Intrastat, ritardi senza sanzioni

Intrastat ripristinato per il 2017 l'invio del modello INTRA2, ma senza sanzioni in caso di ritardo sulla scadenza per il mese di marzo: il comunicato dell'Agenzia delle Entrate.

L’Agenzia delle Entrate ricorda, con un comunicato, il nuovo e mutato quadro giuridico relativo agli adempimenti in materia di Intrastat a seguito dell’entrata in vigore della legge n. 19 del 28 febbraio 2017, di conversione del D.L. n. 244/2016 (cosiddetto “Decreto Milleproroghe”) che ha ripristinato l’invio del modello INTRA2.

=> Decreto Milleproroghe 2017: le novità

Questo ha determinato, a partire da febbraio 2017, la proroga per tutto l’anno in corso degli obblighi Intrastat vigenti alla data di entrata in vigore del D.L. n. 193/2016 per gli acquisti intracomunitari di beni e prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato membro UE, ovvero delle comunicazione dei dati fiscali mensili e trimestrali, oltre che dei dati statistici per i contribuenti mensili, cioè di comunicazione degli elenchi acquisti (INTRA2) mensili e trimestrali di beni e servizi.

Nella nota stampa l’Agenzia rende inoltre noto che la quasi totalità dei contribuenti interessati ha correttamente adempiuto all’obbligo di comunicazione mediante modello INTRA2 per il mese di gennaio 2017, obbligo che il Fisco con un comunicato di febbraio aveva previsto permanesse solo ai soli fini statistici a carico dei soli soggetti passivi IVA già tenuti alla presentazione mensile di detti modelli.

=> IVA: novità 2017 e approfondimenti

A fronte delle novità introdotte dal decreto Milleproroghe ed essendo molto vicina la scadenza di marzo, ora l’Agenzia delle Entrate dichiara che eventuali ritardi di trasmissione non saranno sanzionati.

Le Entrate comunicano inoltre che Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e ISTAT stanno lavorando alla predisposizione del provvedimento di semplificazione previsto dalla Legge 19/2017 così da ridurre significativamente la platea dei soggetti obbligati e le variabili oggetto delle comunicazioni Intrastat.

Fonte: Agenzia delle Entrate.

X
Se vuoi aggiornamenti su Intrastat, ritardi senza sanzioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy