Banche Italiane

Prestiti senza busta paga: requisiti e offerte

Prestiti bancari La crisi ce la stiamo finalmente lasciando alle spalle ma le conseguenze sul mercato del lavoro sono rimaste: la precarietà in Italia è sempre molto forte e di conseguenza l'accesso al credito risulta ancora molto difficile, soprattutto senza garanzie reddituali. Per sopperire esistono numerose offerte di prestiti senza busta paga, richiesti e ottenuti da chi non possiede un contratto di lavoro da dipendente. => Credito e lavoro: niente prestiti ai precari Garanzie alternative Prima di tutto facciamo notare che oltre alle garanzie reddituali ci sono altre tipologie di garanzie che...

Anatocismo sui conti correnti, le banche multate

Banche Un'indagine dell'Antitrust rivela la tendenza delle banche italiane ad ottenere autorizzazioni all'addebito di interessi sugli interessi debitori raccolte dai correntisti in modo illegittimo (anatocismo bancario). L’Antitrust ha così sanzionato, deliberando la chiusura di tre procedimenti istruttori per pratiche commerciali scorrette, UniCredit S.p.A. (5 milioni di euro), Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. (4 milioni di euro) e Intesa San Paolo S.p.A. (2 milioni di euro) per un ammontare complessivo di 11 milioni di euro. => Anatocismo bancario: come tutelarsi Tali condotte, spiega...

Come investire: PIR, FinTech e Chatbot

Multifinanziaria 2017_Infografica L’ultima edizione di Multifinanziaria Retail Market (2° wave 2017), l'indagine realizzata da GfK a partire dal 1987 con cadenza semestrale che fotografa le scelte finanziarie delle famiglie e degli individui in Italia, rivela lo stato della Industry Finanziaria (Investimenti, PIR, FinTech e Chatbot) nel Paese. Da quanto emerso, il Risparmio Gestito ha battuto ogni record degli ultimi dieci anni in termini di diffusione presso gli Investitori e di crescite di asset allocation. => Risparmio Gestito: Guida e novità Per quanto concerne invece gli altri filoni d'investimento, invece,...

Mobile banking per un terzo dei correntisti

Banca Il digitale in Italia prende piede, dai pagamenti al commercio elettronico e alla gestione del conto corrente online. Lo rivela l'Osservatorio di CheBanca! "Digital Banking Index", secondo il quale un terzo dei correntisti Italiani si affida al digital banking: si tratta di 17,6 milioni di utenti accedono abitualmente ai conti correnti tramite web o app, in crescita dell'8,9% rispetto al 2015. Di questi, il 72,2% accede via web, ma a sorprendere è soprattutto il boom degli utenti mobile: circa 6 milioni, +66%; un correntista su tre (32,3%) è un utente mobile banking, di cui un...

Conto corrente, aumento costi

Pensione e salari ai giovani Mentre negli istituti di credito tradizionali  il costo annuo sulle commissioni per bonifici e prelievi in filiale è salito in media fino al +6%, per molti correntisti che hanno un conto online sono in arrivo nuovi costi , che tipicamente finora potevano contare su operazioni a costo zero. Dal 1° ottobre le banche introdurranno nuove spese per la gestione dei conti e per operazioni effettuate allo sportello, nonché per i prelievi dai bancomat della propria banca. => Le 100 banche più a rischio  Sono molte le banche che in queste ultime settimane hanno inviato ai propri...

Intesa Sanpaolo For Funding

For Funding Si chiama “For Funding” la nuova piattaforma di crowdfunding per il non profit di Intesa San Paolo sviluppata con il supporto di Folkfunding, azienda fintech proprietaria di Produzioni dal Basso, la più storica piattaforma italiana di crowdfunding donation, con l’obiettivo di sostenere e promuovere lo sviluppo del Terzo Settore in Italia. Il progetto punta a promuovere la cultura della donazione sul territorio non solo con la piattaforma digitale ma anche con il coinvolgimento di 900 “Ambasciatori sociali”, selezionati tra i colleghi delle filiali Intesa Sanpaolo. =>...

Banche Venete, il destino dei risparmiatori

Lavoro Veneto Banca I correntisti non perdono nulla, così come non corrono rischi coloro che hanno prestiti e mutui in corso: il decreto del Governo per salvare Veneto Banca e Popolare di Vicenza - che in parole semplici prevede l'acquisto delle attività sana dei due istituti di credito da parte di Banca Intesa, con lo Stato che si fa invece carico delle bad bank - tutela completamente queste categorie di risparmiatori. Ci rimetteranno, invece, come sempre succede in questi casi, coloro che aveva acquistati i bond subordinati: in realtà, per gli investitori retail è previsto un rimborso al 100% ma in un...

Banche e FinTech verso l’Open banking

Banca Nel prossimo futuro le banche tradizionali dovranno evolvere verso l'Open Banking, che consente a terze parti di sviluppare nuovi prodotti e servizi attraverso l’utilizzo delle API: la loro sopravvivenza nel lungo periodo dipenderà infatti proprio dalla loro capacità di collaborare con le FinTech (Financial Technology), invece di competere con loro. Questo quanto emerge dal World Retail Banking Report, uno fra i lavori più importanti di Capgemini realizzato in collaborazione con EFMA (European Financial Management Association), che ogni anno definisce i principali trend...

APe e RITA: limiti bancari

Dovrei avere le caratteristiche per APe, ma purtroppo ho dei debiti (mutuo). La banca che erogherà il credito può esimersi?

Le 100 banche più a rischio

Crisi Sono numerose le banche in Italia che mostrano crediti in sofferenza (il 20%, una su cinque) e nel complesso sono 114 gli istituti che hanno crediti deteriorati superiori al capitale, stando all'analisi effettuata da Mediobanca (dati 2015). L'analisi delle banche più a rischio è stata effettuata valutando il Texas Ratio (applicato per la prima volta negli anni ’80 alla crisi delle banche texane), calcolato come rapporto tra i crediti deteriorati netti (depurati, dunque, da eventuali rettifiche di valore) e il patrimonio tangibile della banca (il capitale netto diminuito delle...

X
Se vuoi aggiornamenti su Banche italiane

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy