Banche Imprese

Gli interventi messi in campo dai vari Istituti di Credito per venire in contro alle Imprese, cosa prevede il Governo per favorire l'accesso al credito presso le banche da parte delle imprese. Segui questa sezione del sito per sapere tutte le ultime novità sullo spesso complicato rapporto fra banche e imprese.

Credito alle PMI: strumenti Cerved

Cerved Il mercato dei servizi finanziari per le PMI è sempre più maturo, affinando i suoi strumenti in fase di decollo di Industria 4.0, che richiede investimenti in innovazione. Una delle criticità evidenziate dal Rapporto Cerved sulle PMI è proprio il costo del denaro, anche per piccole e medie imprese con profili di rischio ridotti, che per Marco Nespoli, amministratore delegato di Cerved intervistato da PMI.it: «hanno poca finanza e la pagano più di quanto dovrebbero. Che un'azienda sana e solida paghi tassi più alti di una grande o media con rating peggiore è...

PagoPA per pagamenti pubblici digitali

pagamenti digitali pagoPA Il circuito per i pagamenti online nei confronti della Pubblica Amministrazione si chiama pagoPA e consente il ricorso a partner convenzionati per il versamento di tasse, rette scolastiche, bollette, multe, quote associative e di tutte le altre somme dovute allo Stato. L'obiettivo è di promuovere i pagamenti elettronici tra gli utenti e facilitare le relazioni tra PA, cittadini e imprese.  Tra i pagamenti possibili, anche: contributi lavoratori domestici; riscatti, ricongiunzioni e rendite; contributi Fondo Clero e versamenti per i contributi volontari INPS => PagoPA,...

Come tagliare i costi del conto corrente

Banca I conti correnti potrebbero costare molto meno se tra banche ci fosse maggiore concorrenza. Negli anni i costi sono lievemente scesi per dinamiche di mercato favorevoli e nuove normative sulla trasparenza, ma si tratta di opportunità che i risparmiatori spesso non riescono a sfruttare per mancanza di informazioni e trasparenza. In termini normativi, un primo passo avanti è stato compiuto  nel 2015, con la chiusura rapida del conto finalizzato ad aprirne un altro altrove (disposizioni urgenti per il sistema bancario e gli investimenti) attuata con la Riforma delle Banche. I costi...

Credito imprese: il pegno mobiliare non possessorio

Prestiti Fra le misure a sostegno dell'accesso al credito delle imprese introdotte negli ultimi anni c'è anche il cosiddetto pegno mobiliare non possessorio (art. 1 Dl. 59/2016, modificato dalla L. 119/2016): si tratta di una possibilità riservata agli imprenditori iscritti al Registro Imprese, che potranno garantire un finanziamento con un pegno sui beni mobili destinati all'esercizio di impresa. => Decreto Banche: le principali misure Lo strumento si attiva previa iscrizione in un apposito registro informatico tenuto dall'Agenzia delle Entrate, da istituirsi secondo apposito decreto...

Agevolazioni imprese senza paletti

Sentenza Cassazione Le agevolazioni fiscali non possono essere condizionate all'utilizzo o meno di un intermediario: la Consulta ha dichiarato anticostituzionale la norma che impedisce di applicare i benefici fiscali alle operazioni effettuate da intermediari finanziari. Tecnicamente, non è costituzionale la parte  dell’articolo 15, primo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 601/1973, nella versione in vigore anteriormente alle modifiche apportate dalla legge 244/2007 (manovra 2008). => Stabilità 2018, gli incentivi per le imprese In pratica, la norma originaria prevedeva agevolazioni...

Accesso al credito: le PMI confidano nelle FinTech

Asseprim Il futuro dell’accesso al credito sembra legato a doppio filo all’avanzata delle FinTech capaci di rispondere con promettenti strumenti innovativi alla saturazione degli intermediari tradizionali. Dall'analisi del rapporto tra PMI e credito oggi in Italia, presentata da Asseprim, Federazione Nazionale che raggruppa le aziende che svolgono servizi professionali per le imprese in seno a Confcommercio - Imprese per l'Italia, è emerso che il PIL, con una crescita dell’1,5%, ha raggiunto i massimi livelli dal periodo post crisi, anche se si tratta degli indici siano i più bassi...

Anticipo fatture alle imprese: liquidità immediata

Accesso al credito L'anticipo fatture è un particolare accordo con la banca che rende disponibile all'impresa liquidità immediata per importo pari alla fattura, fino a quando la stessa non viene incassata. Si tratta di una sorta di fido, il cui plafond è in genere separato da quello concesso sul conto e che comunque va specificamente richiesto. => Anticipo fatture con Excel Anticipo fatture In genere, il meccanismo dell'anticipo fatture è il seguente: la banca anticipa i soldi, l'impresa si impegna a restituirli entro una determinata data (che è quella entro la quale il cliente pagherà la...

Intesa Sanpaolo For Funding

For Funding Si chiama “For Funding” la nuova piattaforma di crowdfunding per il non profit di Intesa San Paolo sviluppata con il supporto di Folkfunding, azienda fintech proprietaria di Produzioni dal Basso, la più storica piattaforma italiana di crowdfunding donation, con l’obiettivo di sostenere e promuovere lo sviluppo del Terzo Settore in Italia. Il progetto punta a promuovere la cultura della donazione sul territorio non solo con la piattaforma digitale ma anche con il coinvolgimento di 900 “Ambasciatori sociali”, selezionati tra i colleghi delle filiali Intesa Sanpaolo. =>...

Credito d’imposta fondazioni bancarie: istruzioni

Banche La Legge di Bilancio 2017 (art. 1, co. 581, legge n. 232 del 2016) ha riconosciuto alle fondazioni bancarie un credito di imposta, per l’anno 2017, pari al 100% dei versamenti volontari effettuati, nell’ambito della propria attività istituzionale, in favore dei fondi speciali istituiti presso le Regioni. Ora, con decreto del Ministero del Lavoro del 9 maggio 2017 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 180/2017, vengono stabilite le modalità applicative del contributo. => Credito di imposta: gli usi possibili  Il contributo copre i versamenti effettuati nel corso del 2017 su un...

Unicredit, attacco hacker sui dati di 400mila clienti

Unicredit Due attacchi informatici in un anno, l'ultimo in luglio, sui sistemi di Unicredit, che però non sono riusciti a violare le password e i conti correnti dei clienti: gli hacker hanno però avuto accesso a dati su prestiti personali in corso presso clienti italiani. A comunicare l'ultimo attacco hacker è la stessa banca, che ha anche identificato il "colpevole": un partner commerciale esterno italiano. => Proteggere il cloud dagli attacchi DDoS Il primo attacco è avvenuto nel settembre 2016, il secondo fra giugno e luglio 2017, quindi nelle ultime settimane. Per la precisione, si è...

X
Se vuoi aggiornamenti su Banche Imprese

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy