Somma contributi UE per la pensione

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Vincenzo B. chiede

Sono nato del 1958, ho iniziato a lavorare a 16 anni e sono stato volontario sottufficiale presso la Marina militare dal 1975 al 1981, anno in cui mi sono trasferito in Inghilterra accumulando 36 anni pensionistici nel sistema inglese. Sono ora residente in Francia: quali sono i miei diritti per la pensione? Ho perso i contribuiti di Marina Militare? Noi europei abbiamo diritti che gli Stati nazionali devono rispettare?

La sua è una domanda interessante e complessa, quindi le consiglio di contattare il suo ente previdenziale e chiedere con precisione. In ogni caso, lei non dovrebbe perdere niente, perché è previsto di poter sommare, ai fini della pensione, tutti i contributi versati in diversi paesi comunitari.

=> Contributi all’estero: come fare il cumulo

I Regolamenti europei garantiscono la possibilità di utilizzare tutti i contributi versati nei diversi paesi, calcolando poi la pensione con il sistema del pro-rata.

=> Contributi esteri: totalizzazione Italia e Francia

Anche se risiede in Francia, suppongo che lei la pensione la maturi nel sistema inglese, ma dovrebbe essere possibile far calcolare anche i contributi versati in Italia. Dovrebbe rivolgersi all’ente previdenziale inglese (o comunque, all’ultimo ente a cui ha versato contributi per la pensione) e chiedere come totalizzare i contributi versati in Italia.

Barbara Weisz risponde
Ti è stato utile?   
Attendere prego...