Articolo 18: Statuto dei Lavoratori – PMI.it

Articolo 18 Statuto Dei Lavoratori

Articolo 18 e modifiche del Ddl di Riforma del Lavoro. Su PMI.it trovi le ultime novità e gli aggiornamenti, tutti i provvedimenti e gli emendamenti, le nuove misure previste, le conseguenze e le risposte per imprese e lavoratori su come cambia il mercato del lavoro con il Ddl Delega che riforma l'Art.18 dello Statuto dei Lavoratori.

Nuova assunzione, vecchio contratto

Se cambio azienda, passando da un contratto a tempo indeterminato con tutele pre-Jobs Act, ad un nuovo contratto a tempo indeterminato, la nuova azienda ha la possibilità di assumermi con un nuovo contratto a tempo indeterminato senza tutele crescenti?

Referendum Jobs Act, il dibattito diventa elettorale

Jobs Act La sentenza della Corte Costituzionale che ha approvato due dei quesiti proposti per il referendum sul Jobs Act (su voucher lavoro e responsabilità solidale appalti) e respinto il terzo (sull'articolo 18) ha di fatto segnato l'apertura della campagna elettorale, pur fra una serie di incognite, a partire dalla data del voto. In base alla legge si va alle urne in primavera, fra il 15 aprile e il 15 giugno, a meno che non intervenga una crisi di governo: in caso di elezioni anticipate, la consultazione referendaria viene congelata fino al 2018. => Referendum Jobs Act: i tre...

Referendum Jobs Act senza Articolo 18

Giustizia Niente quesito sull'articolo 18 nel Referedum sul Jobs Act, ammissibili invece gli altri due (su voucher lavoro e responsabilità solidale negli appalti): è il parere della Corte Costituzionale, di cui non si conoscono ancora le motivazioni, attese nel giro di un mese. Quesiti I tre quesiti sono stati promossi dalla CGIL raccogliendo 3,3 milioni di firme, mentre l’Avvocatura dello Stato in udienza ne ha poi chiesto l’inammissibilità. I due quesiti ammessi riguardano in dettaglio "abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)" e "abrogazione disposizioni limitative...

Referendum Jobs Act, sentenza 11 gennaio

Jobs Fissata per l'11 gennaio la camera di consiglio della Corte Costituzionale per decidere l'ammissibilità dei tre referendum abrogativi del Jobs Act promossi dalla Cgil e che riguardano le misure della Riforma Lavoro relative a: licenziamenti illegittimi (Articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori), lavoro accessorio, responsabilità solidale appalti. => Referendum Jobs Act, il deposito delle firme I quesiti hanno superato il vaglio dell'Ufficio centrale per il referendum, quindi la parola passa alla Corte. Dopo la sentenza, nel caso in cui venissero ritenuti ammissibili,...

Art. 18: licenziamenti con doppio binario

Licenziamento L’articolo 18 non si tocca, ma solo per i dipendenti pubblici. E' quanto emerge da un'importante decisione della Corte di Cassazione, che di fatto sancisce la protezione "classica" dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori per i lavoratori della pubblica amministrazione, i quali non vengono dunque toccati dalle novità in materia di lavoro e licenziamenti introdotte dalla Legge Fornero e dal Jobs Act. => Licenziamento: quando è possibile con il nuovo art. 18  Il motivo? Nel pubblico, il datore di lavoro (lo Stato) è profondamente differente da un privato e al posto di...

Licenziamento lavoratrice madre: regime sanzionatorio

Licenziamenti Con la sentenza n. 8683/2015 la Corte di Cassazione si è pronunciata in tema di licenziamento della madre lavoratrice, risarcimento del danno e nullità del contratto. Il licenziamento è nullo ma niente articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Il caso riguardava un caso di licenziamento intimato ad una lavoratrice nell’anno di interdizione del recesso per maternità. Il licenziamento intimato alla lavoratrice madre, in violazione del divieto posto dall’art. 2, l. n. 1204/1971, è soggetto al regime ordinario della nullità di cui all’art. 1418 c.c. e pertanto prevede...

PMI 15 dipendenti: tutele crescenti per vecchi assunti

Jobs Act Cosa succede agli assunti con il vecchio tempo indeterminato in un'azienda che si trova a superare i 15 dipendenti dopo il 7 marzo 2015? Anche per loro scatta il nuovo contratto a tutele crescenti  introdotto dal Jobs Act e, di conseguenza, vengono meno le tutele dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. Risultato: per questi lavoratori il licenziamento senza reintegro diventa possibile. Il comma 3 dell'articolo 1 del decreto 23/2015 attuativo del Jobs Act recita: «nel caso in cui il datore di lavoro, in conseguenza di assunzioni a tempo indeterminato avvenute...

Assunzione a tutele crescenti: le trappole del contratto

Jobs Act Fatta la legge trovato l'inganno: applicando questo motto da Azzeccagarbugli al decreto attuativo del Jobs Act sul nuovo contratto a tempo indeterminato, che prevede l'assunzione a tutele crescenti, emergono alcuni punti critici, ai quali gli imprenditori nell'applicare la norma dovrebbero stare attenti. Vediamone alcuni, con l'aiuto dell'analisi di Francesco Longobardi, presidente nazionale ANCL-SU (associazione nazionale consulenti del lavoro sindacato unitario) e di Francesco Stolfa, avvocato Componente Ufficio Legale ANCL. => Guida al contratto determinato a tutele...

Licenziamento: quando è possibile con il nuovo art. 18

Licenziamenti collettivi Superamento del periodo di comporto, scarso rendimento, mancato superamento della prova, sproporzione fra il fatto accertato e la sanzione applicata: tutti casi specifici di licenziamento sui quali il ministero del Lavoro spiega in che modo ha effetto il nuovo articolo 18 per i neo assunti con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti. Si tratta di precisazioni importanti, perché riguardano fattispecie frequenti, alle quali è utile saper abbinare la corretta norma. Il ministero ha risposto a una serie di quesiti posti nel corso di Forum Lavoro 2015, organizzato ai Consulenti...

Licenziamento e conciliazione: le novità del Jobs Act

Licenziamento Il nuovo contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti previsto dal Jobs Act e oggetto del primo decreto legislativo attuativo della delega del governo Renzi, cambia profondamente l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, e quindi il diritto al reintegro in caso di licenziamento illegittimo, per i nuovi assunti e introduce una nuova possibilità di conciliazione. Esaminiamo con precisione le nuove disposizioni in materia di licenziamenti, anche evidenziando i principali punti critici. => Guida al contratto indeterminato a tutele crescenti Diritto al reintegro Il diritto al...

X
Se vuoi aggiornamenti su Articolo 18 Statuto dei Lavoratori

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy