Ex-minimi

Minimi, forfettino, trasparenza: guida ai regimi fiscali agevolati

Fisco Minimi ed ex minimi, forfettino e forfettone, premiale per la trasparenza: sono tutti regimi fiscali agevolati per le attività produttive, ma non tutti ancora in vigore o non sempre ancora applicabili: regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (“forfettino”): in vigore regime dei contribuenti minimi ( “forfettone”): assorbito nei nuovi minimi (“ex minimi”) regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità: è il regime dei nuovi minimi, in vigore dal 2102. regime premiale per favorire la...

Studi di Settore: le risposte ai quesiti dei contribuenti

Studi di settore, chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate Studi di Settore per imprese e professionisti di aree colpite dal sisma 2012 e per i contribuenti usciti dal regime dei minimi nell'anno di imposta 2011: sono i casi particolari di maggior rilievo fra quelli trattati nella circolare 30/E 2013 dell'Agenzia delle Entrate, contenente le risposte a quesiti posti. Sisma 2012 Sono esonerati dalla presentazione del modello Studi i contribuenti di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna colpiti dal terremoto del maggio 2012 e che si trovano in liquidazione volontaria, oppure hanno cessato l'attività, oppure ancora presentano una periodo di non...

Ex-Minimi e Studi di Settore: regole più soft

Studi di settore. l'invito dell'Agenzia delle Entrate online con Unico 2013 In vista della dichiarazione dei redditi, i contribuenti che sono fuoriusciti dal Regime dei Minimi, nell’applicazione degli Studi di Settore per il periodo di imposta 2012, devono prestare particolare attenzione agli effetti della crisi economica. Con la circolare 30/E l'Agenzia delle Entrate ha fornito risposte ai quesiti posti in merito, dando una soluzione alle varie problematiche che si potrebbero verificare. => Vai allo Speciale Regime dei Minimi Quadro T-congiuntura economica I dubbi principali riguardano la possibilità concessa agli ex-minimi, ovvero i contribuenti che nel...

Regime dei Minimi: guida alle cause di esclusione

Regime dei Minimi 2012 La riforma del Regime dei Minimi è stata introdotta con la manovra finanziaria di fine 2011 ed è entrata in vigore a gennaio 2012: da allora si sono stretti di molto i requisiti per accedere al regime agevolato, escludendo migliaia di partite IVA e prevedendo un regime intermedio per i fuoriusciti (ex Minimi). Allo stesso tempo, sono cambiate le cause di esclusione dal regime agevolato dei minimi: vediamole caso per caso. => Vai allo speciale sul Regime dei Minimi Soggetti esclusi dai Minimi Sono esclusi a priori dall’applicazione del Regime dei Minimi tutti i soggetti non...

Il Regime dei Minimi dopo la Riforma 2012

Riforme L'articolo 27 della Manovra Finanziaria 2011 - dl n. 98/2011 convertito dalla legge n.111/2011 - ha introdotto la riforma del regime dei minimi, che è entrata in vigore il primo gennaio 2012. Sul reddito conseguito si applica ora un'imposta sostitutiva di IRPEF e relative addizionali del 5% (non più del 20%). => Leggi le nuove regole per il regime dei minimi Il regime agevolato è applicabile per il periodo d'imposta di inizio attività e per i 4 successivi. Per i più giovani, è applicabile anche oltre i primi 5 esercizi, ma solo fino al compimento dei 35 anni d'età. Regime...

Regime dei Minimi: le agevolazioni contabili

Regime dei minimi Ai contribuenti ammessi al Regime dei Minimi sono riconosciute importanti agevolazioni contabili e a semplificazioni in materia di Iva. Normativa 2012 sul Regime dei Minimi Agevolazioni contabili Sono esonerati dagli obblighi di liquidazione e versamenti dell'Iva periodica e annuale e da qualunque altro adempimento previsto dal DPR 633/72, come ad esempio la registrazione delle fatture emesse, dei corrispettivi e degli acquisti, la dichiarazione annuale, la tenuta e conservazione dei registri. L’Iva è inclusa nei ricavi e nei compensi, ovvero rappresenta un costo...

Ex Minimi: rettifica IVA entro il 16 marzo

iva La scadenza fiscale del 16 marzo riguarda anche i contribuenti che dopo la riforma del regime dei minimi ne sono fuoriusciti a seguito delle novità introdotte dall’art. 27 del D.L. 98/2011 (manovra finanziaria 2011). La principale conseguenza per gli ex minimi riguardano le questioni operative ed applicative ai fini IVA. Il regime dei minimi infatti prevede la non applicabilità e non detraibilità dell’imposta sulle operazioni attive. Ora invece gli ex minimi rientrano in un in cui le operazioni sono rilevanti ai fini IVA, indipendentemente dal fatto che rientrino o meno...

Introduzione al nuovo regime dei minimi 2012

Regime dei minimi Una delle novità più importanti del 2012 è sicuramente stata la riforma del regime dei minimi. Un regime fiscale tutto nuovo perché da quest’anno l’accesso è limitato a un numero ristretto di contribuenti, per i quali è prevista l’applicazione di un’imposta sostitutiva del 5%. Il regime dei minimi è stato introdotto con la Legge Finanziaria 2008 (Legge 244/2007) per snellire il carico tributario dei contribuenti più piccoli: il regime semplificato prevede l’esenzione del versamento Irpef e relative aliquote regionali e comunali, dell’Iva e dell’Irap e...

Ex-minimi 2012: nessun esonero dallo Spesometro

spesometro Dopo la fuoriuscita dal vecchio regime dei minimi, i nuovi ex-minimi hanno la facoltà di avvalersi del regime super-semplificato previsto dalla manovra finanziaria estiva (D.L. 6 luglio 2011, n. 98) e più in particolare dall’art. 27, commi 3 e  5, ma questo non li esclude dalla presentazione dello spesometro. Dunque anche gli ex-minimi - che rappresentano il 96% dei vecchi contribuenti minimi, pari circa a 500 mila soggetti - possono usufruire, a fronte del mantenimento di alcuni requisiti, di alcune agevolazioni fiscali, anche se non convenienti come quelle previste dal regime dei...

Regime dei Minimi 2012: la mera prosecuzione dell’attività

Regime dei Minimi 2012 Con l'entrata in vigore della riforma del regime dei minimi nel 2012 si sono moltiplicati i dubbi degli imprenditori che sono entrati a far parte della folta schiera degli ex-minimi, nonché tra i meno numerosi e più fortunati nuovi minimi, che potranno godere delle agevolazioni introdotte dall'articolo 27 del Dl 98/11: tra i principali quesiti, quelli legati alle regole per stabilire se la nuova attività costituisca o meno una "mera prosecuzione" della precedente, soprattutto per le attività svolte in qualità di lavoratore dipendente per la stessa azienda. Tra i requisiti per...

X
Se vuoi aggiornamenti su ex-minimi

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy