Web Marketing, le Pmi italiane ci credono

Le Pmi italiane, specie del Nord-Est, puntano al Web Marketing per ottenere identità e credibilità, instaurando un buon rapporto di fiducia con i clienti.

Le imprese italiane investono sempre più nella comunicazione online come strumento di fidelizzazione clienti, di brand awareness e di marketing. Un trend che riguarda anche le Pmi, in particolare quelle del Nord-Est (secondo rilevazioni TSW), che risultano credere più di tutte nel Business Marketing su Web, riservandovi una fetta crescente del proprio budget.

Fiduciosi anche dei nuovi strumenti di marketing 2.0, mirano a incrementare le performance su produzione, fatturato, ordini ed export.

Uno scenario supportato dalla crescente conoscenza della Rete da parte di imprenditori e marketing manager, che porterà nel 2011 ad un sostanziale incremento degli investimenti in tal senso. Obiettivo, migliorare credibilità e identità, per poter competere con efficacia a livello globale.

A dimostrare la maturità delle Pmi in materia di Web e Social Media Marketing è la nuova consapevolezza che Internet non costituisce una semplice vetrina per pubblicizzare il proprio business e conquistare clienti, ma anche e soprattutto un modo per rimanere in contatto con loro, comprenderne gusti, opinioni, necessità e quindi instaurare con loro un rapporto di fiducia reciproca. Un tipo di feedback fondamentale per lo sviluppo e la crescita del proprio brand.

Attraverso i servizi che il web 2.0 mette a disposizione, in primis blog e social network, i consumatori passano da bersagli passivi delle campagne di marketing a strumenti attivi, capaci di diventare testimonial aziendali e di influenzare l’identità dei brand e delle imprese.