Articolo 18 Statuto Dei Lavoratori

Articolo 18 e modifiche del Ddl di Riforma del Lavoro. Su PMI.it trovi le ultime novità e gli aggiornamenti, tutti i provvedimenti e gli emendamenti, le nuove misure previste, le conseguenze e le risposte per imprese e lavoratori su come cambia il mercato del lavoro con il Ddl Delega che riforma l'Art.18 dello Statuto dei Lavoratori.

Jobs Act, verso i primi decreti attuativi

Lavoro Il governo stringe i tempi sull'attuazione del Jobs Act, il Ddl delega di Riforma del Lavoro approvato dal Parlamento e su cui ora si attendono i vari decreti attuativi: i primi, sono attesi per il prossimo 24 dicembre. Lo ha confermato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, a sindacati e imprese, nel corso di un vertice che si è tenuto nella mattinata del 19 dicembre, servito a fare il punto sulla situazione. Il Governo ribadisce l'intenzione di ascoltare tuute le istanze che arrivano dalle parti sociali, ma senza aprire alcune trattativa sul Jobs Act. => Jobs Act in Gazzetta...

Licenziamenti senza reintegro: emendamento del Governo al Jobs Act

Licenziamento Risarcimento economico crescente con l'anzianità di servizio per i licenziamenti economici e possibilità di reintegro nel posto di lavoro per quelli discriminatori e solo «in specifiche fattispecie di licenziamento disciplinare» ingiustificato: è il contenuto dell'emendamento del Governo al Jobs Act su uno dei temi caldi della Riforma del Lavoro Renzi, ossia l'Articolo 18,  su cui è stata raggiunta l'intesa di maggioranza. => Riforma del Lavoro: le nuove regole sui contratti da gennaio 2015 Risarcimento Rispetto a quanto previsto dalla Riforma Monti-Fornero, c'è...

Riforma Lavoro in Senato: contratto unico, licenziamenti e ferie

Lavoro - il dibattito Attuare il riordino dei contratti di assunzione e riformare lo Statuto dei Lavoratori modificando l'Articolo 18 in materia di licenziamenti nelle aziende sopra i 15 addetti: è quanto previsto dal Ddl Delega Lavoro, in discussione in Commissione al Senato dal 4 settembre, probabilmente in Aula entro il 18 del mese. Il disegno di legge costituisce nuovo passo avanti nella realizzazione del Jobs Act del governo Renzi, che ha già riformato contratti a termine e apprendistato. => Jobs Act: cosa prevede il Ddl Delega sul Lavoro Contratto unico La Riforma del Lavoro Renzi...

Indennità di licenziamento in ritardo: niente arretrati, solo mora

Licenziamento Una nuova sentenza  n. 18353/2014 della Cassazione a sezioni riunite interpreta l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori in relazione all'indennità di 15 mensilità - prevista dal terzo comma, al posto del reintegro nel posto di lavoro - in caso di licenziamento illegittimo: l'azienda in ritardo con il pagamento non deve versare all'ex dipendente un numero di stipendi pari a quelle intercorse fino all'effettivo pagamento dell'indennità stessa, ma dovrà semplicemente pagare gli interessi di mora.  => Licenziamento, reintegro o indennità a scelta La norma stabilisce...

Riforma Lavoro: Jobs Act verso il contratto unico

Matteo Renzi Il segretario del Pd, Matteo Renzi, propone con il suo Jobs Act - che verrà presentato ufficialmente nella seconda metà di gennaio - una nuova Riforma del Lavoro che rivoluziona i contratti di assunzione e prevede più in particolare un contratto unico a tempo indeterminato per tutti, ma senza le tutele dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori per i primi 3 anni. I contratti in Italia L'obiettivo è quello di rilanciare l'occupazione in Italia superando il dualismo che ormai caratterizza il nostro mercato del lavoro. Da una parte ci sono infatti i fortunati che hanno un...

Licenziamento: reintegro o indennità a scelta

Licenziamento illegittimo, reintegra o indennità: sentenza di Cassazione Un lavoratore licenziato illegittimamente può chiedere l'indennità sostituiva pari a 15 mensilità prevista dall'Articolo 18 dello Statuto dei lavoratori (Riforma del Lavoro, legge 300/1970), al posto del reintegro nel posto di lavoro anche se nel frattempo, aspettando la sentenza del procedimento intentato contro il licenziamento, ha ripreso a lavorare: lo stabilisce la Cassazione con sentenza n.21542 del 19 settembre 2013. Reintegra formale Per la Suprema Corte, tornare al lavoro su richiesta dell'impresa, in attesa della sentenza, non è incompatibile con la successiva rinuncia...

Licenziamento e Riforma Articolo 18: le esenzioni

Licenziamento giusta causa non eslcude il diritto all'Aspi Le nuove regole sul licenziamento della Riforma del Lavoro non valgono per i processi in corso: almeno, non per quelli che sono già in Cassazione. Lo stabilisce la Suprema Corte, respingendo il ricorso di una società a cui i giudizi di primo e secondo grado avevano addebitato un licenziamento illegittimo - risalentr al 2001 - imponendo il reintegro (previsto per le vecchie regole sul licenziamento, nelle aziende sopra i 15 dipendenti). I ricorrenti proponevano l'applicazione della Riforma Fornero - nel frattempo intervenuta - auspicando un diverso giudizio sulla necessità di reintegro....

Conciliazione obbligatoria: in quali aziende si applica e come

Licenziamenti, regole Inps per la tassa introdotta dalla riforma del lavoro Una nuova circolare del Ministero del Lavoro spiega quali aziende sono interessate dalla conciliazione obbligatoria prevista dalla Riforma Fornero nel caso di controversie di lavoro e con quali procedure. =>Leggi la nuova disciplina per licenziamenti e dimissioni La procedura fa parte delle nuove regole sul licenziamento introdotte dalla Riforma, che hanno modificato l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori e riguarda solo le aziende sopra i 15 dipendenti (sopra i 5 per le aziende agricole). Come si effettua il computo dei dipendenti? Ecco i lavoratori che rientrano o meno...

A rischio il Referendum sull’Articolo 18

Articolo 18 I promotori del referendum per ripristinare l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori hanno chiuso la raccolta delle firme necessarie, tuttavia tutto potrebbe essere reso vano dallo scioglimento anticipato del Parlamento. =>Ecco i quesiti nel referendum sull'articolo 18 In particolare Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà, Rifondazione comunista, Pdci, Verdi e il movimento di sinistra radicale Alba, insieme a esponenti di Fiom e Cgil hanno raccolto e presentato le firme alla Corte di Cassazione. Tale consegna, avvenuta dopo lo scioglimento delle Camere, sembra...

Licenziamento senza reintegro: si applica la Riforma Articolo 18

Licenziamento illegittimo ma niente reintegro, la sentenza Il licenziamento è illegittimo, ma non scatta il reintegro: è il Tribunale di Milano ad emettere una delle prime sentenze che applicano senza indugi le modifiche all'articolo 18 apportate dalla Riforma del Lavoro, diversamente da quanto accaduto negli ultimi mesi: =>Leggi le sentenze della Cassazione sul licenziamento dopo la Riforma I giudici di Milano hanno dato ragione al lavoratore che ricorreva contro un licenziamento per giustificato motivo oggettivo considerato illegittimo ma - applicando quanto previsto dalla Riforma Fornero - non ne hanno stabilito il reintegro, bensì...

X
Se vuoi aggiornamenti su Articolo 18 Statuto dei Lavoratori

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy