Governo Italiano

Su PMI.it novità e approfondimenti sulle attività del Governo, i nuovi decreti, le riforme e i tutti i provvedimenti attuativi.

APe Sociale con i contributi esteri

Pensioni Tra i lavoratori esclusi dall’APe Sociale e dalla Quota 41 vi sono anche coloro che pur essendo in possesso di tutti i requisiti previsti per l’accesso all’anticipo pensionistico a carico dello Stato e dalla pensione anticipata precoci  non hanno la residenza in Italia. L’indennità è infatti subordinata alla residenza in Italia e non solo: per il perfezionamento dei requisiti contributivi di legge non è possibile ricorrere alla totalizzazione di periodi assicurativi esteri con quanto già accumulato in Italia. A chiarirlo era stato l'INPS con la circolare n....

I numeri della Legge di Bilancio 2018

Padoan Una manovra da 20 miliardi di euro quella in arrivo, secondo quanto si evince dalle tabelle del documento con le informazioni aggiuntive trasmesso dal ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, alle Commissioni congiunte Bilancio di Camera e Senato. La Legge di Stabilità 2018 conterrà norme in tema di blocco degli aumenti dell'IVA, proroga incentivi industria 4.0, misure di correzione al Jobs Act, rifinanziamento dei contratti per il pubblico impiego e misure per la crescita. L’obiettivo è andare ad incidere positivamente sui tassi di crescita del PIL in termini di differenziale...

In pensione a 70 anni: il requisito trappola

Pensione a 70 anni In attesa che il Governo Gentiloni definisca misure agevolative per le pensioni future dei giovani e non solo (Riforma Poletti - fase 2) e nuovi strumenti di flessibilità in uscita (Legge di Bilancio 2018), è utile ricordare che tra i vincoli della Riforma Fornero per l'accesso alla pensione di vecchiaia -  l'unico trattamento che rimarrà nel lungo periodo con l'eliminazione di quello di anzianità basata sugli anni di contribuzione - c'è non solo l'aumento dell'età pensionabile (considerando anche gli scatti dovuti all'adeguamento alle aspettative di vita, sul cui automatismo è...

Riforma Pensioni in Legge di Stabilità 2018

gentiloni poletti Nella prossima Legge di Stabilità ci saranno nuovi interventi di Riforma Pensioni: per il momento, è questa l'unica certezza che emerge dal dibattito fra politica, sindacati, e istituzioni appena ripreso dopo la pausa estiva. Sugli interventi della legge di bilancio 2018 il discorso è ancora apertissimo, con un filo conduttore preciso: nuove misure di flessibilità in uscita. Il paletto fondamentale resta sempre lo stesso: le risorse. Il tutto è stato sintetizzato dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, a margine del workshop Ambrosetti di Cernobbio del primo weekend di...

Jobs Act: marcia indietro sulla CIG

Cassa integrazione Crollano drasticamente le ore di cassa integrazione in questa prima parte di 2017, soprattutto ad aprile, quando si è registrato una flessione record delle ore complessive di CIG autorizzate dall'INPS pari al -58,1% rispetto all'anno precedente; per la CIGS la riduzione è stata addirittura del -62,7%;  la CIGO ha fatto segnare un -50,3%. Ora ci si interroga sulla causa: effetto positivo della 6++ della Legge di Stabilità che ha comportato un moderato aumento del PIL, o della stretta arrivata con il Jobs Act (decreto attuativo n. 148 del 14 settembre 2015)? => CIGS: cosa cambia...

DEF e manovra bis: misure per PMI e lavoro

Schermata del 2017-04-12 11-46-34 Split payment IVA per un numero maggiore di soggetti, sanatoria liti fiscali pendenti, interventi per le PMI (equity crowdfunding, start-up), misure per il lavoro (premi produttività e contrattazione decentrata), riordino agevolazioni (compresa l'ACE) e compensazioni fiscali, tassa Airbnb per affitti brevi, aumento accise tabacchi, taglio missioni ministeriali: sono le principali misure della manovra bis da 3,4 miliardi di euro (lo 0,2% del PIL), chiesta dall'Europa per correggere i conti pubblici e approvata dal CdM assieme al DEF 2017 (documento di economica e finanza che alza le...

Indicatori di benessere nel DEF

Economia solidale Reddito medio disponibile, indice di diseguaglianza, tasso di mancata partecipazione al lavoro, emissioni di CO2 e di altri gas clima alteranti: sono quattro nuovi indicatori ritenuti particolarmente significativi per la qualità della vita dei cittadini che per la prima volta vengono inseriti nel Documento di Economia e Finanza. Una volta tanto, si tratta di un primato positivo a livello internazionale: l'Italia è il primo paese dell'Europa e del G7 a inserire nel Def indicatori di benessere (BES, benessere equo e sostenibile), che affianchino il pil nella programmazione...

Aumento IVA al 24%, richiesta dall’Europa

Aumento IVA Nonostante in Italia l'aliquota IVA sia già alta - attualmente quella ordinaria è al 22% e quella ridotta al 10% - la spada di Damocle continua a pendere sopra la testa del Paese e si continua a parlare di un aumento dell'Imposta sul Valore Aggiunto al 24% e al 13%. => IVA aumento rimandato al 2018 Un aumento richiesto da Bruxelles che poco piace agli Italiani, perché va ad incidere sulle spese quotidiane di tutti, creando così non pochi problemi a tutti gli attori economici, dal grande imprenditore al consumatore finale. La Commissione UE ha predisposto e inviato all'Italia una...

Uscire dall’Euro: operazione indolore?

Lira Euro Era il primo gennaio 2002 quando l'Italia disse addio alla Lira, introducendo nel proprio sistema monetario l’Euro al posto della moneta locale, assieme ad altri 21 (sugli allora 15) Paesi UE. Un passaggio molto discusso persino oggi. Con motivazioni diverse, c'è ancora chi chiede uscire dall’Euro, accusato ad esempio di aver causato il raddoppio dei prezzi. La questione sulla quale si dibatte riguarda in particolar modo i possibili effetti economici del nostro Paese di un'uscita dall'Euro. => Lire in Euro: diritto alla conversione Una discussione ancora aperta e sulla quale...

Manovra bis: stretta alle detrazioni fiscali

Tagli fisco Negli ultimi giorni il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan ha confermato l'arrivo di una Manovra bis da 3,4 miliardi di euro per apportare l’aggiustamento di bilancio chiesto all’Italia dalla Commissione europea per ridurre di 0,2 punti il rapporto Deficit/PIL. Per Padoan si tratta di un «aggiustamento strutturale» necessario per evitare la procedura di infrazione, da attuare entro aprile e inevitabile anche in caso di eventuali miglioramenti delle stime sul PIL che, per il ministro, «si possono peraltro prevedere». => Padoan alla UE: niente manovra bis Le misure che...

X
Se vuoi aggiornamenti su Governo italiano

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy