DURC: quando è obbligatorio

Obbligo di DURC per qualunque concessione pubblica che implichi un contratto di appalto: come fare domanda online e utilizzare il documento.

Ditta individuale, ho in concessione dal Comune un posto fisso nel mercato coperto comunale. Mi richiedono il DURC annualmente, dichiarando il pagamento degli ultimi due anni contributivi. Sono obbligata a presentarlo?

Domanda di:

Sì, come titolare della concessione relativa al posto fisso al mercato coperto lei è tenuta a presentare il DURC, documento unico di regolarità contributiva. È una concessione pubblica, e richiede l’adempimento: il DURC è obbligatorio in tutti i contratti pubblici, stipulati da qualsiasi tipologia di privato, impresa, lavoratore autonomo o professionista.

=> DURC interno addio, verifiche online

Le ricordo che la domanda di DURC si presenta esclusivamente online, poi il documento è valido per 120 giorni (quattro mesi). La normativa di riferimento è il decreto 30 gennaio 2015, in attuazione dell’articolo 4 del dl 34/2014. La verifica della regolarità contributiva avviene in tempo reale e genera un DURC subito valido. Se la procedura non dà il via libera, è previsto invito a regolarizzarsi entro 15 giorni. Il DURC online, in corso di validità, può essere utilizzato per tutti gli adempimenti per i quali va presentato.

X
Se vuoi aggiornamenti su DURC: quando è obbligatorio

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy