Farmacie: IVA e fiscalità su prestazioni

I chiarimenti del Fisco in merito al regime IVA e l'obbligo di certificazione dei corrispettivi per le prestazioni sanitarie rese dalle farmacie.

Anche le prestazioni sanitarie effettuate dalle farmacie sono soggette al regime IVA e all’assolvimento degli obblighi di certificazione dei corrispettivi, l’eventuale esenzione ex articolo 10 dipende dalla natura della dell’intervento e dalla qualifica del soggetto che lo rende: se non si tratta, rispettivamente di diagnosi, cura e riabilitazione e di soggetti abilitati all’esercizio della professione, viene meno il diritto all’esenzione.

=> Farmacie online, come effettuare la registrazione

A chiarire il regime IVA e l’obbligo di certificazione dei corrispettivi per i servizi sanitari resi dalle farmacie è la Risoluzione n. 60/E/2017 del Fisco a fronte del crescente trend delle farmacie di oggi di prestare attività alternative, a pagamento, alla semplice somministrazione di farmaci.

Per quanto riguarda gli obblighi di certificazione dei corrispettivi, ricordando che i soggetti abilitati all’esercizio della professione sanitaria rendono normalmente le proprie prestazioni per conto della farmacia all’interno dei suoi locali, emettendo fattura nei confronti di quest’ultima, il documento elenca le prestazioni che possono essere documentate mediante scontrino fiscale “parlante”, ovvero recante la specificazione della natura, qualità e quantità dei servizi prestati e il codice fiscale del destinatario.

Fonte: MEF.

X
Se vuoi aggiornamenti su Farmacie: IVA e fiscalità su prestazioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy