Legge Di Stabilità

La Legge di Stabilità è la denominazione "rinnovata" della tradizionale Manovra Finanziaria. L'iter ha inizio in Autunno con la predisposizione del Disegno di legge di Stabilità e la successiva approvazione dello schema di Governo in Consiglio dei Ministri, pronto per la successiva ratifica degli interventi emendativi alla Legge, che intanto entra in vigore a gennaio dell'anno successivo.

La Legge di Stabilità 2015, presentata dal Governo nel CdM del 15 Ottobre e firmata dal Presidente della Repubblica il 24 Ottobre, prevede misure che focalizzano sul taglio del cuneo fiscale (costo del lavoro) per imprese (sgravi IRAP sulla componente lavoro) e dipendenti (Bonus IRPEF in busta paga da 80 euro), la possibilità di anticipo TFR, assunzioni agevolate con azzeramento per tre anni dei contributi sui nuovi contratti a tempo indeterminato, numerose novità in materia di IVA.

Non sono previsti interventi relativi alla riforma delle pensioni se non uno slittamento al 10 del mese per il pagamento degli doppi assegni previdenziali INPS-INPDAP ed un aumento della tassazione su fondi pensione e previdenza privata. Saltata anche la norma che avrebbe dovuto unificare le due imposte sulla casa TASI-IMU.

=> Legge di Stabilità 2015: ecco la versione finale.

=> Scarica il testo definitivo in pdf della Legge di Stabilità 2015.

Su PMI.it trovate gli approfondimenti e gli strumenti per calcolare le imposte IMU e TASI, con le novità su IRPEF, IRAP e IVA 2014-2015 in base alle novità normative.

Canone RAI: torna lo spettro in bolletta

Canone RAI Canone RAI in bolletta elettrica, indipendentemente dal possesso di un televisore o apparecchio predisposto a ricevere il segnale TV: è l'obiettivo del Governo Renzi, che con un emendamento alla Legge di Stabilità 2015 - confermato dal viceministro dell'Economica, Enrico Morando - ha rispolverato la tanto contestata misura. => Canone RAI: Riforma nella Legge di Stabilità 2015 Canone RAI in bolletta Morando ha comunque anticipato anche la possibilità di concedere l'esenzione dal canone RAI per la fascia di reddito fino a 7.500 euro, mentre per tutti gli altri si parla di una...

Imposta di bollo virtuale dal 2015: online il modello ufficiale

Imposta di bollo Uno degli effetti della Legge di Stabilità 2014 è il via all'imposta di bollo virtuale e l'arrivo online del modello ufficiale da trasmettere per via telematica. Proprio in questi giorni l’Agenzia delle Entrate ha approvato, con il provvedimento direttoriale n. 146313/2014, il modello per la dichiarazione dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale con le relative istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica. Tale modello dovrà essere utilizzato a partire dal 1° gennaio 2015 da parte dei soggetti autorizzati all’assolvimento dell’imposta di bollo in...

Regime dei Minimi all’8%: emendamento e opzioni per aderire

Regime Minimi 2015 Fra gli emendamenti alla Legge di Stabilità 2015 anche una proposta di aliquota al 7-8% per il nuovo Regime dei Minimi (Forfait al 15%) cambiando anche i tetti ai ricavi massimi. Resterebbe invece inalterata la struttura di base del nuovo regime forfettario, per cui decadono sia il limite dei cinque anni che quello di età (in pratica il contribuente può restare nel Regime dei Minimi fino a quando rientra nei requisiti di redditi previsti). => Regnime dei Minimi, i vantaggi per le nuove attività Forfait 8% L'emendamento del sottosegretario Enrico Zanetti in commissione...

Minimi 2015: se il regime ordinario è più conveniente

Regime dei minimi Prenderanno il via a partire dal 1° gennaio 2015 le nuove regole previste dalla Riforma del Regime dei Minimi, introdotta con la Legge di Stabilità 2015, che per molte Partite IVA si riveleranno meno convenienti del regime ordinario. L'idea del nuovo Regime dei Minimi è di andare incontro alle esigenze dell’imprenditoria marginale ma, mettendo a confronto costi e benefici, probabilmente saranno pochi ad optare per il nuovo regime forfettario. Lavoro autonomo Per quanto riguarda i liberi professionisti, per chi è in possesso di un reddito di 15mila euro (tetto massimo fissato per...

Legge di Stabilità: IMU-TASI e SISTRI tra gli emendamenti

Camera Cartelle esattoriali a rate, nuove Web e Local Tax, proroga SISTRI ed Ecobonus, rifinanziamento Sabatini Bis, detrazioni IMU sui beni d'impresa: c'è anche questo tra i 500 emendamenti alla Legge di Stabilità rimasti sul tavolo su 3.700 presentati, a cui si aggiungeranno quelli di Commissione e Governo con esame a partire dal 17 novembre. La discussione sulla Legge di Stabilità nell'aula di Montecitorio è invece fissata per il 27 novembre. Vediamo in dettaglio le principali proposte di modifica. Debiti fiscali Un emendamento chiede di rateizzare le pendenze tributarie per...

Adempimenti IVA aboliti nella Legge di Stabilità 2015

IIVA La Legge di Stabilità 2015 abolisce alcuni adempimenti in materia di IVA per i contribuenti nell'ottica di promuovere la semplificazione fiscale: le nuove regole (art. 44 comma 18, con modifiche al DPR n. 322 del 1998) entreranno in vigore dal 2016 (periodo d’imposta 2015) e porteranno all'eliminazione complessiva di circa 3.300.000 comunicazioni ogni anno. Semplificazioni IVA Comunicazione dati IVA  senza obbligo. Dichiarazione IVA unificata senza obbligo. Dichiarazione annuale IVA entro il 28 febbraio. Comunicazione dati IVA Dal 2016 decade l’obbligo di presentare...

Legge di Stabilità e PMI: la pagella RETE Imprese Italia

Legge in sintesi RETE Imprese Italia mette i voti alla Legge di Stabilità: in audizione presso le commissioni di Camera e Senato,  ha espresso in generale un parere positivo sulla manovra, che muove verso «un'inversione di tendenza rispetto a un atteggiamento eccessivamente rigorista sin ora adottato e che introduce tratti espansivi sicuramente apprezzabili».   Quel che manca Sarebbero necessari più sforzi per stimolare gli investimenti pubblici e privati, misure per il rilancio dell'Edilizia, sostegno alla Green Economy e alla sua filiera, misure per l'innovazione e la diffusione...

Canone RAI: Riforma nella Legge di Stabilità 2015

Canone RAI Tra le misure contenute nella Legge di Stabilità 2015 potrebbe essere inserita anche la riforma del canone RAI e ora il testo che introduce modifiche sul fronte dell'imposta sulla detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive è in attesa di ricevere il via libera del premier Matteo Renzi. => Canone RAI: pronto decreto di riforma Tempistiche Il tempo stringe visto che i primi bollettini del canone RAI dovranno essere inviati entro i primi di dicembre. Il nuovo sistema è stato predisposto dal Sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello...

Regime Minimi 2015: niente riduzione contributi per over 65

Regime dei minimi Cambiano gli sconti contributivi previsti per i contribuenti minimi con la nuova Riforma del Regime dei Minimi prevista dalla Legge di Stabilità 2015, che cancella la riduzione dei contributi per gli over 65. Si tratta della riduzione sui contributi pensionistici con esclusione della contribuzione per la tutela della maternità, per gli orfani dei lavoratori e, qualora prevista, per l’assicurazione conto gli infortuni. => Regime dei Minimi 2015: riforma e novità Sconti contributivi over 65 A prevedere la riduzione dei contributi dovuti sia sul minimale di reddito che sulla parte...

Legge di Stabilità 2015: ecco gli emendamenti

leggestabilità Gli emendamenti alla Legge di Stabilità presentati in commissione Bilancio al Senato sono stati 3.700, di cui 1.600 dichiarati inammissibili. Ne restano 2100 destinati a diventare 500. Tra quelli presentati spiccano: proposta del Governo di estendere il reverse charge sull'IVA, da tutto l'arco parlamentare modifiche all'anticipo del TFR in busta paga, riduzione IRAP per PMI, no al caro tasse per i fondi pensione, deducibilità IMU per gli immobili produttivi. Vediamo le norme al centro del dibattito e gli orientamenti del Governo. => Legge di Stabilità 2015: le misure...

X
Se vuoi aggiornamenti su Legge di Stabilità 2015: ecco gli emendamenti

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy