Bonus mobili e casa in affitto

Requisiti di accesso al bonus mobili 2017, destinato anche ad inquilini in affitto e a chi abita un immobile in comodato: regole di spesa e sulla destinazione degli acquisti.

Volevo sapere se esiste la possibilità di usufruire del bonus mobili per la casa in affitto.

Domanda di: Giorgio d.S.

Sì, il bonus mobili può essere utilizzato anche dall’inquilino in affitto, così come al comodatario. La legge (articolo 16 dl 63 2013) prevede che siano destinatari del beneficio fiscale gli stessi contribuenti che hanno diritto al bonus ristrutturazioni edilizie, che non è riservato ai proprietari dell’immobili ma è appunto esteso anche agli inquilini.

=> Bonus Mobili: detrazioni al convivente

Il primario requisito è che gli arredi o elettrodomestici siano essere destinati a immobili oggetto di ristrutturazione edilizia agevolata. La seconda cosa fondamentale – che si sia proprietari o affittuari – è che il beneficio venga fruito dal contribuente che ha effettivamente sostenuto la spesa, in base a quanto risulta dl pagamento.

=> Guida bonus mobili 2017

Le ricordo che non è necessario che gli arredi o gli elettrodomestici siano destinati ai locali oggetti di ristrutturazione, basta che l’immobile sia lo stesso. Per esempio, è possibile applicare il bonus mobili all’acquisto degli arredi per il salotto anche se i lavori di ristrutturazione hanno interessato solo la cucina.

Il bonus mobili è pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 10mila euro, ed è valido fino al 31 dicembre 2017. Se l’acquisto è avvenuto nel 2017, i lavori di ristrutturazione devono essere stati effettuati dopo il primo gennaio 2016.

X
Se vuoi aggiornamenti su Bonus mobili e casa in affitto

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy