Cartella Esattoriale

La cartella esattoriale è conosciuta anche come cartella di pagamento, è uno strumento di riscossione tributaria con la quale la Pubblica Amministrazione, attraverso Equitalia, attiva una procedura finalizzata al recupero di crediti, più o meno cospicui, vantati nei confronti del contribuente.

Cartelle via PEC a rischio nullità

pec La cartella esattoriale con notifica via posta elettronica certificata (PEC) non convince i magistrati della CTP di Napoli, che in una sentenza esprimono "ragionevoli perplessità" sulla sua validità: si tratta di un'ordinanza sospensiva (n. 1817/2016 del 12 maggio) che sarà esaminata nel merito a settembre, ma che riaccende i riflettori su una questione che in realtà la magistratura amministrativa aveva già sollevato, con una sentenza della CTP di Lecce (la n. 611/2015). => Cartelle di pagamento: attenzione alla PEC Si tratta di pronunciamenti che assumono un particolare...

INPGI obbligatoria per pubblicisti iscritti all’Albo

Formazione Con la sentenza n. 9633/2016 la Corte di Cassazione ha chiarito i presupposti per l'iscrizione alla Gestione separata INPGI e per la prescrizione contributiva. In particolare i giudici affermano il principio per cui con l'iscrizione all'Albo, che costituisce un atto volontario del professionista, scatta l'obbligo di contribuzione nelle forme della Gestione separata, alla sola condizione dell'assenza di un vincolo di subordinazione. Quest'ultimo requisito Requisito quest'ultimo che basta per qualificare l'attività del professionista come attività autonoma. => Totalizzazione dei...

Sportello Amico Imprese Equitalia: elenco completo

Equitalia Equitalia dà il via allo Sportello Amico Imprese, una nuova modalità di assistenza fiscale gratuita e mirata, per facilitare e migliorare il rapporto con anche con le partite IVA. Si tratta di una corsia preferenziale, rivolta a PMI, imprenditori, artigiani, commercianti e in generale alle partite IVA. Questa rete di sportelli dedicati alle imprese avviata dall’amministratore delegato Equitalia, Ernesto Maria Ruffini, prenderà il via in circa 30 città italiane: lo “Sportello impresa” prenderà il via prima nelle sedi di Equitalia di città come Torino, Bologna, Firenze, Roma e...

Le cartelle Equitalia si pagano con SPID

SPID I servizi di Equitalia sono ora disponibili anche per gli utenti che accedono mediante credenziali SPID, ovvero quelle del Sistema Pubblico di Identità Digitale recentemente messo in campo dal Governo dopo una lunga e sofferta gestazione. Sarà quindi possibile accedere in questo modo per verificare la propria situazione di debito, ma anche per pagare le cartelle a gli avvisi, nonché richiedere rateizzazioni sulla propria posizione o sospendere la cartella esattoriale nel caso in cui si ritenesse che quest’ultima non sia corretta. => Identità Digitale, debutta...

Cartelle esattoriali in ritardo con interessi ridotti

Pagamenti ritardo Con il provvedimento n. 60535/2016 l'Agenzia delle Entrate, ha comunicato che a partire dal prossimo 15 maggio 2016, gli interessi di mora per ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo sono determinati nella misura del 4,13% in ragione annuale. Si tratta di una riduzione degli interessi dovuti in caso di ritardato pagamento delle cartelle esattoriali rispetto al precedente tasso dra applicare su base annua del 4,88%. => Cartella esattoriale: cosa è Il nuovo tasso di interesse, previsto dall’articolo 30 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973 e fissato sulla...

Nuova rateazione debiti fiscali, le istruzioni

Equitalia I contribuenti decaduti da un piano di rateazione debiti fiscali sono riammessi al beneficio, in base alla Legge di Stabilità 2016 (articolo 1, commi 134-138, legge 208/2015) purché versino entro il 31 maggio 2016 la prima rata scaduta, per piani stipulati dal 15 ottobre 2012 al 15 ottobre 2015. I dettagli operativi sono contenuti nella circolare 13/E dell'Agenzia delle Entrate. La norma permette di accedere a un nuovo piano di rateazione: «nelle ipotesi di definizione degli accertamenti o di omessa impugnazione». Beneficiari Sono dunque riammessi al piano coloro che...

Tasse & Co: tempi di prescrizione delle cartelle esattoriali

Canone RAI in bolletta Superato un certo periodo di tempo i debiti fiscali si considerano annullati, ma quali sono i termini di prescrizione per i vari tributi? Vediamo quando è possibile considerare non più esigibile il pagamento delle cartelle esattoriali relative ai principali tributi, quali IRPEF, IRAP, IVA, IMU, TARI, TASI, Canone RAI, multe e contributi previdenziali. Prima di tutto bisogna distinguere tra decadenza della cartella di pagamento e termini di prescrizione. Il concetto giuridico di decadenza si riferisce alla sanzione prevista per non aver esercitato un’azione necessaria per...

Canone RAI, condono vecchie cartelle

Condono fiscale Superati i termini di prescrizione, i debiti fiscali si considerano annullati e questo vale anche per quanto riguarda il canone RAI. Inoltre, la Legge di Stabilità 2015 ha previsto una mini sanatoria sulle cartelle Equitalia emesse a partire dal 2000 con importo fino a 300 euro: tra le più diffuse in questo senso, proprio le cartelle esattoriali relative al mancato pagamento del canone RAI. Per prima cosa, vediamo quando è possibile considerare non più esigibile il pagamento delle cartelle relative alla tassa più evasa dagli Italiani, prima che la riforma 2016 ne associasse il...

Pignoramenti Equitalia ai clienti dei morosi

Sequestro beni Fra le procedure esecutive di Equitalia nei confronti dei debitori morosi esiste il pignoramento presso terzi, che consiste nel chiedere a un altro debitore le somme dovute all'agente della riscossione. In pratica, Equitalia emette un atto di pignoramento verso la terza parte, e contemporaneamente una comunicazione al proprio debitore moroso. Questa procedura ha paletti precisi. => Guida Equitalia: procedure cautelari ed esecutive Innanzitutto, si tratta di una procedura di riscossione coattiva, avviata in seguito al mancato pagamento cartelle: dopo 60 giorni dalla notifica della...

L’avviso Equitalia prova la notifica della cartella

Equitalia In tema di notifica della cartella esattoriale, alla parte concessionaria spetta solo di depositare in giudizio l’avviso di ricevimento ma non la sua copia: lo ha chiarito la Corte di Cassazione con ordinanza n. 2790 dell’11 febbraio 2016. Il caso trae origine da un ricorso di Equitalia contro la sentenza di appello e quella n.620101/2009 della CTP di Cosenza in merito all’intimazione di pagamento di un credito. => Guida cartelle esattoriali: pagamento, prescrizione e ricorso Notifica cartella di pagamento Secondo la CTR, gli avvisi di notifica non hanno valore se...

X
Se vuoi aggiornamenti su Cartella esattoriale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy