Canone RAI, esenzione entro gennaio

Si avvicina la scadenza di gennaio per l’esenzione dal canone RAI valida per tutto il 2018 in caso di mancato possesso dell’apparecchio televisivo: i dettagli.

Anche nel 2018 l’importo del canone RAI sarà di 90 euro (importo confermato dal comma 1147, articolo unico, della legge di Stabilità, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 302 del 29.12.2017), addebitato direttamente in bolletta elettrica per le utenze domestiche residenziali, in dieci rate da 9 euro da gennaio a ottobre.

 => Esonero Canone TV: modello 2018 online

Esenzione canone RAI

I titolari di utenza elettrica esenti dal canone RAI perché non in possesso di alcun apparecchio atto a ricevere trasmissioni radiotelevisive, devono presentare il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione entro il 31 gennaio 2018 affinchè l’esenzione abbia valore per tutto l’anno.

L’adempimento va effettuato anche da parte di coloro che hanno già chiesto l’esenzione per non possesso dell’apparecchio Tv nell’anno precedente: la richiesta va rinnovata infatti tutti gli anni altrimenti, pur non possedendo il televisore, bisogna pagare il canone.

=> Esonero canone RAI, come compilare il modello di domanda

Scadenze dichiarazione

In generale, la dichiarazione sostitutiva di non detenzione va presentata dal 1° luglio dell’anno precedente ed entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento perché abbia effetto a partire dal 1° gennaio.

Chi dovesse mancare la scadenza di gennaio, o rientri nei requisiti richiesti successivamente a tale scadenza, potrà ottenere il riconoscimento del diritto all’esenzione dal canone RAI per il secondo semestre presentando la dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno così da non vedersi più addebitare l’abbonamento dopo giugno (quindi, alla fine pagherà 45 euro).

X
Se vuoi aggiornamenti su Canone RAI, esenzione entro gennaio

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy