Contratti Locazione

Cedolare secca al 10%: agevolazione estesa

Locazione Con la Circolare n. 12/E/2016 recante “Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione di eventi in videoconferenza organizzati dalla stampa specializzata” l’Agenzia delle Entrate ha passato in rassegna le principali novità fiscali del 2016 fornendo indicazioni anche con riferimento alla cedolare secca e all'applicazione dell’aliquota del 10%. => Cedolare Secca: cos'è e guida al calcolo La domanda posta all'Amministrazione finanziaria riguardava l'estensione prevista dal decreto casa (art . 9, Dl n. 47/2014) della cedolare secca con aliquota ridotta dal 15%...

Leasing prima casa, il Vademecum

Leasing-Immobiliare La Guida sul Leasing immobiliare abitativo - messa a punto da Assilea (Associazione Italiana Leasing) e Consiglio Nazionale del Notariato, con l’adesione di 11 tra le principali Associazioni dei Consumatori e il contributo del ministero delle Finanze - spiega al contribuente come utilizzare l'innovativo canale di finanziamento, introdotto dalla Legge di Stabilità 2016, per l'acquisto della prima casa in alternativa al classico mutuo ipotecario. Il Vademecum offre anche esempi di calcolo spese e costi, da mettere a confronto con quelli del mutuo prima casa. => Prima casa in...

Registrare un contratto di locazione senza firma

Firma contratto Un contratto di locazione che non presenta la firma dell'affittuario (locatario) non è nullo purché sia registrato. Questo perché la normativa sugli affitti stabilisce che un contratto risulta di nullo valore solo nel caso in cui esso non sia "in forma scritta" e "registrato". => Contratto di affitto: guida alla registrazione La registrazione può essere realizzata dal locatore, dal proprietario che affitta l'immobile ma anche dal cosiddetto conduttore, ovvero da chi prende in affitto l'immobile. Le modalità di registrazione sono molteplici e, in parte, telematiche. È...

Contratto di locazione, basta la firma del detentore

Locazioni Per sottoscrivere validamente il contratto di locazione di un immobile non serve esserne proprietari ma è sufficiente esserne il detentore, in base a titolo non contrario a norme di ordine pubblico. La condizione necessaria, ovviamente, è che la disponibilità di fatto dell'immobile dato in affitto a terzi non derivi da una causa illecita. A chiarirlo è stato il Tribunale di Roma, Sezione Sesta Civile, con la sentenza n. 9214/2015. => Locazioni: le novità per il contratto di affitto Questo significa che non è il proprietario dell'immobile l'unico soggetto legittimato a dare in...

Locazioni a canone concordato: contratto e tassazione

Affitto Tra tante imposte sulla casa che aumentano ce n’è una che diminuisce. Stiamo parlando della cedolare secca sulle locazioni, ossia la tassa piatta per gli affitti oggi ancora più light (al 10% per il quadriennio 2014-2017 e dal 2018 al 15%) ma non per tutti: requisito fondamentale per questa opzione (prevista dal d.l. 47/2014), infatti, è la presenza di un contratto a canone concordato. => Cedolare secca: la tassazione agevolata sugli affitti Contratti a canone concordato Il presupposto per versare l’aliquota al 10% è la stipula di un contratto di locazione con le...

Detrazione IRPEF per gli alloggi sociali

Cooperative sociali Introdotta dal Decreto Legge n. 47/2014 “Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015”, la detrazione IRPEF per i titolari di contratti di locazione di alloggi sociali adibiti ad abitazione principale prevede la possibilità di risparmiare 900 o 450 euro, a seconda del reddito. L’agevolazione è in vigore dal 29 marzo 2014 ed è valida per il triennio 2014-2016. => Emergenza abitativa: guida alle agevolazioni sugli immobili Per alloggio sociale si intende l’unità immobiliare ad uso prima casa in locazione permanente, per ridurre...

Locazioni: il nuovo contratto di affitto

Vetrina agenzia immobiliare La Legge di Stabilità 2016 cambia una serie di norme relative al contratto di affitto di un immobile, con l'obiettivo di combattere il pagamento in nero e di velocizzare l'eventuale contenzioso. Le novità sono contenute nel comma 32, che riformula l'articolo 13 della legge 431/1998, relativo ai patti contrari alla legge. Di fatto, la novità fondamentale sta nel nuovo obbligo di registrazione entro 30 giorni, che rappresenta un paletto alla possibilità di affittare in nero. Ne conseguono nuove possibilità di presentare ricorso da parte dell'inquilino, estese al caso di mancata...

Locazione: gli obblighi dei comproprietari

Locazione Con la sentenza n. 4580/2015 la Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo il quale ogni comproprietario di un immobile locato è obbligato a registrare il contratto verbale di locazione ed è coobbligato solidale al pagamento dell’imposta proporzionale di registro, anche per gli affitti in nero. La decisione di imporre l'obbligo di registrazione del contratto verbale ed il pagamento del relativo tributo di un immobile in comproprietà affittato a tutti i contraenti nasce dal fatto che dalla parità del potere di gestione del bene spettante a ciascuno di essi (articolo 1105...

Abuso edilizio: risponde il proprietario

Abuso edilizio In caso di abuso edilizio a risponderne è il proprietario quiescente, anche se il colpevole è il locatario, a meno che non dimostri di essersi attivato direttamente per eliminare l'abuso, lo ha chiarito la sesta sezione del Consiglio di Stato con la sentenza n. 3897/2015. In sostanza per gli abusi edilizi è il proprietario dell'immobile a dover dimostrare di essere estraneo ed incolpevole rispetto agli abusi edilizi commessi dal locatario, nonché di aver tenuto un comportamento attivo nei confronti del conduttore autore dell’illecito edilizio con diffide, o altre iniziative di...

Contratto di affitto: guida alla registrazione

Mini-guida al contratto di affitto Tra i video-tutorial pubblicati dall'Agenzia delle Entrate sul proprio canale YouTube anche le istruzioni per la registrazione del contratto di locazione: una guida completa di alcuni semplici suggerimenti per adempiere al dettato di legge. La registrazione del contratto d'affitto è infatti obbligatoria. Il contratto deve essere registrato entro 30 giorni dalla data in cui viene firmato. => Affitti: assicurazione contro inquilini morosi Ci sono altre buone ragioni per registrare subito il contratto, che riserva indubbi vantaggi: per avere diritto alle agevolazioni...

X
Se vuoi aggiornamenti su Contratti Locazione

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy