ReI, reddito di inclusione da dicembre

Il Reddito di inclusione (ReI) è legge, il decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale: domande al via da dicembre.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto legislativo n. 147/2017 con il quale prende il via ufficiale il Reddito di Inclusione (ReI), la nuova misura unica di contrasto alla povertà destinata a nuclei familiari sotto determinate soglie di reddito ISEE.

=> Reddito Inclusione REI: funzionamenti e beneficiari

Le famiglie in possesso dei requisiti previsti dalla normativa possono richiedere il ReI al proprio Comune di residenza o ai punti di accesso indicati dai Comuni stesso a partire dal 1° dicembre 2017. Coloro che effettuano la richiesta del ReI nel mese di dicembre 2017 e non risultino già beneficiari del SIA dovranno aggiornare l’ISEE entro il termine del primo trimestre 2018.

Da gennaio 2018 il sostegno all’inclusione attiva (SIA) e l’assegno di disoccupazione (ASDI) per i disoccupati a fine NASpI verranno sostituiti dal nuovo ReI. Ne consegue che dal 1° novembre la richiesta per il SIA non potrà più essere inoltrata (il SIA è concesso ogni due mesi per le domande presentate nel bimestre precedente), mentre le domande di ASDI potranno essere presentate fino al 30 gennaio 2018 per coloro che abbiano terminato la NASPI entro il 31 dicembre di quest’anno.

Coloro che stanno già beneficiando del SIA continueranno a percepire il relativo beneficio economico per tutta la durata e secondo le modalità previste e se risultano in possesso anche dei requisiti per accedere al ReI possono chiedere la trasformazione del SIA nella nuova misura.ù

=> Sussidio Disoccupazione: requisiti, durata e novità

Il modulo di domanda e ulteriori istruzioni operative verranno presto diffuse con apposita circolare dell’INPS, che concede il beneficio.

Fonte: Gazzetta Ufficiale.

X
Se vuoi aggiornamenti su ReI, reddito di inclusione da dicembre

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy