Esenzione IMU imbullonati: procedura Docfa al via

Esenzione IMU imbullonati: istruzioni e scadenze per l'aggiornamento della rendita catastale tramite scorporo impianti, tramite procedura Docfa.

Tra le tante novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016, c’è anche la nuova determinazione della rendita catastale degli immobili a destinazione speciale e particolare (categorie D ed E). Con la circolare n. 2/E/2016, l’Agenzia delle Entrate ha fornito indicazioni sull’aggiornamento di tali rendite a fronte dell’esclusione degli imbullonati dall’ambito di applicazione IMU.

=> Esenzione IMU imbullonati: ecco le istruzioni per le imprese

Calcolo rendita catastale

In sostanza, nella stima diretta devono essere presi in considerazione il suolo, le costruzioni e gli elementi strutturalmente connessi al suolo o alle costruzioni che ne accrescono la qualità e l’utilità, mentre ne restano fuori le componenti impiantistiche, di varia natura, funzionali solo a uno specifico processo produttivo. Ad essere interessati dalla norma sono immobili a destinazione speciale e particolare quali industrie, centrali o stazioni elettriche. Non saranno più inclusi le turbine, gli aerogeneratori, i grandi trasformatori, gli altoforni e tutti gli impianti che costituiscono le linee produttive dell’unità immobiliare, indipendentemente dalle loro tipologia, rilevanza dimensionale o modalità di connessione.

=> IMU-TASI nel Fotovoltaico: aumento rendita catastale

Ad essere esclusi sono inoltre i pannelli fotovoltaici, ad eccezione di quelli integrati sui tetti e nelle pareti della struttura che non possono essere smontati senza rendere inutilizzabile la copertura o la parete cui sono connessi.

Scadenze

Il termine ultimo per aggiornare i dati catastali è il 15 giugno, presentando atti che consentano di escludere eventuali componenti impiantistiche che, secondo i nuovi criteri, non fanno più parte della stima diretta. Dopo tale data non sarà più possibile far valere l’esenzione. Ricordiamo che la nuova disposizione, ovvero la nuova rendita catastale, avrà valore fiscale ai fini del calcolo IMU a decorrere dal 1° gennaio 2016.

=> IMU-TASI unificate nella Legge di Stabilità 2016

Procedura Docfa

Per lo scopo, l’Agenzia ha reso disponibile online la nuova versione 4.00.3 della procedura Docfa, con le relative istruzioni operative. Va utilizzata per aggiornare il Catasto Edilizio Urbano ai fini della rideterminazione della rendita catastale per scorporo degli impianti. Per accedere alla procedura basta seguire il percorso Home>Cosa devi fare>Aggiornare dati catastali e ipotecari>Aggiornamento Catasto fabbricati – Docfa.

Fonte: Agenzia delle Entrate.

X
Se vuoi aggiornamenti su Esenzione IMU imbullonati: procedura Docfa al via

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy