Iscritti AIRE, IMU casa dovuta

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Piero M. chiede

Sono un pensionato iscritto AIRE e residente in Romania. Posseggo un’abitazione popolare in Italia e non ho altri beni né in Italia né all’estero. Mi dicono che il mio immobile è considerato seconda casa. E’ vero?

Se risulta residente all’estero in quanto iscritto all’AIRE, la sua casa in Italia non può risultare come abitazione principale, perché non corrisponde alla sua residenza, di conseguenza è vista come seconda casa. L’abitazione principale, infatti, deve essere quella in cui si ha anche la residenza.

In caso contrario, una casa di proprietà, pur se di tipo residenziale, viene considerata come seconda casa (immobile diverso dall’abitazione principale), almeno ai fini fiscali. Per intenderci: per la sua casa italiana, nella quale lei non è residente, pagherà l’IMU come seconda casa. Per quanto riguarda invece la TASI, dal 2016 è previsto l’esenzione per chi possiede una sola unità immobiliare e risiede all’estero con iscrizione AIRE:

=> Esenzione TASI iscritti AIRE

In generale, ricordiamo che anche gli iscritti all’AIRE possono comunque mantenere la residenza fiscale in Italia:

=> Residenza fiscale: come evitare la doppia imposizione

Barbara Weisz risponde
Ti è stato utile?   
Attendere prego...