5 Per Mille

Modello 5 per MilleIl Cinque per Mille rappresenta la quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) che i singoli contribuenti decidono di destinare a tutti quegli enti che svolgono attività socialmente rilevanti. La scelta viene fatta compilando il modello 730-1, è a discrezione del cittadino e avviene contestualmente alla Dichiarazione dei Redditi o Modello 730. Venne introdotta, a titolo iniziale e sperimentale, dalla legge del dicembre 2005 n. 266 e, ad oggi, i soggetti che possono beneficiare di questa quota sono i seguenti:
  • Enti del volontariato (Onlus, associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali, regionali e provinciali, associazioni e fondazioni riconosciute);
  • Enti della Ricerca Scientifica e dell’Università;
  • Enti della Ricerca Sanitaria;
  • Attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente;
  • Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute del Coni come attività di interesse sociale.
 

Istruzioni: che cosa di vede fare

Il modulo relativo alla scelta del Cinque per Mille (730-1) va compilato e consegnato assieme alla dichiarazione dei redditi, la quale, può essere presentata a due soggetti distinti:
  • Il sostituto di imposta che ha comunicato entro il 15 gennaio di prestare al contribuente assistenza fiscale per quell’anno;
  • Il CAF o i professionisti iscritti all’albo dei commercialisti, esperti contabili e consulenti del lavoro.
Non è necessaria la consegna diretta del modello all’Agenzia delle Entrate dal momento che questo spetta al datore di lavoro, all’ente pensionistico o al CAF.

Scadenza

Il Modello 730-1 per la scelta del soggetto a cui destinare il Cinque per Mille  può essere presentato entro il 30 aprile al proprio datore di lavoro o ente pensionistico oppure entro il 31 maggio a un CAF o a un intermediario abilitato. È comunque consigliato monitorare le scadenze fiscali divise per mese sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Documentazione

Il Modello 730-1 si trova all’interno della documentazione del Modello 730 che è possibile trovare e scaricare QUI nella versione editabile. Ricordiamo che, insieme a questo modulo, già compilato o meno, vanno consegnati anche i seguenti documenti:
  • Il CUD rilasciato dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico;
  • Le fatture, ricevute, scontrini, che attestino le spese sostenute nel corso dell'anno per le quali è prevista la deducibilità dal reddito complessivo;
  • Altra documentazione necessaria per il riconoscimento delle spese deducibili o detraibili;
  • Le ricevuta dei bonifici attraverso i quali sono state pagate le opere di ristrutturazione, quietanze di pagamento degli oneri di urbanizzazione, attestati di versamento delle ritenute operate sui compensi dei professionisti, quietanza rilasciata dal condominio ;
  • Gli attestati di versamento degli acconti d'imposta effettuati autonomamente dal contribuente;
  • L’ultima dichiarazione presentata, se in questa era stata evidenziata un'eccedenza d'imposta.
Se si consegna la dichiarazione al sostituto d’imposta, non va allegata la relativa documentazione tributaria (che va comunque conservata per eventuali accertamenti futuri fino al 31 dicembre del quarto anno successivo alla presentazione).

IRPEF 5 per mille: contributi Onlus sospetti

5 per mille Necessaria una riforma urgente del 5 per mille, ovvero del sistema che consente il versamento da parte dei contribuenti di una quota dell’IRPEF ad enti del terzo settore e della ricerca sanitaria e scientifica o alle attività sociali del Comune di residenza. Secondo la recente relazione della Corte dei Conti sono troppo numerosi i destinatari del 5 per mille, tra i quali figurano ben 50mila associazioni e molte di queste: "Non producono alcun valore sociale, rivolgendosi esclusivamente ai soci o iscritti, senza rispondere a criteri di misurabilità dell'utilità sociale...

Imprese sociali: pronto il decreto di riforma

Terzo settore Presentato, dopo 54 giorni dal termine della consultazione pubblica, il testo del Ddl delega di Riforma del Terzo Settore che prevede uno stanziamento di 50 milioni di euro per le imprese sociali e rimanda gli altri capitoli di spesa alla Legge di Stabilità 2015. Il testo, approvato il 10 luglio dal Consiglio dei Ministri e illustrato in conferenza stampa dal Ministro del Lavoro Giuliano Poletti e dal sottosegretario Luigi Bobba, non presenta novità sostanziali rispetto alle linee guida fornite dal Governo. Ora il disegno di legge di "delega al Governo per la riforma del terzo...

Elenchi 5 per mille online: scadenze e proroghe

5 per mille L’Agenzia delle Entrate ha reso noto di aver pubblicato online l’elenco degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche candidati a partecipare al riparto delle quote del 5 per mille, e di aver disposto per quest’anno una proroga fino al prossimo 30 settembre per gli enti ritardatari per richiedere l’accesso al beneficio del 5 per mille. Intanto sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate è possibile consultare le liste degli enti candidati aggiornate, integrate e corrette rispetto all’ultima versione dello scorso 14 maggio tenendo anche conto delle...

Iscrizioni per il 5 per mille 2014: la procedura online

5 per mille È stato reso disponibile online il software per l'invio all'Agenzia delle Entrate delle domande di iscrizione agli elenchi del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2014. Con la Circolare n. 7/E del 20 marzo 2014 l'Agenzia ha inoltre fornito le istruzioni operative per l'utilizzo del tool da parte degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. La disponibilità sul sito dell'Agenzia del software “Domanda 5 per mille 2014” segue la pubblicazione della Circolare n. 20/E/2014. => Dichiarazione dei Redditi 2014: guida completa Invio della domanda Il...

Elenchi 5 per mille: liste online, procedura per enti in ritardo

5 x mille L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato le liste provvisorie dei possibili beneficiari del 5 per mille, la ripartizione annuale del contributo relativo all'anno d'imposta 2011. Attraverso apposito motore di ricerca, dunque, è possibile consultare gli elenchi che riguardano gli enti del volontariato, di ricerca scientifica e Università, ricerca sanitaria, associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni a fini sportivi che svolgono rilevante attività di carattere sociale. I contribuenti possono destinare il 5 per mille a uno di questi enti ma anche al Comune di residenza,...

Elenchi 5 per mille: proroga e istruzioni da Agenzia Entrate

5xmille Proroga per enti e organizzazioni che rientrano negli elenchi 5 per mille, come previsto dal Dpcm del 20 aprile 2012: c'è ancora tempo (fino al 31 maggio) per rimediare agli errori formali e regolarizzare la propria posizione relativamente agli anni 2009, 2010 e 2011. Una occasione in più - resa nota con la circolare n. 13/E dell’Agenzia delle Entrate - per effettuare “l’integrazione documentale” delle domande di iscrizione agli elenchi del 5 per mille e rientrare tra i beneficiari. La circolare contiene anche le istruzioni per le organizzazioni no profit...

Iscrizioni 5 per mille al via: le novità dal decreto fiscale

5 x mille Gli Enti e le associazioni interessate al 5 per mille 2012 possono iniziare ad iscriversi sui portali telematici di Entratel e di Fisconline, gestiti dall'Agenzia delle Entrate, e da quest'anno sono in vigore le novità del decreto di semplificazione fiscale che rendono più semplice la procedura per chi non è riuscito a rispettare le scadenze. A ricordarlo è la circolare 10/E dell’Agenzia delle Entrate, che illustra le date chiave, le modalità d’ammissione, la pubblicazione delle liste e le modalità di ripartizione delle somme ricavate dal 5 per mille. Tempistiche In...

Online elenchi 5 per mille 2011

Online, sul sito dell'Agenzia delle Entrate le quattro liste provvisorie dei possibili destinatari del 5 per mille 2011: in totale, oltre 42mila aspiranti beneficiari (enti che svolgono attività socialmente rilevanti). Ricordiamo che è possibile dare la propria preferenza anche per uno degli 8.100 Comuni italiani in cui sono residenti. Entro il prossimo 25 maggio è prevista la pubblicazione degli elenchi elenchi degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. Per correggere eventuali errori anagrafici c'è tempo fino al 20 maggio: a richiedere alla Direzione...

Scadenza 7 maggio per iscriversi agli elenchi 5 per mille

Si avvicina la scadenza del 7 maggio per Onlus ed enti no profit ai fini della domanda di iscrizione per via telematica all'Agenzia delle Entrate negli elenchi del 5 per mille. Questa scadenza riguarda in particolare enti del volontariato e associazioni sportive dilettantistiche. La richiesta di inclusione nelle liste 2011 deve essere effettuata anche nel caso in cui sia già stata effettuata negli anni precedenti. Dunque tutte le associazioni e gli enti senza scopo di lucro interessati sono stati chiamati a ripetere la procedura anche per l'anno 2011, utilizzando il canale web predisposto...

Milleproroghe: Rinnovabili, ZFU, Studi di Settore

Il Milleproroghe è legge: anche il Senato ha approvato il decreto, licenziando il testo del provvedimento già passato alla Camera. Sono stati confermati tutti i punti anticipati ieri da PMI.it e che ora vi riproponiamo analizzando quelli di interesse per gli utenti professionali. Rinvio impianti fonti rinnovabili: slitta ancora una volta l'obbligo di integrare impianti per fonti rinnovabili (leggi pannelli fotovoltaici e solari) negli edifici di nuova costruzione, che passa ora a gennaio 2011. Introdotto con la Finanziaria 2008 (art. 1, comma 289), l'obbligo di realizzare impianti da...

X
Se vuoi aggiornamenti su Milleproroghe: Rinnovabili, ZFU, Studi di Settore

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy