Enasarco, contributi coincidenti senza cumulo

Non è possibile cumulare periodi contributivi coincidenti ai fini della pensione: chi versa obbligatoriamente due casse non può sfruttare l'opzione del cumulo gratuito.

Ho 64 anni ed una contribuzione mista (in totale 32 anni): circa 20 anni da agente di commercio e 12 da lavoro dipendente. Le contribuzioni INPS ed Enasarco sono però coincidenti, posso comunque usare il cumulo? Nel caso, in quale regime? Nel totale anni contributi o solo nel calcolo dell’importo della pensione?

Domanda di: Aniello C.

Il mio parere è che lei non possa esercitare il cumulo contributi, perché i periodi sono coincidenti. Il fatto che le due contribuzioni siano obbligatorie non credo sia in alcun modo rilevante ai fini della possibilità di esercitare il cumulo.

=> Periodi contributivi coincidenti irrecuperabili

Il riferimento normativo è il comma 239 della legge 228/2012, in base al quale il cumulo può essere esercitato da coloro che non siano già titolari di trattamento pensionistico presso una delle gestioni interessate dall’operazione, e che consiste nella possibilità “di cumulare i periodi assicurativi non coincidenti“. Non ci sono casi particolari contemplati né eccezioni a questa regola.

=> Recupero contributi Enasarco

Le consiglio di rivolgersi all’Enasarco per capire se i contributi da lei versati possano essere restituiti, oppure se possano consentirle di maturare un diritto autonomo a pensione, versando eventualmente contributi volontari.

X
Se vuoi aggiornamenti su Enasarco, contributi coincidenti senza cumulo

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy