IUC

La IUC è un'imposta introdottacon la Legge di Stabilità 2014 ingloba tasse e tributi dovuti in relazione alla casa (IMU) e alla produzione di rifiuti (ex Tia e Tarsu e TARES): in primis battezzata TRISE, nel maxi-emendamento del Governo approvato in Senato ha assunto la denominazione di IUC (Imposta Unica Comunale).

L'imposta è composta da più parti: l'imposta IMU sul possesso di immobili (escluse le prime abitazioni), la tariffa TARI sulla produzione di rifiuti e quella TASI, che copre i servizi comunali indivisibili (illuminazione..) con una quota anche a carico dei locatari. La IUC è dunque una Service Tax composita, che si paga sia rispetto al possesso di un immobile sia alla sua locazione, applicabile tanto ai proprietari quanto agli inquilini.

Tutti i dettagli, gli aggiornamenti e le scadenze della IUC.

Prima casa di lusso senza esenzione IMU

IMU Dietrofront del Governo sull'esenzione IMU per le prime case di lusso: gli immobili di categoria catastale A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli) continueranno a dover versare l’imposta municipale unica, diversamente da quanto inizialmente previsto nelle prime bozze della Legge di Stabilità e dichiarato dal premier Matteo Renzi e da altri esponenti del Governo. Questi avevano infatti ampiamente annunciato l'abolizione delle tasse sulle prime case senza eccezioni di sorta in ragione del loro classamento catastale o di altri parametri. => Taglio IMU e TASI: costi e...

IMU imprese: Comuni con aliquota massima

Tasse La metà dei Comuni italiani ha deliberato l'applicazione dell'aliquota massima per l'IMU sugli immobili ad uso produttivo come i capannoni, per un totale di tasse a carico delle imprese di 10 miliardi di euro. É quanto emerso dall’Ufficio studi della CGIA Mestre. Ad oggi, dei circa 70 Comuni capoluogo di provincia monitorati, il 48% ha applicato sui capannoni (categorie catastali D1, D7 e D8), per l’anno in corso, l’aliquota IMU massima, pari al 10,6 per mille. Tra questi, grandi città quali Roma, Milano, Venezia, Bari, Bologna, Firenze e Napoli. => IMU 2015: approfondimenti...

Taglio IMU e TASI prima casa, anche in affitto

tasi imu Abolizione TASI prima casa ed IMU agricola e su imbullonati nella prossima Legge di Stabilità 2016: come prevedibile, si accende il il dibattito sull'annuncio del premier Renzi, soprattutto in relazione alle risorse. IMU e TASI sono infatti imposte locali e quindi i Comuni vogliono evitare la perdita di gettito, chiedendo che sia lo Stato a farsene carico con uno stanziamento ad hoc di 5 miliardi di euro, da versare nelle casse delle amministrazione municipali. => Legge di Stabilità 2016: taglio tasse alle imprese Taglio TASI Il ministro del Tesoro Padoan ha confermato...

IMU-TASI: ravvedimento soft

Ravvedimento operoso L'omesso pagamento e gli errori nel versamento della rata di IMU-TASI di giugno possono essere sanati con il ravvedimento operoso introdotto con la Legge di Stabilità 2015 (Legge n. 190/2014), ma attenzione: il termine scade il 14 settembre. => Ravvedimento operoso per i tributi locali Si tratta del nuovo ravvedimento operoso che consente di effettuare i mancati versamenti entro 90 giorni dalla scadenza fiscale originaria con l'applicazione di una sanzione ridotta al 3,33%. Ravvedimento operoso In sostanza vengono definiti nuovi scaglioni di pagamento agevolato, da 90 giorni a...

TASI abolizione e risparmi

UE Renzi Nonostante la UE non approvi il progetto del Governo italiano di abolizione TASI sulle prime case (quelle non di lusso), ritenendola poco efficace in un'ottica di crescita, il premier Matteo Renzi tuttavia non cambia programmi e rimanda al mittente le dichiarazioni di scetticismo: «Le tasse le abbassiamo da soli, non ce lo facciamo dire da Bruxelles cosa tagliare o no». Anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli affari europei, Sandro Gozi, fa notare: «Il Governo italiano presieduto da Matteo Renzi ha tutta l’autorevolezza e la...

Abolizione TASI 2016: calcolo risparmi

Calcolo Tra i piani del Governo per la prossima Legge di Stabilità 2016 c'è anche quella di abolire la TASI per tutti i proprietari di prime abitazioni. Opzione sulla quale il Ministero dell'Economia e delle Finanze non appare favorevole e propone, per far quadrare i conti, di mantenere la TASI sugli immobili di maggiore valore. Ma nel caso in cui la TASI dovesse realmente essere abolita a quanto ammonterebbe il risparmio per i contribuenti? A tirare le somme è stato il Servizio Politiche territoriali della UIL che ha effettuato un'interessante simulazione. => TASI 2015: calcolo, novità e...

Tasse a Genova: IUC inalterata nel 2015

Tasse Il Comune di Genova rende note le previsioni per la riscossione delle tasse locali nel 2015: dalla IUC si ricaveranno 366.363 milioni di euro, dei quali 165.500 proverranno dall’IMU, 74 milioni dalla TASI e più di 126 milioni di euro dalla TARI. La pressione fiscale sarà quindi invariata rispetto a quanto versato dai contribuenti nel 2014. => Tasse: i rincari IMU, TASI e IRPEF per le aziende Fondo di restituzione Il Comune, nel 2015, attiverà un “Fondo di restituzione” per concedere esoneri alle famiglie in difficoltà, alle quali sarà rimborsato il versamento di IMU e...

Acconto IMU-TASI: chiarimenti sulle aliquote 2015

IMU-TASI In vista della scadenza del 16 giugno per  l'acconto IMU-TASI ecco le regole da seguire: la prima rata delle due le tasse sugli immobili si paga con aliquote e agevolazioni 2014, anche se nel Comune di appartenenza c'è una nuova delibera, ma se il contribuente sceglie di pagare utilizzando le aliquote 2015 (nei Comuni che hanno già deliberato) può farlo, indipendentemente dalla data del provvedimento. => Acconto IMU-TASI con le aliquote 2014 La precisazione è importante, perché significa che qualsiasi contribuente può evitare di controllare se nel proprio Comune sono...

Acconto IMU: guida e calcolo online

IMU-TASI Local Tax Il 16 giugno è l'ultimo giorno per pagare l’acconto IMU 2015 senza interessi di mora: l'imposta si applica agli immobili diversi dall'abitazione principale (seconde case, beni strumentali e case di lusso censite nelle categorie catastali A1, A8 e A9), mentre le prime case (per le categorie catastali dalla A2 alla A7) e le relative pertinenze (fino ad un massimo di tre, purché ciascuna di una diversa categoria catastale) dal 1° gennaio 2014 sono state esentate poiché soggette a TASI. È stata la Legge di Stabilità 2014 a rivoluzionare la tassazione sugli immobili, con...

TASI 2015: acconto da calcolare, niente bollettino

TASI Nuovo anno, nuovo incubo TASI: anche nel 2015 rischia di riaprirsi il caos per il calcolo ed il versamento della Tassa sui Servizi Indivisibili, non essendo i Comuni obbligati ad inviare i bollettini di pagamento precompilati. A lanciare l'allarme è l'IFEL, la Fondazione per la finanza locale dell’ANCI, che ricorda come la legge non obblighi i Comuni a spedire i bollettini di pagamento già predisposti e fa notare che, anche volendo, per i Comuni è praticamente impossibile dare attuazione a questo adempimento non conoscendo gli enti locali tutti i titolari e detentori degli immobili...

X
Se vuoi aggiornamenti su IUC

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy