ISEE per l’assegno di natalità

Tempo fino a fine anno per chi avesse mancato di presentare una nuova DSU utile al rilascio dell’ISEE minorenni per l’anno 2017, pena la decadenza dell'assegno di natalità.

Tempo fino al 31 dicembre 2017 per regolarizzare la percezione dell’assegno di natalità (Bonus Bebè) per l’anno in corso mediante la presentazione della DSU, la Dichiarazione Sostitutiva Unica necessaria per il rilascio dell’ISEE minorenni. A ricordarlo è l’INPS con il Messaggio n. 4476 del 2017.

In caso di mancata presentazione della Dichiarazione Unica utile al rilascio dell’ISEE per l’anno 2017 entro la fine dell’anno, l’erogazione dell’assegno per l’anno in corso, già sospeso, verrà annullato del tutto.

Otre alla perdita delle mensilità per l’anno 2017, senza la presentazione di un ISEE valido per il 2017 decadrà anche la domanda di assegno presentata nell’anno 2016.

=> Assegno di natalità: le novità INPS

Presentazione DSU

La DSU deve essere presentata ogni anno, visto che la sua validità decade ogni 15 gennaio dell’anno successivo a quello in cui è stata presentata, pena la decadenza del beneficio degli assegni di natalità. Ecco perché per l’assegno di natalità 2017 serve una nuova DSU per ottenere l’ISEE 2017.

Secondo lo stesso principio, nel caso in cui si sia in possesso dei requisiti richiesti per l’assegno di natalità 2018, per ottenere il beneficio bisognerà presentare una nuova DSU dal 1° gennaio 2018, inclusi quelli che presenteranno la DSU entro il 31 dicembre 2017, così da consentire all’INPS di verificare la permanenza dei requisiti di legge e l’erogazione delle mensilità di assegno agli aventi diritto per il 2018.

=> Rilascio e rinnovo ISEE: regole e scadenze

GUARDA LA VIDEO GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI MODELLI DSU:


Fonte: INPS.

X
Se vuoi aggiornamenti su ISEE per l'assegno di natalità

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy