IRPEF e altre imposte: lascia o raddoppia

Addio a una decina di micro imposte, ma in arrivo rincari all'addizionale IRPEF regionale e comunale per i redditi medio-alti: ecco le novità sulle imposte in Italia.

Abolire le tasse, una decina, che generano poco gettito, ovvero rappresentano un onere da rispettare per i contribuenti il cui costo risulta sproporzionato rispetto a quanto ricavato dall’Erario: questo l’obiettivo del decreto allo studio del Governo. In parallelo alle minori imposte, aumenta però l’IRPEF, o meglio le addizionali regionali e comunali, per effetto delle delibere 2015.

=> Addizionale IRPEF in aumento: la mappa delle Regioni

Tasse  eliminate

Tra le tasse che verranno eliminate troviamo la marca da bollo da 73,50 euro per il rilascio del passaporto, la tassa di 16 euro per il rilascio del diploma di laurea.

Aliquote IRPEF

Per quanto riguarda le aliquote delle addizionali comunali e regionali IRPEF, quest’anno si applicano quelle deliberate l’anno scorso, quando ancora non erano in vigore i vincoli definiti con la Legge di Stabilità 2016 la quale vieta di ritoccare al rialzo le aliquote.

 => IRPEF: scaglioni e aliquote 2015-2016

Gli incrementi più importanti si registrano nel Lazio, in Emilia Romagna, in Piemonte e in Liguria, a discapito soprattutto dei redditi medio alti, ovvero dai 35mila euro di imponibile annuo in su.

X
Se vuoi aggiornamenti su IRPEF e altre imposte: lascia o raddoppia

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy