Legge Di Stabilità

La Legge di Stabilità è la denominazione rinnovata della tradizionale Manovra Finanziaria.

L'iter parlamentare per l'approvazione del Disegno di legge di Stabilità ha inizio in Autunno, con la presentazione dello schema di Governo e la successiva ratifica degli interventi emendativi alla Legge, che entrerà in vigore a gennaio dell'anno successivo.

La Legge di Stabilità 2014, presentata dal Governo il 15 Ottobre 2013 e passata con fiducia al Senato (con un maxi-emendamento che riscrive il Ddl originario), prevede al momento misure che focalizzano sul taglio del cuneo fiscale (costo del lavoro per le imprese e aumenti in busta paga per i dipendenti), la rimodulazione dell'imposta IMU, la riduzione delle tasse sulle attività produttive (IRAP) tramite assunzioni agevolate in azienda (sgravi fiscali) senza tuttavia esprimersi sull'aumento IVA al 22%.

Introdotta anche la nuova tassa su rifiuti e servizi (Service Tax) che si chiamerà IUC (nella prima bozza denominata Trise), sostituendo TARES e TARSU per la parte relativa ai rifiuti (Tari), accanto alla componente sulla casa e a quella sui servizi (Tasi).

Non sono previsti interventi relativi alla riforma delle pensioni mentre ne è stato inserito uno salva esodati per i disoccupati che rispondano a determinati criteri.

Tra le novità approvate nel 2013 ricordiamo invece l'aumento della maggiore aliquota IVA al 21% e la detassazione del salario di produttività previo accordo tra parti sociali. La versione finale del Ddl di Stabilità ha inoltre compreso un pacchetto di misure fiscali per le imprese e importanti novità su Lavoro, Esodati , Pensioni, ricongiunzione contributi, congedo parentale, IMU, Tares e Fatturazione IVA, nonché un Mille proroghe e un Decreto salva-infrazioni UE.

» Leggi il Testo Ufficiale del Ddl Stabilità 2014

» La Legge di Stabilità in formato .PDF, scarica il file

Su PMI.it trovate gli approfondimenti e gli strumenti per calcolare le imposte IMU, IRPEF, IRAP, IVA 2013 e 2014 in base alle nuove aliquote, con novità ed aggiornamenti sulle normative specifiche ed i regolamenti di attuazione.

Tagliati i crediti d’imposta: nuove regole in Gazzetta

Tagliati i crediti d'imposta In Gazzetta ufficiale (n.67 21 marzo 2014) il decreto attuativo del presidente del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M. 20 febbraio 2014) che ridetermina i crediti d’imposta così come previsto dalla Legge di Stabilità 2014 (Legge n. 147/2013, art. 1, comma 577) su proposta del ministero dell’Economia e delle Finanze, per esigenze di bilancio. => Legge di Stabilità 2014, gli interventi del Governo Crediti di imposta Dal 1° gennaio -15% sul credito d’imposta: per esercenti sale cinematografiche (art. 20, comma 1, D.Lgs. n. 60/1999); in favore dei gestori di reti di...

Contratti di solidarietà: istruzioni INPS per UniEmens

Contratti Aumenta per l’anno 2014 l’ammontare del trattamento di integrazione salariale per i contratti di solidarietà (art. 1, D.L. n. 726/1984 conv. con mod. dalla L. n. 863/1984), lo ha reso noto l'INPS con il Messaggio n. 3234/2014 con il quale detta anche le istruzioni operative per la compilazione del flusso UniEmens in ordine all’esposizione dell’importo dei ratei di competenze annuali o periodiche relative al trattamento straordinario di integrazione salariale. => Contratto di Solidarietà: le aziende non perdono il TFR Integrazione salariale Più in particolare...

Sanatoria Equitalia fino al 28 febbraio: guida in pillole

Equitalia, ultimi giorni per la sanatoria Ultimi giorni per sanare le pendenze con Equitalia approfittando della sanatoria contenuta nella Legge di Stabilità: il termine ultimo è il 28 febbraio. Ricordiamo cosa prevede (non è un condono), quali sono i tributi per cui è possibile avvalersi della regolarizzazione agevolata a come pagare. NORMA. Il riferimento è la Manovra Finanziaria (legge 147/2013, commi 618-623): la sanatoria consente di pagare le cartelle esattoriali affidate a Equitalia fino al 31 ottobre 2013 senza interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo. Si paga solo la somma dovuta più aggio e spese di...

Ristrutturazioni edilizie: Guida 2014 alle agevolazioni fiscali

Ristrutturazioni edilizie L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato una nuova Guida ai Bonus ristrutturazioni contenente nuove scadenze delle agevolazioni fiscali riservate agli interventi di ristrutturazione edilizia degli edifici, all'adeguamento antisismico e all'acquisto di mobili. Si tratta di un aggiornamento alla precedente Guida alle detrazioni fiscali che l’approvazione della Legge di Stabilità per il 2014, che ha prorogato la durata delle detrazioni del 50%. => Bonus Ristrutturazione 2014: novità e istruzioni Ristrutturazioni edilizie Più in particolare: per le ristrutturazioni sostenute dal...

Le nuove detrazioni fiscali sui redditi da lavoro

Detrazioni fiscali in busta paga La Legge di Stabilità (147/2013) è intervenuta sul Testo unico delle imposte sui redditi (DPR 917/1986) innalzando le detrazioni da lavoro dipendente di cui al comma 1, articolo 13 del Tuir: lettera a): da 1.480 a 1.880 euro lettera b): 978 euro, aumentati del prodotto tra 902 euro e l’importo corrispondente al rapporto tra 28.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e 20.000 euro (se il reddito è superiore a 8.000 euro ma non a 28.000); lettera  c): 978 euro, se il reddito è superiore a 28.000 euro ma non a 55.000; la detrazione spetta per la parte che corrisponde al...

Imprese Rinnovabili: scelta sui nuovi incentivi entro marzo

Generazione energia elettrica da bioliquidi Tempo fino al 31 marzo 2014 per comunicare l'opzione relativa all'incremento degli incentivi verdi da parte delle imprese del settore delle fonti rinnovabili. La novità sui bonus verdi è frutto dell'intervento contenuto della Legge di Stabilità 2014 (Legge n. 147 del 27 dicembre 2013) recentemente approvata, sul sistema di incentivi alle rinnovabili, certificati verdi e tariffa omnicomprensiva, sugli impianti per la produzione di energia elettrica da bioliquidi entrati in esercizio entro il 31 dicembre 2012. Incentivi Rinnovabili: online Modello Conto Termico Opzione bonus...

Leasing: più rapida la deducibilità fiscale

Leasing Con l'inizio del 2014 sono scattate le nuove regole per la deducibilità fiscale dei contratti di leasing, che diventa più rapida: per i contratti di leasing immobiliare sottoscritti a partire dal 1° gennaio 2014 la deduzione avviene nel periodo minimo di 12 anni (fino al 31 dicembre gli anni andavano da 11 a 18 a seconda dell’aliquota di ammortamento); per i beni mobili il periodo minimo di deduzione passa alla metà del periodo di ammortamento, invece dei 2/3 previsti precedentemente. => Deduzioni fiscali: le novità della Legge di Stabilità Ad introdurre la novità...

Mutui sospesi: proroga nella Legge di Stabilità

Mutui sospesi La possibilità di sospendere i mutui rappresenta una vera e propria boccata d'ossigeno per le imprese e le famiglie in evidente difficoltà economica a causa del perdurare della difficile congiuntura economica. Lo dimostrano i dati del “Fondo di solidarietà per l’acquisto della prima casa” introdotto dalla Finanziaria 2008 e attivato nel 2010,  su iniziativa dell’ABI e delle Associazioni dei Consumatori, per sostenere le famiglie in difficoltà. Sulla base di questi risultati il Governo ha prorogato questo strumento, con la Legge di Stabilità 2014, confermandone la continuità...

Attività agricole: dal 2014 torna la tassazione catastale

La tassazione delle società agricole Torna dal 2014 il regime di tassazione catastale, ripristinato con l'ultima Legge di Stabilità, quindi da quest'anno le società agricole potranno sceglierlo in alternativa al regime ordinario. Regime di tassazione catastale Si tratta del regime naturale per gli imprenditori individuali e le società semplici che esercitano le attività agricole elencate all'art. 32 comma 2 del TUIR, mentre è possibile su opzione per i soggetti di natura commerciale in possesso dei requisiti previsti dall'art. 2 del D.lgs. 99/2004. Il regime di tassazione del reddito su base catastale era stato...

Detrazioni Irpef: rimborso in busta paga con verifica

Dichiarazioni dei redditi Le detrazioni Irpef  applicate nella dichiarazione dei redditi 2014 riservano un'amara sorpresa per molti contribuenti: addio al rimborso automatico in busta paga se si ha diritto a detrazioni fiscali oltre 4mila euro, per carichi di famiglia o per crediti in eccedenza dell'anno precedente. In questi casi, scatteranno i controlli dell'Agenzia delle Entrate per la restituzione di somme in eccedenza e solo dopo una verifica si avrà diritto a incassare il credito d'imposta: lo prevede la Legge di Stabilità 2014 (comma 586). Rimborsi fiscali Come si evince anche dalle istruzioni per la...