Legge Di Stabilità

La Legge di Stabilità è la denominazione "rinnovata" della tradizionale Manovra Finanziaria. L'iter ha inizio in Autunno con la predisposizione del Disegno di legge di Stabilità e la successiva approvazione dello schema di Governo in Consiglio dei Ministri, pronto per la successiva ratifica degli interventi emendativi alla Legge, che intanto entra in vigore a gennaio dell'anno successivo.

La Legge di Stabilità 2015, presentata dal Governo nel CdM del 15 Ottobre e firmata dal Presidente della Repubblica il 24 Ottobre, prevede misure che focalizzano sul taglio del cuneo fiscale (costo del lavoro) per imprese (sgravi IRAP sulla componente lavoro) e dipendenti (Bonus IRPEF in busta paga da 80 euro), la possibilità di anticipo TFR, assunzioni agevolate con azzeramento per tre anni dei contributi sui nuovi contratti a tempo indeterminato, numerose novità in materia di IVA.

Non sono previsti interventi relativi alla riforma delle pensioni se non uno slittamento al 10 del mese per il pagamento degli doppi assegni previdenziali INPS-INPDAP ed un aumento della tassazione su fondi pensione e previdenza privata. Saltata anche la norma che avrebbe dovuto unificare le due imposte sulla casa TASI-IMU.

=> Legge di Stabilità 2015: versione finale pre-emendamenti.

=> Scarica il testo in pdf della Legge di Stabilità 2015 in discussione alle Camere.

Su PMI.it trovate gli approfondimenti e gli strumenti per calcolare le imposte IMU e TASI, con le novità su IRPEF, IRAP e IVA 2014-2015 in base alle novità normative.

Deduzione IRAP 2015: i criteri di calcolo

IRAP Disposizioni particolari per i lavoratori agricoli, esclusione enti non commerciali, criteri di calcolo: ci sono una serie di casi specifici per la fruizione della deduzione IRAP sul costo del lavoro dipendente prevista dalla Legge di Stabilità (commi da 20 a 25 della legge 190/2014). In linea generale, la norma introduce una deduzione IRAP sul costo del personale dipendente con contratto a tempo indeterminato. => IRAP e IRPEF dopo la Legge di Stabilità 2015 Tecnicamente, l'agevolazione è pari alla differenza fra il costo del lavoro complessivo dei dipendenti a tempo indeterminato...

Assunzioni 2015: guida al bonus per datori di lavoro

Assunzioni agevolate La Legge di Stabilità 2015 (articolo 1, comma 118) ha introdotto nuove assunzioni agevolate, ovvero degli sgravi contributivi per i datori di lavoro privati (escluso il settore agricolo) che assumono con contratto di lavoro a tempo indeterminato nel 2015. Perché il bonus contributivo diventi operativo a tutti gli effetti è attesa la Circolare INPS. => Assunzioni agevolate: gli sgravi contributivi validi dal 2015 Tempo indeterminato Per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2015 è previsto uno sconto dei contributi INPS per una durata...

Assunzioni agevolate negli studi professionali

Assunzioni Le novità sulle assunzioni agevolate previste dalla Legge di Stabilità 2015 riguardano anche gli studi professionali: lo rileva un approfondimento della Fondazione Consulenti del Lavoro, che analizza nel dettaglio il nuovo sgravio contributivo sulle assunzioni a tempo indeterminato effettuate nel 2015, previsto dal comma 118 della manovra. => Assunzioni agevolate: gli sgravi contributivi validi dal 2015 Datori di lavoro e contratti Innanzitutto, viene rilevato che la norma fa riferimento ai "datori di lavoro privati", comprendendo quindi oltre alle imprese anche i professionisti,...

INPS, pensione anticipata piena da Gennaio

Inps L'INPS recepisce la Legge di Stabilità 2015 e toglie, dall'1 gennaio 2015, la decurtazione dell'1% o 2% alla pensione anticipata che era stata prevista a decorrere da quest'anno per coloro che maturano il requisito contributivo pieno entro la fine del 2017. L'istituto previdenziale lo ha comunicato con il messaggio 417/2015, applicando quindi la novità introdotta dalla manovra in attesa che vengano diramate istruzioni operative. => Pensione anticipata senza tagli con il contributivo pieno Pensioni anticipate Si tratta dell'applicazione di una modifica alla Riforma pensioni...

IRAP e IRPEF dopo la Legge di Stabilità 2015

Legge di Stabilità 2015 Non ci sono solo il taglio IRAP imprese sul costo del lavoro e il bonus IRPEF per i dipendenti e i parasubordinati: la Legge di Stabilità 2015 introduce una serie di novità su queste due imposte. Sull'IRAP ci sono il credito d'imposta per le imprese senza dipendenti e il ritorno alle aliquote 2013, sull'IRPEF si segnalano la proroga delle detrazioni su ristrutturazioni edilizie, efficienza energetica e bonus mobili, la tassazione ordinaria per il TFR anticipato. Vediamo una sintesi delle misure. => Leggi anche come aumentano le tasse nel 2015 IRAP imprese, taglio costo del...

Ristrutturazioni, guida alle detrazioni fiscali 2015

Ristrutturazioni edilizie La Legge di Stabilità 2015 (Legge n. 190/2014) ha introdotto novità anche sul fronte delle detrazioni fiscali concesse in caso di ristrutturazioni edilizie e di interventi di riqualificazione energetica degli edifici. => Ecobonus 65% e Ristrutturazioni 50% rinnovati nel 2015 Recupero edilizio Più in particolare anche nel 2015, così come è avvenuto nel 2014, si potrà contare su una detrazione pari al 50% delle spese sostenute per gli interventi di recupero edilizio, con un tetto fissato a 96 mila euro. A tal fine l'art. 1, comma 47, lettera b) ha modificato l’art. 16, comma...

Split Payment al via per forniture PA

Comunicato MEF su split payment fornitori PA Lo split payment si applica a partire dal primo gennaio 2015, anche se non è ancora perfezionato il decreto attuativo, che comunque è in dirittura d'arrivo: le Pubbliche Amministrazioni fino al 31 marzo possono accantonare le somme dovute, che andranno comunque poi versate all'Erario non oltre il 16 aprile 2015. Le scadenze sono comunicate dal Ministero dell'Economia, in attuazione dell’articolo 1, comma 629, lettera b, della legge 190/2014, Legge di Stabilità 2015. Innanzitutto, specifica il MEF, il relativo decreto di attuazione «è in fase di perfezionamento». Nel frattempo,...

Pensioni, sconto contributi per artigiani e commercianti

Legge di Stabilitàsconto contributivo per arti Arriva per gli esercenti attività d'impresa, artigiani e commercianti, iscritti alla gestione IVS e che hanno scelto il cosiddetto Regime dei Minimi la possibilità di fruire dello sconto sui contributi previdenziali. Più in particolare si tratta dell'opportunità offerta dalla Legge di Stabilità (commi 77-84 dell'articolo 1, legge 190/2014) che prevede un regime previdenziale agevolato per chi esercita attività di impresa e aderisce al Regime dei Minimi secondo il quale è possibile il pagamento dei contributi previdenziali solo sul reddito effettivo e non più sul minimale...

Bonus 80 euro: come funziona nel 2015

Bonus in busta paga Per il lavoratore sostanzialmente non cambia nulla, mentre ci sono differenze sul fronte degli adempimenti dell'azienda dopo le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 al bonus di 80 euro in busta paga per i dipendenti che guadagnano fino a 26mila euro annui. La manovra ha infatti reso strutturale il bonus in busta paga, rendendolo in pratica un aumento e cambiandone la natura tecnica, trasformandolo in detrazione. Vediamo una breve guida sul nuovo meccanismo del bonus, contenuto nei commi da 12 a 15 della Legge di Stabilità. => Legge di Stabilità: il bonus 80 euro e le...

Il tetto massimo alle pensioni dal 2015: regole e novità

pensioni (1) Ecco come si calcola il nuovo tetto massimo sulle pensioni di coloro che hanno ancora diritto al sistema retributivo ma calcolano una quota contributiva sullo stipendio dal 2012 in poi: la Legge di Stabilità corregge una sorta di falla che era contenuta nella precedente normativa, stabilendo che l'importo della pensione non può comunque superare quanto sarebbe spettato con l'intero calcolo retributivo. In parole semplici, l'assegno non può superare l'80% dell'ultimo stipendio. => Pensioni d'oro, il tetto all'80% dal 2015 per tutti gli assegni Normativa Partiamo con i...

X
Se vuoi aggiornamenti su Il tetto massimo alle pensioni dal 2015: regole e novità

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy