Dimissioni

Le dimissioni sono un atto volontario, riconosciuto nel diritto del lavoro italiano, attraverso il quale un lavoratore dipendente decide di chiudere, in maniera unilaterale, il contratto di lavoro che lo lega al datore di lavoro.

Dallo scorso 12 Marzo 2016 le dimissioni devono essere comunicate esclusivamente online, è entrata infatti in vigore un'altra delle procedure previste dal Jobs Act, la riforma del lavoro del Governo Renzi. Con le dimissioni online si vuole snellire la procedura di gestione delle stesse andando a colpire duramente la pratica, illegale, delle dimissioni in bianco, meccanismo per il quale neoassunti e soprattutto le donne firmano una lettera di dimissioni senza data che il datore di lavoro può usare in qualsiasi momento, per esempio in caso di maternità.

Le dimissioni volontarie o meno che siano necessita di un tempo di preavviso che varia a seconda del contratto in essere e dal livello di inquadramento del lavoratore.

Tutto quello che devi sapere sul come comunicare dimissioni, risoluzione o revoca del rapporto lavorativo, novità e approfondimenti per seguire in maniera corretta la procedura di comunicazione al datore di lavoro e all'azienda.

Dimissioni volontarie via app

dimissionivolontarie E' online la nuova app del Ministero del Lavoro per le dimissioni volontarie, che consente ai lavoratori di presentare le dimissioni direttamente dallo smartphone o dal tablet. La app è disponibile sul sito del ministero e su Cliclavoro (sono scaricabili versioni per Android e iOS) ma per utilizzarla bisogna avere le credenziali SPID. => Dimissioni volontarie online obbligatorie dal 2016 La app consente di accedere al modulo online per la cessazione volontaria del rapporto di lavoro. Bisogna inserire le stesse informazioni previste per la funzione online: dati propri e del datore di...

NASpI e pensione precoci senza busta paga

Il primo dicembre mi licenzierò per giusta causa ma ad oggi non riesco a far sì che il datore di lavoro mi consegni le buste paga, sono in arretrato da Aprile. Dovrei inoltrare domanda Naspi da subito ma l'INPS me la accetterà senza le buste degli ultimi due mesi? Ho necessità che la Naspi parta da subito in quanto rientrerei nei requisiti dei lavoratori precoci. Qualora non riesca ad averle, posso nel frattempo effettuare versamenti volontari e poi sospenderli in attesa che mi vengano consegnate?

Con l’APe Volontaria non scatta la pensione

Lavoro nella Scuola e ho i requisiti per accedere all'APe Volontaria non appena sarà possibile ma avrei bisogno di un chiarimento. Dato per scontato che i tempi saranno rispettati, entro il mese di dicembre potrei fare domanda: una volta accettata, da quando ci si può considerare in pensione? Cioè quando potrà lasciare il lavoro?

Email ex-dipendente: obbligo chiusura e notifica

Privacy In caso di licenziamento o dimissioni del dipendente l'email aziendale va chiusa e il datore di lavoro deve comunicare ad eventuali terzi la dismissione dell'indirizzo di posta elettronica del lavoratore in questione, segnalando un account aziendale alternativo al contatto utilizzato fino a quel momento. Diversamente, ovvero qualora il datore di lavoro mantenga in essere le email di lavoratori non più alle proprie dipendenze, magari inoltrando su altro account la corrispondenza, ad essere violato è il Codice della Privacy. => Email aziendali: i poteri di controllo del datore di...

NASpI anche con le dimissioni?

Sono assunto a tempo indeterminato da diversi anni. Il datore di lavoro mi ha fatto la proposta seguente: mie dimissioni immediate (previa sottoscrizione di un accordo con il quale l'azienda rinuncia a trattenere l'indennità di mancato preavviso); sottoscrizione di un verbale di conciliazione in sede sindacale dove attesterò di non avere nulla a pretendere dall'azienda per alcuna ragione (ed è così) e in cambio l'azienda mi verserà una somma concordata; assunzione nella medesima azienda, a tempo determinato per 4 mesi, al fine di effettuare i necessari passaggi di...

APe Volontaria dopo le dimissioni

Sono nato il 21.1.1955, lavoratore dipendente nel privato da sempre, con 40 anni di contributi maturati lo scorso giugno. Vorrei il prossimo anno accedere all'APe Volontaria, Le chiedo: se mi dimetto volontariamente dal lavoro entro la fine di questo anno, posso sempre poi fare domanda quando sarà ora?

Sostituzioni lavoro e dimissioni anticipate

Un dipendente assunto con contratto di sostituzione di maternità per 12 mesi può rassegnare le dimissioni prima della scadenza del contratto?

Crisi aziendale e patto di non concorrenza

La mia azienda sta per fallire e non vuole licenziarmi; con la stessa, vige un patto di non concorrenza dal quale percepisco ogni mese un corrispettivo ma mai firmato. Né è pattuito il tempo o lo spazio territoriale a cui si riferisce. Come procedere?

APe Social e dimissioni anticipate

Vorrei sapere se è possibile dare le dimissioni volontarie a 61 anni e poi, successivamente, al compimento del 63esimo anno di età, fare la domanda per ottenere l'APe Sociale come Caregiver Familiare.

APe Social Caregiver: dimissioni e premorienza

Sono nato nel 1953, ho oltre 30 anni di contributi, assisto e convivo con mia madre invalida l. 104 e sto usufruendo da oltre un anno del congedo straordinario di due anni. Il 19 giugno ho presentato richiesta di Ape Social per caregiver familiare: considerando che ho tutti i requisiti, vorrei sapere se la sola presentazione della domanda mi garantisce il diritto. Se mia madre venisse a mancare prima che pervenga la risposta da parte dell'Inps il “diritto” lo verrei a perdere? Le dimissioni le devo presentare adesso o aspettare che mi arrivi la risposta dell'Inps entro il 15 ottobre?

X
Se vuoi aggiornamenti su Dimissioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy