Lavori Usuranti

Con l'espressione lavori usuranti ci si riferisce a delle attività particolarmente pesanti e faticose, svolte solitamente in condizioni difficili come, per esempio: in galleria, cave o spazi ristretti.

Per i lavoratori cui viene riconosciuto lo svolgimento di mansioni usuranti il nostro sistema pensionistico prevede un accesso alla pensione di anzianità con requisiti agevolati rispetto altri lavoratori dipendenti, detti requisiti sono stati l'ultima volta modificati nel 2012 con il via libera ai decreti attuativi 67 e 214 del 2011.

La normativa vigente distingue fra requisiti soggettivi e oggettivi per l'accesso al trattamento pensionistico anticipato, fra quelli soggettivi è imprescindibile l'essere in possesso di un'anzianità contributiva pari a 35 anni, mentre quelli oggettivi dipendo comunque dall'esistenza dei primi e sono legati alla durata del lavoro usurante svolto, almeno 7 degli ultimi 10 anni di vita lavorativa per le pensioni che possono decorrere entro il 31 Dicembre 2017 o almeno la metà della vita lavorativa con decorrenza 1 gennaio 2018.

Su PMI.it le ultime notizie sui lavori usuranti, l'elenco di quelli riconosciuti sempre aggiornato con i nuovi, guide complete per il trattamento pensionistico anche anticipato: come compilare la domanda.

Gravosi, franchigia per la pensione

Lavori usuranti Gli addetti a mansioni gravose che vogliono chiedere l'APe sociale o la pensione anticipata precoci con 41 anni di contributi devono soddisfare un requisito preciso: aver svolto questi lavori in via continuativa per almeno sei anni, con una possibile franchigia di 12 mesi. In realtà, la Legge di Stabilità 2017, che con il comma 199 istituisce questa nuova possibilità di pensione anticipata precoci, prevedeva semplicemente che le mansioni gravose fossero svolte in via continuativa negli ultimi sei anni. Successivamente, è intervenuta la Manovra bis (dl 50/2017), che con l'articolo 53,...

Niente APE Sociale per gli usuranti

lavori usuranti L'APe Social e la pensione anticipata precoci sono entrambi accessibili ai lavoratori che svolgono mansioni gravose, mentre gli addetti ai lavori usuranti sono ammessi solo alla quota 41 precoci, mentre non sono compresi fra gli aventi diritto all'anticipo pensionistico. E' l'unica differenza prevista dalla legge in relazione alle quattro diverse categorie di aventi diritto ai due benefici, che per il resto coincidono. Vediamo con precisione in cosa consiste questa differenza. => APe sociale e precoci: come fare domanda La lettera d del comma 179 della Legge di Bilancio 2017 prevede...

Usuranti, accesso e calcolo pensione

lavori usuranti Nel calcolo degli anni di lavori usuranti per il diritto alla pensione anticipata si considerano anche i periodi di contribuzione figurativa in aggiunta a quella obbligatoria, mentre non valgono quelli esclusivamente figurativi (ad esempio, mobilità). E' una delle precisazioni della circolare INPS 90/2017 sulle novità della Riforma Pensioni inserita in Legge di Stabilità 2017, relative alla flessibilità in uscita per chi ha svolto o svolge lavori usuranti. Il riferimento normativo sono i commi da 206 a 208 della legge 232/2016. => Lavori usuranti e mansioni gravose a confronto Le...

Ricongiunzione e cumulo pensione a confronto

Sono nata a gennaio del 1952 e lavoro in ospedale (chirurgia complessa) da 15 anni, maturando 35 anni contributi e pagando già 18.000 euro di ricongiunzione. Rientrerò nell'APe Social? Mi conviene rinunciare alla ricongiunzione onerosa?

Gravosi in pensione, gli esclusi

Tra i lavoratori che svolgono mansioni gravose - in cui è inserito personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia - possono essere ricompresi anche i bidelli o collaboratori scolastici, visto che de facto svolgono anche tali funzioni.

Lavoro gravoso e usurante a confronto

Lavori usuranti I lavoratori impegnati in mansioni gravose che hanno accesso all'APE sociale sono una categoria diversa da quella rappresentata da chi svolge lavori usuranti, che continuano anche a dare diritto alla pensione anticipata con il vecchio sistema delle quote: la precisazione è utile perché la Riforma Pensioni 2017 inserita in Legge di Stabilità introduce una precisa differenziazione fra lavoro gravoso e usurante, dalla quale derivano diritti diversi in materia previdenziale. Cerchiamo di fare ordine fra le diverse definizioni e i conseguenti diritti alla pensione. => Pensioni 2017:...

Requisiti pensione dal 2017 in poi

Pensioni Fra le misure di Riforma Pensioni in Legge di Stabilità c'è lo stop agli adeguamenti alle speranze di vita per alcune categorie di lavoratori (in particolare precoci e addetti a mansioni usuranti), mentre non ci sono novità su questo fronte per le altre tipologie di pensioni, che quindi continuano ad applicare gli aumenti delle aspettative di vita previsti dal Dl 78/2010. Vediamo tutti i requisiti per andare in pensione nel 2017 e negli anni a seguire, almeno in relazione a questo parametro. => Pensioni 2017: modalità e requisiti Il primo adeguamento alle speranze di vita è...

Pensione precoci e usuranti, requisiti diversi

Sono un lavoratore precoce, nato il 10/01/1959, a ottobre 2017 maturerò 42 anni e 10 mesi di contributi. Volevo utilizzare la normativa del lavoro usurante (azienda di trasporto pubblico locale, personale viaggiante) ma al patronato mi rispondono che per il lavoro usurante bisogna avere l’età di anni 61 e 7 mesi per sommare la quota 97. Posso comunque presentare la domanda per lasciare avendo anche i famosi 12 mesi di contributi prima degli anni 19?

Amianto, agevolazioni pensione

Amianto La Legge di Stabilità 2016 (articolo 1, co. 277 della legge 208/2015) ha previsto particolari agevolazioni per l'accesso alla pensione per i lavoratori del settore della produzione di materiale rotabile ferroviario che hanno prestato attività nel sito produttivo, senza essere dotati degli equipaggiamenti di protezione adeguati alla esposizione alle polveri di amianto, per il periodo di durata delle operazioni di bonifica dall'amianto. Si tratta di benefici in termini di trattamenti straordinario di integrazione salariale e pensionamento anticipato. => Agevolazioni INPS per vittime...

Pensione usuranti, scadenza domande

Lavori usuranti La Riforma Pensioni 2017 ha introdotto importanti novità per quanto riguarda la pensione anticipata di chi svolge lavori usuranti che possono andare in pensione con la quota 97 (minimo 35 anni di contributi e 61 anni e 7 mesi di età anagrafica), senza dover più aggiungere l’aspettativa di vita. Le mansioni usuranti devono essere svolte per almeno 7 anni (compreso l’anno di maturazione dei requisiti) negli ultimi 10 di attività lavorativa, oppure per almeno la metà della vita lavorativa complessiva. Non rilevano i periodi coperti da contribuzione figurativa. => Lavori usuranti:...

X
Se vuoi aggiornamenti su Lavori usuranti

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy