Locazioni brevi nella Certificazione Unica

Gli intermediari che hanno operato la trattenuta del 21% sulle locazioni brevi come sostituti d'imposta rilasciano Certificazione Unica 2018, che conterrà uno spazio dedicato.

La Certificazione Unica 2018 conterrà uno spazio per le locazioni brevi, per i contribuenti che hanno trattenuto il 21% sui canoni applicati, operando come sostituti d’imposta. Lo ha specificato l’Agenzia delle Entrate rispondendo alle domande poste nel corso del Forum Lavoro 2017 dei Consulenti del Lavoro. Il quesito riguarda le ritenute effettuate dagli intermediari immobiliari e dai portali online applicando l’imposta sugli affitti turistici prevista dall’articolo 4 del dl 50/2017. Nella Certificazione Unica (CU2018) ci sarà il nuovo spazio “Certificazione redditi – locazioni  brevi”,  che dovranno compilare i soggetti che hanno effettuato la ritenuta del 21%.

=> Locazioni brevi, tutte le regole

Le locazioni brevi durano al massimo 30 giorni, sono stipulate da persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, direttamente o tramite soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, anche attraverso la gestione di portali online. Questi intermediari, intervenendo nel pagamento dei canoni, trattengono direttamente il 21% sulla locazione.

=> Locazioni brevi, tassa Airbnb al 21%

Vengono anche fornite anticipazioni sulle regole di compilazione: i dati relativi a più locazioni di una medesima unità immobiliare potranno essere esposti, a scelta del contribuente, in forma aggregata o per singolo contratto. Andrà specificato se l’unità immobiliare è stata interamente locata o solo parzialmente. Bisognerà indicare durata del contratto nel 2017, dati relativi all’immobile (Comune e indirizzo, per rendere agevole l’adempimento non vengono richiesti i dati catastali), importo e ritenuta operata.

Nel frattempo, segnaliamo che l’Antitrust ha chiesto di modificare la norma relativa all’imposta perché giudicata anti-concorrenziale nei confronti dei diversi operatori. Di fatto, la misura introduce nuovi adempimenti a carico degli intermediari con lo scopo di contrastare l’evasione fiscale. Al momento, tuttavia, la norma è in vigore e richiede ai soggetti coinvolti di adempiere agli obblighi richiesti entro le tempistiche previste, a pena di sanzioni.

X
Se vuoi aggiornamenti su Locazioni brevi nella Certificazione Unica

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy