Fisco

Con il termine fisco, ai tempi dei romani, ci si riferiva al tesoro personale dell'imperatore di turno, nettamente distinto da quelle che erano i beni e le ricchezze dell'aerarium (il complesso di ricchezze che contava erario militare, del popolo e del Senato).

Ai giorni nostri con la parola fisco ci si riferisce al complesso dei rapporti patrimoniali, regolati dal diritto pubblico, dello Stato. Si tratta di un concetto che viene spesso confuso con quello di Stato, mentre, più esattamente, il fisco ha nello Stato il soggetto dell'attività finanziaria e altro non è che l'amministrazione tributaria dei rapporti con i contribuenti.

Su PMI.it trovi tutte le novità fiscali del 2017, con le scadenze e i termini da rispettare per i pagamenti per evitare le sanzioni previste.

Rottamazione 2017, guida alla domanda cartacea

Schermata del 2017-11-24 16-10-49 Si può presentare la domanda utilizzando la nuova procedura online oppure utilizzando la PEC, o ancora recandosi agli sportelli dell'agente della riscossione: sono le modalità con cui il contribuente può aderire alla nuova possibilità di definizione agevolata delle cartelle esattoriali prevista dal decreto fiscale. Attenzione: il decreto attualmente in vigore prevede che si possano rottamare solo le cartelle notificate all'agente della riscossione dal primo gennaio al 30 settembre 2017, ma la legge di conversione ha ampliato la rottamazione a tutti i carichi a partire dal...

Installare il POS, tutti i prezzi a confronto

POS Con l’introduzione delle sanzioni per gli inadempienti, l’obbligo di POS, scattato il 30 settembre 2017, è diventata ormai una realtà concreta alla quale negozianti, professionisti, imprese e commercianti devono adeguarsi. Tuttavia, poiché il possesso e l’utilizzo dei POS prevede dei costi a volte non irrisori per gli esercenti, tra canone mensile e le commissioni per l’istallazione e la gestione, con differenze tra le ormai numerose soluzioni di POS con la banca e senza, non è facile orientarsi tra le diverse proposte presenti sul mercato, vediamo dunque un utile confronto...

TARI sul garage: esenzione e rimborso

Box auto Con l’ordinanza n. 17623/2016 la Corte di Cassazione ha chiarito che la TARI, al pari della TARSU, non è dovuta per i garage solo se esiste un’apposita documentazione che dimostri come quest’ultimo sia effettivamente adibito ad autorimessa e dunque non sia idoneo alla produzione di rifiuti. In generale la tassa sui rifiuti è dovuta da chiunque possegga o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte ad uso privato o pubblico non costituenti accessorio o pertinenza dei locali medesimi, a qualsiasi uso adibiti, esistenti nelle zone del territorio comunale, che producano...

TARI, tassa rifiuti su posto auto scoperto

Posto auto Mentre in Italia impazza il caos sui rimborsi della TARI, il cui onere - su indicazione del MEF nella nuova circolare esplicativa - grava sui contribuenti vittime piuttosto che sui Comuni responsabili di averla calcolata in eccesso, è bene ricordare che per legge la tassa sui rifiuti è dovuta anche con riferimento agli spazi scoperti adibiti a posto auto, pur se non denunciati, poiché si presume che la superficie sia potenzialmente idonea a produrre rifiuti (cfr. Commissione Tributaria Regionale di Roma, quattordicesima sezione, sentenza n. 5726/16).   => TARI: novità e...

Divorzio, assegno a rischio di revoca

Sentenza cassazione genitori separati In tema di divorzio, l'orientamento della giurisprudenza va sempre più verso l’addio all’assegnazione dell’assegno divorzile all’ex coniuge autosufficiente, senza più tenere conto del tenore di vita ma soltanto della effettiva capacità di mantenersi. A far tornare sotto i riflettori l’argomento, è la sentenza della Corte d'appello di Milano n. 4793/2017, che si è pronunciata sulla causa di divorzio tra Silvio Berlusconi e Veronica Lario, accogliendo il ricorso dell'ex premier e decidendo addirittura di revocare l’assegno concesso (ben 1.400.000 euro mensili). =>...

Calcolo e rimborso TARI: le istruzioni del MEF

Fiscalità immobili Dopo i chiarimenti del Ministero dell’Economia e delle Finanze in occasione di un’interrogazione parlamentare sul calcolo della quota variabile della TARI, erroneamente calcolata da diversi Comuni italiani, con la circolare n.1/DF - Applicazione della tassa sui rifiuti (TARI) arrivano le indicazioni ufficiali del MEF. Le istruzioni non riguardano solo il calcolo della tassa sui rifiuti (TARI) relativa alle utenze domestiche ma anche la modalità di richiesta di rimborso da parte dei contribuenti ai quali il Comune abbia moltiplicato la quota variabile per il numero di pertinenze...

Scadenze fiscali di novembre

Controlli fiscali - tasse Le scadenze fiscali di novembre sono decisamente numerose: oltre 70 adempimenti entro il 30 del mese fra cui liquidazioni IVA e rottamazione (definizione agevolata). Il tax day del 30 novembre riguarda anche la cedolare secca (sempre con riferimento alla seconda o unica rata acconto 2017), l'IVIE (imposta immobili all'estero) e IVAFE (imposta attività finanziarie all'estero. => Tasse locali, nuovi codici tributo Innanzitutto, bisogna pagare la seconda o unica rata delle imposte in dichiarazione dei redditi, quindi IRPEF, IRAP e IRES, di cui è in scadenza anche la maggiorazione...

Condono fiscale per ex lavoratori esteri

Esteri Arriva con un emendamento al Decreto Fiscale n. 148/2017 collegato alla Legge di Bilancio 2018, proposto dal senatore Claudio Micheloni del PD e approvato dalla Commissione Bilancio, una mini voluntary disclosure per gli ex residenti all’estero iscritti all’Aire e transfrontalieri, con un’importo forfettario pari al 3% a titolo di imposte, sanzioni e interessi su redditi e somme non dichiarate. Inoltre per le somme oggetto di regolarizzazione, i termini per l’accertamento in scadenza dal 1° gennaio 2018 vengano di fatto spostati al 30 giugno 2020. => Voluntary Disclosure:...

Costi professionali senza rimborso IRAP

Sentenza detrazioni fiscali Con la sentenza n. 4235/2017 la Corte di Cassazione si è pronunciata in materia di rimborso IRAP, chiarendo quando questo va negato, precisando quali costi riportati nel quadro RE della propria dichiarazione non danno diritto al rimborso. Il caso esaminato riguardava il ricorso presentato da un professionista nei confronti dell'Agenzia delle Entrate e contrario alla sentenza con la quale nel 2009 la C.T.R. del Lazio aveva confermato la decisione di primo grado di rigetto del ricorso proposto avverso il silenzio rifiuto formatosi sulla sua istanza di rimborso dell'IRAP versata per gli...

Modello ICRIC per il ricovero gratuito: cosa sapere

Sanità Per il mantenimento di alcune prestazioni assistenziali i residenti in Italia e all’estero devono fornire all’INPS la dichiarazione reddituale e la comunicazione di responsabilità, o l’invio di altri modelli quali RED, ICRIC, ICLAV e ACCAS/PS. In particolare il Modello ICRIC (Invalidità Civile RICoveri) va presentata da parte degli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento o indennità di frequenza in caso di un l'eventuale stato di ricovero in una struttura pubblica, con totale retta a carico dello Stato. Sono esclusi i ricoveri per cure di patologie. =>...

X
Se vuoi aggiornamenti su fisco

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy