Lavori Gravosi

I lavori gravosi sono una serie di 11 mestieri introdotti con la Legge di Bilancio 2017. I lavoratori che svolgono, da almeno 6 anni, una delle attività presenti nell'elenco possono accedere sia all'APe Social (con 63 anni compiuti e 36 anni di contributi versati) che alla pensione quota 41, quella dei lavoratori precoci.

Lavori gravosi: quali sono

Entro il 1 Marzo 2017 il Governo emanerà un decreto attuativo che definirà le caratteristiche specifiche di ognuno degli 11 mestieri ritenuti gravosi, che sono:

  • addetti alla concia di pelli e pellicce;
  • addetti ai servizi di pulizia;
  • addetti spostamento merci e/o facchini;
  • conducenti di camion o mezzi pesanti in genere;
  • conducenti treni e personale viaggiante in genere;
  • guidatori di gru o macchinari per la perforazione nelle costruzioni;
  • infermieri o ostetriche che operano su turni;
  • maestre/i di asilo nido e scuola dell'infanzia;
  • operai edili o manutentori di edifici;
  • operatori ecologici e tutti coloro che si occupano di separare o raccogliere rifiuti;
  • chi cura, per professione, persone non autosufficienti;

Requisiti e domanda

Possono inoltre accedere alla pensione anticipata per i lavori gravosi anche i lavoratori precoci disoccupati e che non usufruiscono di ammortizzatori sociali da almeno 3 mesi, gli invalidi al 74% e i caregiver che da almeno 6 mesi seguano un parente di primo grado affetto da disabilità.

APe Social, novità in Manovra bis

Giustizia Le regole più flessibili per l'accesso all'anticipo pensionistico APe e alla pensione anticipata dei lavoratori precoci - su cui hanno raggiunto l'accordo governo e sindacati nel corso del tavolo negoziale sulla Riforma Pensioni - non saranno contenute nei decreti attuativi, ma sono state inserite nella manovra bis. Le certezze definitive si avranno solo quando uscirà il testo del decreto, che comunque è stato firmato dal Capo dello Stato, quindi a breve sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale (per poi iniziare il percorso parlamentare di conversione in legge). => Pensione quota...

Pensione Quota 41 e APe: ridotti i requisiti

Pensione ape usuranti precoci Per i lavoratori addetti a mansioni gravose con diritto all'APe Social o alla Quota 41 se lavoratori precoci diventa più flessibile il requisito temporale dei 6 anni continuativi: rispetto alla riforma pensioni in Legge di Stabilità, si introduce una franchigia di 12 mesi. Significa che non bisogna più aver svolto le mansioni pesanti negli ultimi sei anni prima della domanda di pensione, ma per 6 anni nell'arco degli ultimi 7 anni. => Decreti APe pronti: nuove anticipazioni E' quindi stata allargata la platea degli aventi diritto all'APe Social e alla pensione anticipata dei...

APe e pensione Precoci, domande entro giugno

APE APe Social fino a esaurimento (le domande possono essere respinte o rinviate), invio domanda con scadenza annuale (30 giugno per il 2017, 31 marzo nel 2018), decreti attuativi per l'anticipo pensionistico in arrivo, anche per la pensione anticipata dei lavoratori precoci a quota 41: è quanto emerge dalle anticipazioni fornite dall'esecutivo ai sindacati al tavolo negoziale sulla riforma previdenziale. => Negoziato pensioni: il dibattito sull'APe Scadenza domanda APe L'ipotesi che il Governo ha sottoposto ai sindacati prevede una finestra unica per la presentazione di tutte le...

APe Social in Edilizia: le mansioni gravose

Ho 63 anni e 5 mesi e quai 40 anni di contributi. Ho lavorato nel settore edile per 16 anni e da quasi 5 svolgo un lavoro notturno per sei giorni settimanali. Dal momento che l'edilizia è considerato lavoro gravoso e quello notturno usurante, a quale APe potrei accedere: Volontaria o Social?

Negoziato pensioni, il dibattito sull’APe

Poletti-Leonardi-incontro-OOSS-9mar2017 Lavori usuranti legati alla mansione e non al settore d'impresa, cumulo contributi anche per l'anticipo pensionistico, requisiti più soft per i Precoci e per chi svolge lavori gravosi in APe Social, che resta esclusa dopo un contratto a termine, APe volontaria meno soggetta ai dictat delle banche: sono i nuovi temi al centro del negoziato sulla riforma delle pensioni tra governo e sindacati, che si concretizzerà con i tanto attesi decreti attuativi di Riforma Pensione, che dovranno arrivare in tempo per partire con la nuova pensione anticipata il primo maggio 2017. Con ogni...

Lavori usuranti e mansioni gravose “pensionabili”

Sono macchinista FS dal 16 giugno 1979 e sono nato il 4 Agosto 1959, il mio lavoro è stato riconosciuto usurante?

Riforma Pensioni, APe Social più flessibile

Pensioni Accesso più facile all'APe Social per disoccupati, usuranti e precoci: questi i temi al centro dell'incontro (1 marzo) fra Governo e sindacati sulla Riforma Pensioni in vista dei decreti attuativi, la cui emanazione risulta in ritardo (previsti entro il 2 marzo) ma si spera in tempo per partire con l'anticipo pensionistico a maggio. => Riforma Pensioni: roadmap APe e misure Requisiti APe I sindacati chiedono di estendere l'APe Social ai disoccupati dopo un contratto a termine e non solo se il rapporto di lavoro si è interrotto per licenziamento, dimissioni per giusta causa o...

Pensione caregivers: quali requisiti?

Cosa si intende per assistenza alle persone non autosufficienti? Ho iniziato a lavorare a 15 anni e ho maturato al 31 dicembre 2016 40 anni di contributi. Da 15 anni lavoro come operatore presso una r.s.a.  dove gli ospiti sono tutti non autosufficienti. Rientro nella nuova normativa sulle pensioni?  

APe Social: quando i Decreti Attuativi

Pensione Erano attesi entro il 20 febbraio, per accelerare l'attuazione della Riforma Pensioni in Legge di Stabilità 2017, ma i decreti attuativi APe arriveranno secondo i termini dalla stessa Legge di Bilancio ossia i primi di marzo. Lo conferma il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti: «Se vogliamo partire a maggio bisogna tenere conto di tutti i passaggi istituzionali che la legge prevede». => Pensione anticipata, cosa conviene nel 2017 Si tratta, lo ricordiamo, dell’anticipo pensionistico APe (nelle sue varie formule) che consentirà ai lavoratori di ritirarsi dal lavoro,...

Precoci, in pensione per lavoro gravoso

Sono nata nel novemare 1962, dal 1 gennaio 1977 ho contributi ininterrotti e dal novembre 1992 per lavoro gravoso, ossia assistenza alle persone non autosufficienti: c'è la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contributi anziché 41 e 10 mesi come previsto dalla Legge Fornero?

X
Se vuoi aggiornamenti su Lavori gravosi

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy