Regime forfettario: quali detrazioni?

Deduzioni fiscali per professionisti in regime forfettario: regole, calcoli ed esempi pratici.

Quali spese si possono detrarre/dedurre dall’imponibile nel caso di un professionista che abbia adottato il regime forfettario 2017?

Domanda di: Silvia B.

La caratteristica del regime forfettario risiede nel fatto che si pagano le tasse applicando un’aliquota fissa (il 15%), calcolata applicando al reddito un determinato coefficiente, in relazione alla tipologia di attività.

=> Guida al Regime Forfettario 2017

L’unica cosa che si può dedurre sono i contributi previdenziali, per il resto non si possono applicare ulteriori detrazioni, deduzioni e via dicendo, proprio perché si tratta di un’imposta forfettaria.

=> Vecchio Regime Minimi: quali spese scaricare

Per i professionisti, il tetto di reddito è 30mila euro, il coefficiente 78%. Quindi, per fare un esempio di come si applica l’imposta, lei calcola l’imponibile applicando il coefficiente (78%) al suo reddito (che deve essere inferiore a 30mila euro), poi sottrae i contributi previdenziali, e a questo punto applica l’imposta fissa del 15%.

X
Se vuoi aggiornamenti su Regime forfettario: quali detrazioni?

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy