Bonus casa senza limiti

Niente limiti al numero di immobili per cui chiedere agevolazioni fiscali sulla casa, basta essere titolari di diritti reali o di godimento ed essere intestatari di fatture e bonifici di pagamento.

I bonus ristrutturazione e risparmio energetico sono validi per più immobili di proprietà in comuni diversi purché abbia la capienza IRPEF? Come usufruttario, posso richiedere i bonus ristrutturazioni e arredi nella mia dichiarazione dei redditi che con fattura intestata a me e bonifico di mia moglie comproprietaria da un conto con delega?

Domanda di: Antonio M.

Le detrazioni legate alle ristrutturazioni edilizie e al risparmio energetico sono regolamentante in prima battuta dall’art. 16-bis del TUIR e poi riequilibrate dalla prassi e dalle guide che vengono di anno in anno pubblicate dall’Agenzia dell’Entrate.

=> Bonus Ristrutturazione: interventi e spese detraibili

=> Bonus Edilizia e Mobili 2018

Per entrare nel vivo delle differenti domande poste dal lettore, andiamo direttamente a rispondere ai dubbi posti:

  • non ci sono limiti legati al numero di immobili per cui poter chiedere le agevolazioni anzi, si possono richiedere più agevolazioni contemporaneamente nello stesso anno di imposta, purché vengano rispettati tutti i requisiti richiesti;
  • tra i requisiti c’è essere proprietari degli immobili o titolari di diritti reali /personali di godimento sugli stessi: il lettore usufruttuario può dunque richiedere tali benefici;
  • fatture e bonifici devono essere intestati allo stesso contribuente che sostiene la spesa se vuole portare in detrazione tali importi: la spesa tramite bonifico del coniuge non rende riconoscibile le detrazioni.

Greta Rosatelli – Esperto fiscalista

X
Se vuoi aggiornamenti su Bonus casa senza limiti

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy