IVA Per Cassa

L’IVA nelle PMI: obblighi e sgravi fiscali

Imposta sul Valore Aggiunto Imposta sul Valore Aggiunto È soggetta a IVA qualunque cessione di beni (comprese le importazioni) e prestazione di servizi effettuate nell'esercizio di imprese o arti e professioni. L'imposta colpisce il reale valore aggiunto e, per tale motivo, non può essere considerata come una tassa sul reddito delle società. => Guida IVA: normativa e natura del tributo Per le imprese che realizzano vendite, la maturazione del debito nei confronti dell'Erario avviene al momento della cessione dei beni o della consegna/spedizione, mentre per le prestazioni di servizi avviene al momento del...

IVA per cassa, il vademecum delle Entrate

IVA A un anno dall'entrata in vigore della nuova IVA per cassa - il cosiddetto cash accounting introdotto con il Decreto Sviluppo 2012 (Dl 83-2012) e regolamentato dall'articolo 32-bis - facciamo il punto sulle indicazioni operative per una corretta applicazione della normativa che ha abrogato la vecchia disciplina (articolo 7 del dl 185/2008, convertito con modificazioni dalla legge 2/2009), modificando limite di fatturato annuo, esigibilità dell'imposta, differimento della detrazione e adempimenti. Per farlo, utilizziamo come riferimento la guida del Fisco, fornita lo scorso anno con la...

Aumento IVA al 22% in Fattura: Guida all’applicazione

Cassetto fiscale, nuovi servizi online L'aumento IVA al 22% fa scattare dal primo ottobre 2013 nuovi adempimenti contabili per commercianti, professionisti e aziende. Considerando i tempi per l'adeguamento dei software di fatturazione, l'Agenzia delle Entrate concede agli operatori un periodo transitorio per regolarizzare le fatture senza applicare sanzioni. Periodo transitorio In base alle indicazioni del Fisco, fatture e corrispettivi che presentano aliquota al 21% anche dopo l'1 ottobre possono essere regolarizzati senza sanzioni (con versamento di eventuali interessi dovuti), applicando la variazione in aumento...

Contabilità: gestione fatture con IVA per cassa

IVA Dal 2012 è in vigore il regime opzionale dell’IVA per cassa applicabile alle operazioni effettuate dal 1° dicembre di imprese, artigiani e professionisti che fatturano meno di 2 milioni di euro nei confronti di soggetti passivi IVA. L'imposta di tutte le cessioni di beni e le prestazioni di servizi diventa esigibile al pagamento del corrispettivi, ossia quando la fattura sarà incassata. Versamento IVA Le fatture emesse dovranno essere registrate nel mese di emissione, anche se non incassate. La relativa IVA, invece, non verrà considerata ai fini del calcolo dell’imposta del...

IVA per cassa: applicazione e adesione al regime

IVA Con l’art. 32-bis, D.L. 22 giugno 2012, n. 83 (Decreto Sviluppo), conv. con modif. dalla L. 7 agosto 2012, n. 134 è stata introdotta la nuova formulazione dell’IVA per cassa, applicabile ai soggetti passivi d’imposta con volume d’affari annuo non superiore a 2 milioni di euro valevole sia per l’anno precedente all’adesione che per quello in cui si aderisce al nuovo regime, pena l’obbligatoria esclusione. =>Leggi la Guida all’IVA per cassa Applicazione Iva per cassa Con la Circolare 18 febbraio 2013, n. 6, Assonime ha spiegato le previsioni di attuazione, le...

Redditometro, Spesometro, IVA e IRAP: nuova circolare del Fisco

Cassetto fiscale, nuovi servizi online Telefisco 2013: online la Circolare dell'Agenzia delle Entrate 1/E con i chiarimenti interpretativi su Redditometro, Redditest, Spesometro, IVA per cassa, rimborso IRAP, accertamenti e contenziosi: ecco i punti di maggiore interesse per le aziende e professionisti, sulla base delle novità fiscali introdotte nel 2012. =>Scopri le novità fiscali in vigore dal 2013 in ambito fiscale Redditometro e Redditest Per quanto riguarda il Redditest, viene ulteriormente sottolineato che si tratta «esclusivamente» di «uno strumento di autodiagnosi e orientamento per il contribuente»,...

Guida IVA 2013: nuova normativa e natura del tributo

IVA Online il depliant dell’Agenzia delle Entrate per spiegare come funziona il nuovo regime di IVA per cassa (cash accounting) introdotto dal Dl 83/2012 (articolo 32-bis) ed in vigore da dicembre 2012: una guida in pillole per capire quando si può esercitare l’opzione, per quali operazioni applicare il differimento del pagamento e in quali casi si viene esclusi dal regime opzionale, che si basa sul principio imposta incassata meno imposta pagata: =>Leggi la Guida all’IVA per cassa Le novità in materia di IVA scattate nel 2013 sono però molte di più. Da gennaio sono entrate...

Il 2013 per le imprese: pagamenti rapidi e nuova fiscalità

Scadenze fiscali per trasformazione in compensazione i crediti d'imposta Il 2013 inizia all'insegna di molteplici novità per le imprese: tempi di pagamento più brevi, nuove regole sull'IVA per cassa, stretta sulla deducibilità delle auto aziendali, crediti d'imposta per le nuove assunzioni e per gli investimenti nel Digitale. Tutte misure previste da leggi del 2012 entrate in vigore con l'inizio del nuovo anno. Vediamone una sintesi. Pagamenti in 30 giorni La pubblica amministrazione deve pagare i fornitori (quindi le imprese con cui ha rapporti commerciali) in 30 giorni, con una serie di deroghe a 60 giorni per alcuni casi particolari. Stesso limite di...

IVA per cassa in vigore: come esercitarla da subito

IVA Sono in vigore le nuove regole sull'IVA per cassa per imprese e professionisti, per posticipare il pagamento dell'imposta al momento in cui si incassa la fattura ma applicando il regime a tutta la contabilità aziendale e non più sulle singole operazioni. =>Scarica la guida alla  nuova IVA per cassa I cambiamenti sono notevoli soprattutto per le PMI in contabilità semplificata, dovendo tenere conto delle date di pagamento e non più di quelle di emissione fattura, prevedendo adeguati sistemi di monitoraggio sul momento di effettuazione di incassi e versamenti. Come esercitare...

IVA per cassa 2012: dal Fisco le nuove procedure

Iva, le novità fiscali 2013, circolare delle Entrate Novità sull'applicazione del regime fiscale dell'IVA per cassa: con provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 21/11/12 sono state diffuse le nuove procedure per l'esercizio dell'opzione in base alle regole modificate della riforma. Dal 1° dicembre 2012 entra in vigore secondo le nuove disposizioni previste dal decreto attuativo dell’art. 32-bis del D.L. n. 83/2012 (Decreto Sviluppo) convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, che ne ha accolto la revisione. =>Leggi come cambia l'IVA per cassa per professionisti e PMI L'IVA per cassa è il regime...