Malattia Lavoratori

Comporto, licenziamento e risarcimenti

Sono stato licenziato per superamento del periodo di comporto (autista di autobus in azienda trasporti). Dietro visita SPRESAL mi è stata diagnosticata un'apnea notturna con ripercussioni durante i turni. Dopo 5 mesi di accertata non idoneità al lavoro, durante i quali ho chiesto invano un cambio di mansioni, alla ripresa mi sono stati assegnati turni fissi di 13 ore (6 ore e 30 minuti di guida, il resto di sosta). So che il licenziamento è legittimo ma mi spetta un risarcimento data l'assunzione nel 2009 con contratto a tempo indeterminato?

Il certificato di malattia cartaceo è possibile

Malattia Con il Messaggio n. 3459/2017, l’INPS torna sull’obbligo dei medici di fornire certificati di malattia attestanti la temporanea incapacità lavorativa redatti per via telematica, precisando gli unici casi particolari in cui può essere accettato anche un eventuale certificato di malattia redatto in modalità cartacea. Il certificato medico cartaceo è ammesso solo a fronte di motivazioni di tipo tecnico e/o procedurale che non rendono possibile la trasmissione elettronica della certificazione. => Certificati malattia, regole sul lavoro In caso di certificati e attestati di...

Visite fiscali per malattia anche nei festivi

Visite Fiscali Giro di vite in materia di controlli fiscali ai lavoratori in malattia: le visite mediche potranno anche ripetersi più volte nella stessa giornata purchè all'interno delle fasce di reperibilità e più volte nell'arco di un'assenza dal lavoro per motivi si salute. Sono alcune delle novità che hanno accompagnato la nascita del Polo Unico INPS per le visite mediche fiscali, da settembre al via, con l'obiettivo finale di armonizzare le regole per il pubblico impiego e per i dipendenti del privato. => Visite mediche di controllo, servizio INPS al via Ricordiamo che le fasce orarie...

Visite mediche di controllo, servizio INPS al via

Malattia Attivo dal primo settembre il Polo unico per le visite mediche di controllo (VMC) da parte dell'INPS ai lavoratori in malattia. A disposizione dei datori di lavoro anche privati, è inoltre disponibile il nuovo servizio online per la richiesta di visita medica di controllo. Entrano dunque in vigore le disposizioni del decreto legislativo 75/2017, su cui è intervenuto il messaggio INPS 3265 del 9 agosto 2017, che fornisce il dettaglio delle PA interessate dalla Riforma. Per il momento le nuove norme riguardano i dipendenti della pubblica amministrazione, per i quali l'INPS...

Indennità di malattia, calcolo e importi

Malattia Sia i lavoratori a termine che i lavoratori a tempo indeterminato, hanno diritto all’indennità di malattia a carico dell’Inps, ma con alcune differenze. => Malattia lavoratori: news e approfondimenti  Malattia e tempo determinato Il contratto a tempo determinato, infatti, prevede alcune tutele per il lavoratore tra le quali l'indennità di malattia a carico dell’INPS, che però segue regole diverse rispetto al contratto a tempo indeterminato. In particolare, l’indennità di malattia è proporzionata ai periodi lavorati e non è più dovuta, né dall’INPS né dal...

Visite fiscali: Polo unico INPS da settembre

Malattia Prenderà il via il primo settembre la fase sperimentale prevista dalla riforma Madia che conferisce all’INPS il compito di occuparsi delle visite fiscali anche per i dipendenti pubblici al posto delle Asl che finora si sono occupate della pubblica amministrazione Un “Polo unico per le visite fiscali” presso l’INPS per il controllo dei dipendenti in malattia con il passaggio della competenza esclusiva all’Istituto delle visite mediche di controllo (VMC) sia su richiesta delle Pubbliche amministrazioni, che d’ufficio. L’ operazione costerà nel suo complesso circa 17...

Secondo lavoro compatibile con assenza per malattia

Malattia L'assenza per malattia non compromette la possibilità di svolgere un secondo lavoro presso terzi, purché si possa dimostrare che questo è compatibile con lo stato di malattia e che non comprometta la guarigione, ovvero non ritardi il suo reinserimento nell’attività lavorativa principale (provocando un danno al datore di lavoro). La sentenza n. 15989/2016 dellaCorte di Cassazione si pone in linea con precedenti pronunce della stessa Corte, ad esempio la n. 23365/2013 con la quale era stato definito illegittimo il licenziamento di un lavoratore che, posto in malattia, aveva...

Malattia fino a 3 giorni con autocertificazione

Malattia Con l’approvazione del Ddl, a prima firma Maurizio Romani (senatore Gruppo Misto), appoggiato dai medici e attualmente all’esame della Commissione Affari Costituzionali del Senato i dipendenti avranno la possibilità di autocerficare la malattia fino a tre giorni, senza necessità di dover ricorrere al medico per il certificato di malattia. La misura che, inizialmente, verrebbe applicata solo al pubblico impiego, per Confindustria rischia di causare un aumento dell’assenteismo. => Secondo lavoro compatibile con assenza per malattia L’obiettivo della norma che introduce...

Visite fiscali INPS: nuove regole in Gazzetta

Visite Fiscali Armonizzazione delle fasce orarie per le visite fiscali nel pubblico e nel privato, ufficio unico INPS per tutto il territorio nazionale, convenzioni con i medici fiscali: sono alcune novità della Riforma della PA, pubblicata in Gazzetta Ufficiale (articolo 18 decreto legislativo 75/2017, in vigore dal 22 giugno). => Visite fiscali in malattia: nuovi orari nel pubblico e nel privato Ispezioni INPS Gli accertamenti medico-legali sui dipendenti assenti dal servizio per malattia sono effettuati in via esclusiva dall'INPS. Il rapporto con i medici ispettori è disciplinato da accordi...

Autonomi in gestione separata, le nuove tutele

Maternità Il Jobs Act Autonomi è diventato legge e tra le novità ivi contenute anche quelle relative alle nuove tutele in tema di gravidanza, malattia e infortunio per le lavoratrici autonome iscritte alla Gestione Separata INPS, che ora vengono equiparate alle professioniste iscritte ad Albi sotto il profilo della tutela della maternità. => Bonus baby sitter per autonome Questo significa che anche le  autonome in gestione separata potranno godere dell'indennità di maternità nei due mesi antecedenti la data del parto e tre successivi, a prescindere dall'effettiva astensione...

X
Se vuoi aggiornamenti su Malattia lavoratori

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy