Quando arriva l’assegno APe Social

Decorrenza diritto e assegno non necessariamente coincidenti: cosa dice la legge e cosa succede invece in realtà.

Maturerò i requisiti per la pensione secondo la Fornero/Monti il primo dicembre 2017, sono disoccupato da novembre 2016 dopo un periodo di mobilità (con accordo sindacale). Ho tutti i requisiti previsti (età e contributi) per l’APe Social. Facendo domanda nella finestra dal primo maggio al 30 giugno, quando partirà l’assegno? Retroattivamente da maggio o da altra data?

Domanda di: Gilberto N.

Premesso che il testo del decreto attuativo, ancora atteso, conterrà probabilmente precisazioni su questo punto, direi che lei avrà diritto all’APe Social a partire dal momento in cui decorreranno le dimissioni.

In teoria, la legge prevede che il diritto decorre dal primo maggio, il problema è che però fra le condizioni necessarie c’è la cessazione dell’attività lavorativa. Visto che i decreti sono in ritardo, e comunque prima di maggio non si potrà presentare domanda, mi sembra difficile che si possa percepire il trattamento retroattivamente, perché appunto bisogna prima presentare le dimissioni.

=> Pensione anticipata: decorrenza APE

E, per farlo, bisogna necessariamente attendere la risposta positiva dell’INPS alla domanda (che non è scontata, anche nel caso in cui si possiedano tutti i requisiti, perché la risposta positiva positiva è condizionata anche alla consistenza delle risorse).

La soluzione più probabile, quindi, è che la decorrenza del trattamento dipenda, appunto, dalla decorrenza delle dimissioni.

X
Se vuoi aggiornamenti su Quando arriva l'assegno APe Social

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy