Locazioni: credito d’imposta per riscatto alloggi sociali

Locazioni: come si calcola e utilizza il credito di imposta per riscatto da parte del locatore degli alloggi sociali.

Al locatore che riscatti un alloggio sociale spetta il credito di imposta disposto dal D.M. Infrastrutture del 21 giugno 2017, ora pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 183/2017, riguardante contratti locativi e futuro riscatto con riconoscimento di un credito d’imposta a favore del locatore/cedente ai fini delle imposte sui redditi e ai fini IRAP.

=> Deduzione affitto immobili in locazione

Il decreto prevede che in caso di riscatto di un alloggio sociale da parte del conduttore, il locatore benefici di un credito d’imposta e che il corrispettivo della cessione si consideri conseguito alla data di esercizio del diritto di riscatto da parte del conduttore.

Il decreto in esame indica le modalità di determinazione del beneficio e come utilizzarlo:

  • ai fini delle imposte sui redditi, il credito si calcola applicando l’aliquota IRES vigente alle quote di canone di locazione imputate in conto del prezzo di acquisto futuro dell’alloggio, percepite prima del riscatto;
  • ai fini IRAP, l’ammontare del credito deve essere calcolato applicando a tali quote l’aliquota dell’imposta regionale sulle attività produttive vigente.

La norma prevede quindi che i crediti possano essere utilizzati in diminuzione delle imposte sui redditi e dell’IRAP relative al periodo d’imposta in cui è stato stipulato il contratto di vendita dell’unità immobiliare.

=> Deduzione affitto immobili in locazione 

In caso di mancato utilizzo in tutto o in parte dei crediti di imposta, l’ammontare residuo potrà essere riportato ed utilizzato, senza alcun limite temporale, nelle dichiarazioni dei redditi successive.

Fonte: decreto ministeriale 21 giugno 2017.

X
Se vuoi aggiornamenti su Locazioni: credito d’imposta per riscatto alloggi sociali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy