Equipro, consultazione debiti online

Servizio online di Equitalia per intermediari fiscali per verificare la situazione debitoria dei propri assistiti.

Equitalia mette a disposizione di commercialisti, consulenti del lavoro, tributaristi, centri di assistenza fiscale (CAF) e associazioni di categoria una nuova area riservata per l’accesso ai servizi online di Ente di riscossione, consentendo loro di tenere sotto controllo cartelle, avvisi, rate e scadenze dei propri assistiti.

=>Rottamazione cartelle, servizio online

Equipro

Si tratta del servizio Equipro che consente di evitare file agli sportelli consentendo agli intermediari di:

  • pagare cartelle e avvisi di pagamento;
  • ottenere la rateizzazione per importi fino a 60 mila euro;
  • trasmettere istanze di rateizzazione fino a 60 mila euro o di sospensione legale della riscossione;
  • trasmettere dichiarazioni di adesione alla definizione agevolata ai sensi del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016.

Dunque un servizio che viene incontro ai contribuenti, semplificando le operazioni che li riguardano, purché si affidino ad un professionista di fiducia.

=> Cartelle esattoriali: consultare l’estratto conto Equitalia

Requisiti

Tra i requisiti chiesti ai professionisti l’essere abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (ex art. 3 comma 3 DPR n. 322/1998) e alla funzione denominata “servizi online Equitalia”, nonché essere in possesso di una regolare delega da parte dei loro assistiti, attribuita con la procedura online o con quella cartacea tradizionale.

Procedura delega online

Per attribuire la delega all’intermediario fiscale con il metodo web è necessario il professionista delegato ed il contribuente delegante siano in possesso delle credenziali di accesso al servizio Entratel dell’Agenzia delle Entrate da utilizzare per accedere all’area riservata Equitalia e al servizio “Delega”, presente in tale area.

Una volta registrati al servizio, contribuente e professionista delegato dovranno seguire i seguenti passi:

  • l’intermediario abilitato (o suo incaricato) deve entrare nell’Area riservata agli intermediari – EquiPro con le credenziali di Entratel dell’Agenzia delle Entrate o tramite Smart Card (Carta Nazionale dei Servizi), accedere alla sezione “Gestione deleghe” e accettare il nuovo regolamento con le “Condizioni generali di adesione” al servizio che ha validità quattro anni;
  • il contribuente (delegante) deve entrare nell’Area riservata ai cittadini con le sue credenziali e accedere alla sezione “Delega un intermediario”, prendere visione delle “Condizioni generali di adesione” ai servizi web e indicare il codice fiscale dell’intermediario abilitato che desidera delegare. La delega, che potrà essere revocata in qualsiasi momento, ha una validità di due anni;
  • l’intermediario abilitato (o suo incaricato), sempre nella sezione “Gestione deleghe”, deve accettare la delega ricevuta.

=> Cartella esattoriale: cos’è, come e quando si paga

Procedura delega tradizionale

Per la procedura tradizionale è richiesta copia del documento di identità del delegante, da allegare alla delega che dovrà essere trasmessa dall’intermediario all’Agenzia delle Entrate attraverso il servizio telematico Entratel. Sarà poi l’Agenzia delle Entrate a trasmettere a Equitalia i dati necessari ad attestare il conferimento della delega all’intermediario (codice fiscale dell’intermediario, codice fiscale del delegante, data della delega).

Periodo transitorio

Le nuove modalità di accesso all’area riservata e di attribuzione delle deleghe sono già attive, ma fino al 30 giugno 2017 potrà ancora essere utilizzata anche la vecchia area riservata con le vecchie regole. Dopo tale data sarà attiva solo la nuova Area riservata con le nuove deleghe.

Video Guida Equitalia ad Equipro


Fonte: Equitalia.

X
Se vuoi aggiornamenti su Equipro, consultazione debiti online

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy