Parafarmaci in dichiarazione precompilata

Oltre al danno la beffa: se la precompilata è sbagliata va corretta, anche se così si possono subire controlli.

Nella dichiarazione precompilata ho notato che viene inserito il totale dello scontrino farmacia, anche se al suo interno sono presenti sia farmaci sia parafarmaci, che non dovrebbero essere portati in detrazione. Come ci si deve comportare in questo caso?

Domanda di: Dario F.

In questi casi la scelta più corretta è di correggere la dichiarazione, indicando le cifre corrette. Certo, si tratta di un caso limite perché così facendo, oltre ad operare a suo sfavore perde anche il beneficio in base al quale si evitano i controlli fiscali: in base alla normativa, non vengono effettuati solo nel caso in cui il contribuente accetti la dichiarazione precompilata senza modifiche.

Se non corregge l’errore e non effettua modifiche alla dichiarazione, in teoria non rischia nulla perché sulle dichiarazioni precompilate inviate senza modifiche il Fisco non effettua i consueti controlli formali sulla documentazione.

Detto questo, le consiglio di correggere comunque l’errore, perché si tratta di un’irregolarità: al di là delle rigidità applicative sopra descritte va comunque sanata. Magari, prima, controlli con precisione che i dati relativi ai farmaci inseriti nelle spese con diritto alla detrazione siano effettivamente sbagliati. Le segnalo un link con una serie di elementi che potrebbero esserle utili:

=> Farmaci da banco detraibili

X
Se vuoi aggiornamenti su Parafarmaci in dichiarazione precompilata

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy