Controversie Di Lavoro

Stipendi non pagati: tutele e diritti dei lavoratori

Stipendio Stipendio non versato? Si può procedere con messa in mora, ispezione, ingiunzione, causa. Ricevere una busta paga senza irregolarità è infatti un diritto dei lavoratori: se i datori di lavoro non versano contestualmente lo stipendio (o lo fanno con troppo ritardo, in arretrato sistematico con il pagamento delle retribuzioni spettanti), i dipendenti possono appellarsi ad alcune forme di tutela, stabilite dalla legge per garantire il recupero dei crediti dovuti. Il lavoratore (non dirigente) alle dipendenze di un datore di lavoro moroso può vantare il proprio credito fino a...

Controversie Lavoro: la conciliazione nei Contratti Collettivi

Contratto di lavoro Le procedure di conciliazione in caso di controversie di lavoro possono essere svolte in sede sindacale secondo le modalità previste dai diversi CCNL (Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro) come disposto dall'articolo 412 ter CPC o portate avanti facendo riferimento all'apposita Commissione presso la Direzione Provinciale del Lavoro (conciliazione amministrativa). Vediamo di seguito le regole comuni a tutti i contratti e quelle specifiche per alcuni settori. => Controversie di Lavoro: i diversi casi possibili Regole comuni Nella contrattazione collettiva, se il tentativo di...

Sostituzioni lavoro e dimissioni anticipate

Un dipendente assunto con contratto di sostituzione di maternità per 12 mesi può rassegnare le dimissioni prima della scadenza del contratto?

Licenziamento per giustificato motivo in base alla data di assunzione

Licenziamento Il Jobs Act e prima ancora la Riforma Fornero (legge n. 92/2012) hanno profondamente modificato il licenziamento per giustificato motivo oggettivo, dettato da motivi economici. Alla base ci sono ragioni di riorganizzazione aziendale che portano a una riduzione del personale (tra le motivazioni applicabili, invece, non rientra la condotta del lavoratore): in ogni caso spetta al giudice verificare che il licenziamento costituisca l’ultima opzione in capo al datore di lavoro, che non ha altre possibilità di reimpiegare il lavoratore. => Quando si configura il licenziamento per...

Denuncia lavoro nero, servono le prove

Ho lavorato senza contratto (promesso invano) in una ditta che poi, senza apparente motivo, mi ha licenziato. Come mi devo comportare? Ho testimonianze fotografiche e registrazioni che comprovano l'attività di lavoro svolta.

Guida alla conciliazione dopo il licenziamento

Licenziamento In caso di licenziamento di un lavoratore è necessario ricorrere alla procedura di conciliazione introdotta dal Jobs Act (Decreto Legislativo n. 23/2015): questo meccanismo è previsto in caso di contenzioso sul lavoro. Alla luce delle diverse normative in vigore, la conciliazione può dunque essere facoltativa, preventiva (nel licenziamento per giustificato motivo oggettivo) e a “tutele crescenti”. Vediamole nel dettaglio. => Jobs Act: licenziamento e conciliazione Conciliazione facoltativa Dal 24 novembre 2010 il tentativo di conciliazione dinanzi alla Commissione della...

Arretrato stipendi senza vie legali

Assunto come dipendente a tempo indeterminato, sono in arretrato di molte mensilità. In che modo posso recuperare il credito? Una conciliazione può far sì che mi venga restituito in parte anche dopo un eventuale licenziamento? Se usufruisco della cassa integrazione posso ricevere in contemporanea le mensilità arretrate?

Processo tributario telematico in tutta Italia

Sentenza Cassazione Da sabato 15 luglio il processo tributario telematico (PTT) previsto dal Dl 98/2011 viene esteso a tutto il territorio nazionale, includendo nelle nuove procedure informatiche del contenzioso anche le Commissioni tributarie presenti nelle Regioni Marche, Val D’Aosta e Province autonome di Trento e Bolzano. Si tratta dell’ultimo passaggio in calendario con il quale il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stabilito la diffusione del PTT nelle varie Regioni italiane. => Processo tributario telematico, linee guida MEF Ora, in tutta Italia sarà possibile accedere al sistema...

Licenziamento per assenze strategiche

Licenziamento Quando le assenze per malattia avvengono per un numero esiguo di giorni e si reiterano troppo di frequente, soprattutto se costantemente agganciate ai giorni di riposo - creando un danno della prestazione lavorativa e all'azienda stessa - la Cassazione (cfr. sentenza n. 18678/2014) legittima il licenziamento per giustificato motivo oggettivo del lavoratore. => Quando si configura il licenziamento per giusta causa Le ripetute assenze “a macchia di leopardo”, comunicate senza preavviso, anche se non superano il periodo di comporto provocano infatti: «una prestazione...

Dimissioni, obbligo di conciliazione

Il 16 gennaio, dopo 6 anni a tempo indeterminato, ho presentato dimissioni per motivi personali. L'azienda mi obbliga a effettuare la conciliazione sindacale, senza prima il pagamento. È obbligatorio accettare la conciliazione? Come posso intimare il pagamento delle mie spettanze?

X
Se vuoi aggiornamenti su Controversie di lavoro

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy