Agevolazioni prima casa in donazione

I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate in tema di agevolazioni fiscali prima casa in caso di successione o donazione.

Le agevolazioni per la prima casa spettano anche in caso di immobile ricevuto in donazione, ma solo ad alcune condizioni, chiarite dall’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 86/2017. In particolare le Entrate chiariscono che affinché la disciplina agevolativa riservata all’abitazione principale trovi applicazione, con riferimento alle imposte ipotecaria e catastale, anche per gli acquisti a titolo gratuito è necessario vendere, entro un anno, l’eventuale altro immobile che sia stato acquistato dallo stesso contribuente beneficiando allo stesso modo delle agevolazioni prima casa.

=> Agevolazioni prima casa: le novità

Si tratta ad esempio dell’IVA agevolata da corrispondere in caso di acquisto di immobili abitativi da impresa, nonché delle imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa. Il tutto purché si tratti di una prima casa diversa da quelle appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

Dunque è possibile fruire dei benefici prima casa anche per la costituzione o il trasferimento di diritti su immobili per i quali ricorrano i presupposti di legge derivanti da successione o donazione. L’interessato deve dichiarare di volersi avvalere di tale agevolazioni e di averne diritto nella stessa dichiarazione di successione o nell’atto di donazione.

Fonte: Agenzia delle Entrate.


X
Se vuoi aggiornamenti su Agevolazioni prima casa in donazione

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy