Niente APe Social per i precari

Gli assunti con contratto a tempo determinato non sono contemplati tra i potenziali beneficiari dell'APe Social: ecco cosa dice il dettato di legge.

E’ possibile accedere all’APe Social alla scadenza di un contratto di lavoro domestico e tempo determinato? E di un contratto a tempo indeterminato a cui dovesse seguire un licenziamento?

Domanda di: Giovanni C.

In effetti, il testo della legge non comprende fra gli aventi diritto all’APe Social i dipendenti a tempo determinato che restano senza lavoro alla scadenza del contratto: la lettera a) del comma 179 si riferisce esplicitamente a stato di disoccupazione:

“in seguito a cessazione del rapporto di lavoro per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale nell’ambito di procedure di licenziamento per motivi oggettivi”.

 

=> APe social: ecco gli esclusi

Non è contemplato il caso dei contratti a termine.

X
Se vuoi aggiornamenti su Niente APe Social per i precari

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy