Bilanci XBRL per le imprese: al via obbligo

con la pubblicazione online delle specifiche tecniche, diventa operativo il DPCM che obbliga le imprese al formati XBRL e PDF/A per redigere bilanci e atti da presentare al Registro, dal 16 febbraio 2009

Stop all’attesa per l’entrata in vigore dell’obbligo, per le imprese, di realizzare i bilanci aziendali nel nuovo formato XBRL (eXtensible Business Reporting Language)

Con la pubblicazione online sul sito Cnipa delle specifiche tecniche del nuovo formato, si può considerarsi effettivo l’obbligo di uniformarsi alle nuove direttive: bilanci aziendali in XBRL e atti al registro in PDF/A.

In realtà, in Gazzetta Ufficiale (n.304 31 dicembre 2008) è stato pubblicato fino ad ora solo il DPCM 10 dicembre 2008, con le specifiche necessarie all’attuazione della legge n. 248/2006, che obbliga le camere di Commercio a presentare all’Anagrafe Tributaria bilanci redatti con il nuovo standard di compilazione, che di fatto sostituisce il PDF.

Per quanto non sia stata ancora pubblicata in G.U. – così come era prescritto – la data ufficiale a partire dalla quale le aziende sono abbligate a redigere i bilanci aziendali chiusi da quel momento in poi, la Circolare Unioncamere del 24 febbraio 2009 considera valevole la data di pubblicazione online delle specifichetecniche sul sito del Cnipa, ossia il 16 febbraio 2009.

Pertanto, per tutti i bilanci aziendali riferiti agli esercizi chiusi dopo il 16 febbraio, scatta l’obbligo di compilazione e presentazione alle Camere di Commercio in XBRL, mentre gli atti al Registro delle Imprese andranno realizzati in PDF/A.

X
Se vuoi aggiornamenti su Bilanci XBRL per le imprese: al via obbligo

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy