Crisi D'azienda

Credito imprese: il pegno mobiliare non possessorio

Prestiti Fra le misure a sostegno dell'accesso al credito delle imprese introdotte negli ultimi anni c'è anche il cosiddetto pegno mobiliare non possessorio (art. 1 Dl. 59/2016, modificato dalla L. 119/2016): si tratta di una possibilità riservata agli imprenditori iscritti al Registro Imprese, che potranno garantire un finanziamento con un pegno sui beni mobili destinati all'esercizio di impresa. => Decreto Banche: le principali misure Lo strumento si attiva previa iscrizione in un apposito registro informatico tenuto dall'Agenzia delle Entrate, da istituirsi secondo apposito decreto...

Come cambia il concordato preventivo

lavoro azienda Novità nel concordato preventivo con la Riforma del fallimento 2017: con 172 voti favorevoli e 34 astensioni, il Senato ha dato il via libera al disegno di legge n. 2681/2017 recante “Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza”. Il Governo avrà ora 12 mesi di tempo per adottare uno o più decreti legislativi con l’obiettivo di semplificare l’accesso alle procedure di gestione della crisi d’impresa, incentivando la collaborazione tra imprenditore (titolare dell’impresa in crisi) e Organi preposti. Il concordato preventivo, lo...

Assegno di ricollocazione per gli esuberi

Occupazione La prossima Legge di Bilancio per il 2018 prevede novità in tema di ammortizzatori sociali, occupazione e welfare, con l’arrivo di un assegno di ricollocazione per i lavoratori in cassa integrazione. Tra le politiche attive previste dalla prossima manovra finanziaria per il sostegno al reddito dei lavoratori nei momenti di crisi aziendale vi è dunque l'assegno anticipato, concesso in tutte le situazioni di crisi nelle quali non sia espressamente previsto il completo recupero occupazionale. => Ammortizzatori sociali: novità 2017 L'assegno anticipato prevede un accordo sul...

Fallimenti in calo ma troppe chiusure

Fallimento Migliora la situazione delle imprese italiane, che si dimostrano più solide e e si avviano gradualmente verso la ripresa economica. A dimostrarlo, i dati dell’Analisi dei Fallimenti in Italia aggiornata a fine settembre di CRIBIS dai quali le chiusure risultano in calo del -13.8% nel 2017 rispetto al 2016. Ma i livelli pre-crisi sono ancora lontani: rispetto al 2009 le imprese fallite sono aumentate del 36,9%. Non solo: guardando i dati in termini assoluti sono ancora troppe le imprese che chiudono i battenti: 2.468 imprese nel terzo trimestre 2017; 8.656 tra gennaio e...

Fallimenti: la riforma è legge

Fallimento aziendale Strumenti per prevenire le crisi d'impresa, procedure anche processuali più snelle, nuovo concordato preventivo, sostegno alle imprese per l'accesso al credito: sono alcune delle misure fondamentali della legge delega sul fallimento approvata in via definitiva dal Senato mercoledì 11 ottobre. Soddisfazione da parte del ministero della Giustizia, Andrea Orlando, che parla di «riforma epocale». L'impianto normativo attuale, spiega il Guardasigilli, «risale al 1942, con un meccanismo distorto che ha macinato in questi anni molte risorse sia imprenditoriali sia di beni materiali»....

Crisi aziendale e patto di non concorrenza

La mia azienda sta per fallire e non vuole licenziarmi; con la stessa, vige un patto di non concorrenza dal quale percepisco ogni mese un corrispettivo ma mai firmato. Né è pattuito il tempo o lo spazio territoriale a cui si riferisce. Come procedere?

Pensione minima, indennizzo commercianti in scadenza

Ammortizzatori Ultime settimane per utilizzare l'indennizzo di chiusura attività: il trattamento è disponibile fino al 31 dicembre 2016. Si tratta di un sussidio per i commercianti che chiudono in presenza di determinati requisiti, fino alla maturazione della pensione di vecchiaia. Il riferimento normativo è il Dlgs 207/1996 e, in mancanza di eventuali proroghe, non sarà più utilizzabile l'anno prossimo. => Indennizzo cessazione attività commerciale L'indennizzo è pari al trattamento di pensione minima (circa 500 euro al mese) ed è destinato a chi esercita un'attività commerciale in qualità...

Transazione fiscale per imprese con debiti tributari

Debiti La transazione fiscale è una procedura transattiva con l’Amministrazione finanziaria, finalizzata a riconosce la consistenza di un debito tributario in capo ad un contribuente e, in presenza di una crisi aziendale, ne garantisce l'assolvimento pieno. La norma che la regolamenta è contenuta nell’art. 182-bis, R.D. 16 marzo 1942, n. 267, che il DLgs. 5/2006 ha inserito nella disciplina sugli accordi di ristrutturazione nell'ambito della riforma delle procedure concorsuali. La procedura può essere inserita anche in un concordato preventivo. Debiti ammissibili La transazione fiscale può...

Ferrara aiuta le imprese in crisi

Crisi Giovedì 15 settembre sarà presentato a Ferrara, presso la sede della Camera di Commercio, il nuovo “Organismo per la gestione delle crisi da sovra- indebitamento” creato grazie alla collaborazione con le associazioni di categoria (Ascom, Cia, Cna, Confagricoltura, Confartigianato, Unindustria) e professionisti selezionati. => Workers buyout anticrisi in Emilia Romagna Servizio Il servizio offre consulenze e sostegno per rinegoziare i propri debiti con le banche o con il fisco, proponendo ai creditori un accordo di ristrutturazione dei debiti basato sulle reali possibilità...

Nuovi ammortizzatori sociali per crisi aziendale

Ammortizzatori sociali Nuovi ammortizzatori sociali per imprese in crisi con possibilità di proseguire l'attività, politiche di ricollocamento per lavoratori in cassa integrazione straordinaria: sono le proposte su cui hanno trovato l'accordo Confindustria e sindacati confederali (CGIL, CISL e UIL) in materia di crisi aziendali. Le parti sociali hanno sottoscritto un documento che contiene una serie di proposte da sottoporre al Governo, alla luce del Jobs Act che elimina dal 2017 mobilità e cassa integrazione in deroga. => Nuovi ammortizzatori sociali: istruzioni INPS per le aziende Obiettivo: governare...

X
Se vuoi aggiornamenti su Crisi d'azienda

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy