APE Social 2018, requisiti diversi

Gli aventi diritto all'APE Sociale nel 2018 dovranno mantenere i requisiti richiesti per la propria specifica categoria: casi particolari.

Sono nato il 30 marzo del ’55. Entro marzo 2018 devo fare domanda di APE Social: nel frattempo posso lavorare anche pochi mesi magari con voucher?

Domanda di: Vito L.

L’APe Sociale prevede una finestra per le domande dei soggetti che maturano i requisiti nel 2018 dal primo gennaio al 31 marzo del prossimo anno, con alcune varianti in base alla categoria di lavoratori in cui si rientra. Chi vi rientra in quanto caregiver o portatore di handicap (invalido) può ovviamente lavorare anche prima della domanda; per i disoccupati e per coloro che sono addetti a mansioni gravose, invece, il discorso è diverso.

Chi è addetto a mansioni gravose, deve essere ancora lavoratore dipendente al momento in cui presenta la domanda. Nel caso dei disoccupati aventi diritto (coloro che hanno perso il lavoro, restano esclusi i precari e i contratti a termine), invece, è previsto un trimestre di inoccupazione dal termine del sussidio (NASpI, ecc.).

=> Status Disoccupazione: APe e casi particolari

Il disoccupato (per motivi involontari, es.: licenziamento) che matura questo requisito al momento della domanda definitiva di APe Sociale, successivamente al trimestre di inoccupazione può accettare altri lavori, con qualsiasi contratto, restando però all’interno dei limiti che consentono di mantenere lo stato di disoccupazione presso i centri per l’impiego.

 

X
Se vuoi aggiornamenti su APE Social 2018, requisiti diversi

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy