei contributi sui nuovi contratti a tempo indeterminato, numerose novità in materia di IVA.

Non sono previsti interventi relativi alla riforma delle pensioni se non uno slittamento al 10 del mese per il pagamento degli doppi assegni previdenziali INPS-INPDAP ed un aumento della tassazione su fondi pensione e previdenza privata. Saltata anche la norma che avrebbe dovuto unificare le due imposte sulla casa TASI-IMU.

=> Legge di Stabilità 2015: versione finale pre-emendamenti.

=> Scarica il testo in pdf della Legge di Stabilità 2015 in discussione alle Camere.

Su PMI.it trovate gli approfondimenti e gli strumenti per calcolare le imposte IMU e TASI, con le novità su IRPEF, IRAP e IVA 2014-2015 in base alle novità normative.

Reverse Charge IVA: circolare applicativa del Fisco

Contabilità Quali sono con precisione i comparti del settore edile  e di quello energetico a cui viene esteso il sistema del Reverse Charge IVA, chiarimenti sulle varie definizioni tecniche che consentono l'applicazione del meccanismo: è tutto contenuto nella circolare dell'Agenzia delle Entrate 14/E del 27 marzo sulle modifiche all'inversione contabile IVA introdotte con la Legge di Stabilità 2015, che estende il sistema a nuove operazioni. => Reverse Charge IVA: le operazioni soggette a inversione contabile Le novità sono contenute nei commi 629 e 631 dell'articolo 1 della manovra...

Pensioni 2015: definiti gli assegni ex-INPDAP

Pensioni d'oro I pensionati iscritti alla gestione ex INPDAP (dipendenti pubblici) ricevono le certificazioni delle pensioni 2015 senza il conteggio della quota contributiva maturata a decorrere dal 2012: lo comunica l'INPS, con messaggio 2200/2015, relativo all'applicazione della norma inserita nella Legge di Stabilità. Si tratta della norma in manovra in base alla quale l'importo totale della pensione non può mai superare la somma che risulterebbe dal calcolo con il sistema retributivo. => Tetto massimo alle pensioni: guida alle regole Si tratta di una sorta di tetto alle pensioni d'oro di...

5xmille: pronte le istruzioni 2015

5 per mille È iniziata il 26 marzo la campagna 5 per mille 2015, gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche hanno tempo fino al prossimo 7 maggio per inoltrare la domanda attraverso la procedura telematica predisposta dall'Agenzia delle Entrate: gli adempimenti sono descritti nella circolare 13/E/2015 dell'Agenzia delle Entrate, che recepisce le novità della Legge di Stabilità. L'articolo 1 comma 154 della manovra stabilisce che il 5 per mille diventi strutturale, finanziato con 500 milioni di euro all'anno. => Vai allo Speciale sul 5xmille Nuova modalità di...

Assunzioni agevolate 2015: 80% stabilizzazioni

Assunzioni personale qualificato, il decreto sul credito d'imposta La decontribuzione prevista in caso di stipula di contratti di lavoro a tempo indeterminato, prevista dalla recente Legge di Stabilità, non ha prodotto esattamente gli effetti sperati. Più in particolare, piuttosto che di vere e proprie assunzioni agevolate con aumenti occupazionali, si tratta di stabilizzazioni: l'80% dei datori di lavoro ha infatti beneficiato degli sconti contributivi per stabilizzare lavoratori con contratto a progetto e solo un 20% ha stretto nuovi rapporti di lavoro. Dunque, per ora, non si è ottenuto l'incremento occupazionale sperato. => Come ottenere...

Assunzioni agevolate in 76mila imprese

Assunzioni agevolate Le misure a favore delle assunzioni agevolate attuate dal Governo stanno dando i primi risultati: «In 20 giorni, ossia dall’1 al 20 febbraio, 76mila imprese hanno richiesto di assumere con la decontribuzione». È quanto rivelato dal presidente INPS, Tito Boeri, con riferimento agli sconti contributivi concessi dalla Legge di Stabilità 2015 ai datori di lavoro che assumono nuovi lavoratori con contratto a tempo indeterminato. => Tutele crescenti: calcoli su indennizzi e decontribuzione Si tratta di dati incoraggianti anche per l'economia del Paese, sottolinea Boeri, il quale...

Fondi pensione 2015, informativa entro marzo

fondi pensione Fondi pensione 2015, conto alla rovescia per l'informativa annuale agli iscritti, da effettuare entro il 31 marzo completa di comunicazione annuale e progetto esemplificativo personalizzato. Da anni la COVIP (commissione vigilanza sui fondi pensione) insiste sulla trasparenza di questo adempimento nei confronti degli iscritti. La comunicazione fondi pensione 2015 si arricchisce di nuove informazioni, con le novità introdotte dalla Legge di Stabilità in tema di tasse sui rendimenti. => Fondi pensione 2015, la corretta tassazione La manovra ha alzato al 20% l'aliquota fiscale, dal...

Reverse Charge IVA: ricorso UE di Confindustria

Confindustria La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto diverse novità in tema di IVA, tra cui l'estensione del meccanismo dell’inversione contabile (reverse charge) - per cui l’obbligo IVA riguarda l’acquirente e non il venditore - anche alle prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative a edifici, trasferimenti di quote di emissioni di gas a effetto serra, trasferimenti di altre unità che possono essere utilizzate dai gestori per conformarsi alla direttiva 2003/87/CE e di certificati relativi al gas e all’energia elettrica,...

Buoni pasto, esenzioni fiscali e novità 2015

Buoni pasto La  Legge Stabilità 2015 ha previsto un aumento del limite di esenzione fiscale applicabile ai buoni pasto acquistati per i dipendenti, che passa da 5,29 a 7 euro per ciascuno buono emesso su base giornaliera. La novità entra in vigore però dal 1 luglio 2015 e solo per i ticket emessi in formato elettronico che danno al possessore il diritto di ottenere, con gli esercizi convenzionati con la società, l’emissione di buoni. => Legge di Stabilità 2015: sintesi delle novità Beneficiari I buoni pasto sono benefit che l’azienda concede ai dipendenti, in alternativa al servizio di...

TFR in busta paga: al via da marzo

Dal primo marzo, quindi dalla prossima settimana, i lavoratori dipendenti potranno scegliere se farsi anticipare o meno il TFR in busta paga utilizzando uno strumento previsto dalla Legge di Stabilità 2015: ricordiamo brevemente cosa deve fare il lavoratore e quali sono gli adempimenti dell'azienda. Per le PMI sotto i 50 dipendenti, c'è la possibilità di chiedere alla banca finanziamenti agevolati per anticipare il TFR in busta paga senza pesare sulla liquidità aziendale. La norma sull'anticipo del TFR, trattamento di fine rapporto, è contenuta nel comma 26 della legge 190/2014, la...

Legge di Stabilità promossa dall’UE

UE La Legge di Stabilità 2015 passa l'esame della Commissione Europea, questo significa che non ci sarà alcuna procedura per deficit eccessivo per l'Italia. Nel documento di analisi dei conti pubblici approvato dall'UE si legge: "L'Italia sta sperimentando squilibri macroeconomici eccessivi che richiedono un'azione politica decisa e un monitoraggio specifico. In un contesto di crescita debole protratta nel tempo e di una produttività costantemente bassa i rischi che derivano da un livello molto alto del debito pubblico e dalla debolezza della competitività di costo e non sono aumentati...

X
Se vuoi aggiornamenti su Legge di Stabilità promossa dall'UE

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy