Business

Sospensione mutui 2018 per PMI e famiglie

mutui prestiti L'ABI (Associazione Bancaria Italiana) proroga al 31 luglio 2018 l'Accordo per il Credito 2015, che offre la possibilità di sospendere il pagamento della quota capitale delle rate e di allungare i finanziamenti per le PMI. Prorogata alla stessa data anche l'analoga possibilità concessa alle famiglie dall'Accordo con le Associazioni dei Consumatori (“Sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie”). => Accordo per il Credito: elenco banche aderenti Moratoria mutui: requisiti PMI Per beneficiare della moratoria sui mutui le PMI devono risultare operanti in...

SPID: verso l’Identità Digitale Europea

SPID Dopo la Germania, l’Italia è il secondo Paese dell’Unione Europea ad aver avviato la fase di pre-notifica del proprio sistema di identità digitale SPID, ma è il primo che propone un Sistema Pubblico guidato da privati. Dunque, un esempio eccellente di collaborazione tra settore pubblico e privato. Si tratta di un importante passo verso un'Europa digitalmente integrata, in attuazione del Regolamento eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature). => Regolamento eIDAS: cosa sapere SPID: identità digitale europea Terminato il processo di peer reviewing, la...

SD-WAN per reti aziendali con più sedi

free cloud L'acronimo SD-WAN sta per Software Defined Wide Area Network e definisce la tecnologia che consente di semplificare la gestione delle reti ibride, di ottimizzare le prestazioni delle applicazioni aziendali e di quelle in cloud, grazie all'integrazione di molteplici tecnologie di accesso (compresi i servizi di rete Internet e il routing dinamico), oggi entrata a far parte anche dell'offerta dell’operatore di telecomunicazioni italiano, Retelit, per rispondere in modo efficiente alle crescenti e mutate esigenze di connettività in ambito aziendale. => Reti aziendali: tecnologia...

Pagamenti digitali, PSD2 in vigore

Pagamenti elettronici Prende il via in Italia la seconda edizione della Direttiva UE sui servizi di pagamento nel mercato europeo PSD2 (Payment Services Directive 2), dopo essere stata approvata in via definitiva dal Consiglio dei Ministri. Il nostro è uno dei primi Paesi europei ad aver recepito la nuova Direttiva, entrata in vigore a partire dal 13 gennaio 2018. => Payments 4.0 e PMI, PSD2 nuova sfida digitale Obiettivi PSD2 Tra gli obiettivi dell'introduzione della PSD2 nel sistema dei pagamenti e dei trust services dentro e fuori l’Unione Europea quelli di: aumentare i livelli di concorrenza...

Welfare Benefit, come misurarne il ritorno

Welfare Sono sempre più numerose le aziende che offrono ai propri dipendenti Piani di Welfare Aziendale e di Flexible Benefit con l'obiettivo di migliorare la soddisfazione dei propri lavoratori e di conseguenza produttività e fidelizzazione. Per definire la strategia ottimale in questo senso sarebbe interessante avere uno strumento capace di misurare il ritorno dell'investimento. => Welfare aziendale e sanità integrativa: vantaggi Misurare il ROI dei Piani di Welfare Proprio allo scopo di definire una metodologia di misurazione della creazione di valore economico per le imprese che...

Split Payment 2018 in vigore

Split payment Per le fatture emesse nel 2018 o negli anni successivi, le società quotate o a partecipazione pubblica a cui è stato esteso lo split payment sono quelle contenute nell'elenco che il Ministero delle Finanze pubblica ogni anno entro il 20 ottobre precedente. Nel 2017, anno in cui è scattata l'estensione della scissione dei pagamenti, la lista è stata pubblicata lo scorso 19 dicembre. => Split payment, guida alla nuova disciplina Sono chiarimenti contenuti nel DM delle Finanze sulle novità previste dalla manovra bis (dl 50/2017) e dal decreto fiscale collegato (148/2017) sul...

Trasformazione contratto e tutele crescenti

Sono stato assunto nel 2014 con contratto tempo determinato. Nel 2015, alla scadenza, la mia azienda lo ha trasformato a tempo indeterminato: sono sotto il Jobs Act a tutele crescenti o con quelle previgenti? In busta paga è riportata la dicitura esente per l. 190/2014: cosa significa?

Trasferte: nuove regole bagaglio Ryanair

Ryanair Per le trasferte di lavoro sono numerose le aziende e i professionisti che si affidano a compagnie aeree low cost, cercando di risparmiare tempo e denaro scegliendo di viaggiare con il solo bagaglio a mano. Tra le compagnie più gettonate in questo senso c'è Ryanair, che però dal 15 gennaio 2018 cambia le regole sul bagaglio a mano: rimane ammesso il doppio bagaglio a mano gratis (trolley e altro piccolo collo) ma, senza pagare una tariffa aggiuntiva, il trolley sarà imbarcato in stiva (gratuitamente) al gate di partenza. => Trasferta e distacco del lavoratore: rimborsi a...

Auto aziendali, sconti alle imprese

Flotte aziendali In caso di fringe benefit concessi in relazione alle auto aziendali in uso promiscuo, la deduzione fruibile dall'azienda è del 70% sui costi sostenuti per le vetture dei dipendenti per la maggior parte del periodo d’imposta e del 100% per le auto date agli amministratori, nel limite del fringe benefit tassato. In generale, l’acquisto dell'auto si può portare in deduzione dal reddito d'impresa fino ad un massimo di 18075,99 euro elevato a 25822,84 per agenti o rappresentanti di commercio. => Tabelle ACI 2018 per rimborsi auto e benefit Auto ai dipendenti In caso di auto date...

Bonus adeguamento IT: i codici tributo

Innovazione Con la Risoluzione n. 2/2018 l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per la compensazione, mediante modello F24, del credito d’imposta per l’adeguamento tecnologico ai sensi dell’articolo 21-ter del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, inserito dall’art. 4, comma 2, del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193. => F24: modelli e istruzioni 2018 Credito d'imposta per adeguamento IT Si tratta del credito d’imposta di 100 euro riconosciuto una tantum per l’adeguamento tecnologico finalizzato alla trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati...

X
Se vuoi aggiornamenti su business

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy