Regime pensionistico di provenienza: requisiti e opzione

Opzione per esercitare il diritto al regime pensionistico di provenienza: si può ottenere la rideterminazione dell'assegno se la domanda viene valutata entro i termini di prescrizione.

Pensionato dal primo aprile 2008, non mi è stato riconosciuto il diritto al mantenimento del regime pensionistico di provenienza (ex Telefoni dello Stato – A.S.S.T. Ministero PT) previsto dalla legge n. 554 art. 6 del 28.12.1988. L’opzione era stata regolarmente esercitata ma si era smarrita la documentazione, acquisita poi in data 28 aprile 2015. Tale diritto può ancora essere esercitato ai fini della rideterminazione dell’assegno di quiescenza e I.P.S. o tale diritto è caduto in prescrizione?

Domanda di: Paolo M.

La domanda è molto specifica e il primo consiglio in questi casi è quello di rivolgersi a un professionista dell’assistenza fiscale. Io posso fornirle un semplice parere, sulla base dei dati (molto precisi) che lei indica. Mi pare di capire che il 28 aprile 2015 l’amministrazione abbia acquisito la documentazione mancante. A me sembra che i termini di prescrizione, visto che la precedente mancanza di documentazione non era attribuibile a lei, decorrano d quest’ultima data, l’aprile 2015 appunto. Sempre che non ci fossero vizi formali precedenti, che potrebbero aver inficiato il diritto alla rideterminazione dell’assegno.

In pratica, se lei aveva correttamente effettuato tutti gli adempimenti previsti, nei termini indicati (mi pare che siano sei mesi dall’assunzione), per chiedere il diritto al regime pensionistico di provenienza, dovrebbe averne diritto. Se invece il motivo per cui la sua amministrazione non ha recepito l’opzione riguarda un mancato adempimento da parte sua, il discorso è diverso e credo che lei rischi di non avere più il diritto a esercitare l’opzione.

X
Se vuoi aggiornamenti su Regime pensionistico di provenienza: requisiti e opzione

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy